fbpx

LET in Sudafrica: torneo su sole 18 buche e titolo alla Skarpnord

  21 Aprile 2013 News
Condividi su:

Dopo il nubifragio che ha costretto all’annullamento del secondo giro, è stato il vento ad oltre 66 km orari a impedire il regolare svolgimento del terzo sul percorso del Southbroom Golf Club (par 72), a Southbroom in Sudafrica. Così è stato deciso di annullare gli score parziali ottenuti al fino al momento dello stop, di considerare il South African Women´s Open (Ladies European Tour) chiuso dopo 18 buche e di assegnare il titolo alla norvegese Marianne Skarpnord (nella foto), che le aveva terminate da sola al comando con 69 (-3) colpi. Al secondo posto con 70 (-2) la finlandese Minea Blomqvist, le sudafricane Ashleigh Simon e Stacy Lee Bregman, l’inglese Charley Hull, la svedese Camilla Lennarth, l’americana Katie Burnett e la tedesca Nina Holleder. In media graduatoria le tre italiane in gara: 44ª con 74 (+2) Margherita Rigon, 56ª  con 75 (+3) Veronica Zorzi e 69ª con 76 (+4) Sophie Sandolo. La Skarpnord (per lei 43.500 euro su un montepremi di 290.000 euro) ha ottenuto così il terzo titolo nel tour, dove non vinceva dal 2009 quando si era imposta nel CartaSi Italian Open a Le Rovedine. Nel suo score quattro birdie e un bogey. Per la Rigon quattro birdie, altrettanti bogey e un doppio bogey; per la Zorzi tre bogey; per la Sandolo un birdie, tre bogey e un doppio bogey. Secondo giro – Un nubifragio con conseguente allagamento del percorso del Southbroom Golf Club (par 72), a Southbroom in Sudafrica, non ha permesso lo svolgimento del secondo giro del South African Women´s Open (Ladies European Tour), che di conseguenza è stato annullato. Il torneo avrò luogo sulla distanza di 36 buche, anziché sulle 54 programmate, e nella terza e ultima giornata si riprenderà con la norvegese Marianne Skarpnord, vincitrice di un Open d’Italia femminile (2009), al comando con 69 (-3) colpi, seguita con 70 (-2) dalla finlandese Minea Blomqvist, dalle sudafricane Ashleigh Simon e Stacy Lee Bregman, dall’inglese Charley Hull, dalla svedese Camilla Lennarth, dall’americana Katie Burnett e dalla tedesca Nina Holleder. Al 44° posto con 74 (+2) Margherita Rigon (nella foto), al 56° con 75 (+3) Veronica Zorzi e al 69° con 76 (+4) Sophie Sandolo. Il montepremi è di 290.000 euro. Primo giro – Sul percorso del Southbroom Golf Club (par 72), nella città da cui il circolo prende il nome situata nella provincia del KwaZulu-Natal, in Sudafrica, è iniziato il South African Women´s Open, torneo nel quale Margherita Rigon, 44ª con 74 (+2), Veronica Zorzi, 56ª con 75 (+3), e Sophie Sandolo, 69ª con 76 (+4), sono a metà graduatoria. Il tracciato si è rivelato abbastanza ostico per le concorrenti tanto che solamente in quindici sono scese sotto par con la norvegese Marianne Skarpnord, vincitrice di un Open d’Italia femminile (2009), che è riuscita a prendere la vetta entrando il club house con uno score di 69 (-3) colpi. Sono a ridosso con 70 (-2) la finlandese Minea Blomqvist, le sudafricane Ashleigh Simon e Stacy Lee Bregman, l’inglese Charley Hull, la svedese Camilla Lennarth, l’americana Katie Burnett e la tedesca Nina Holleder e hanno concluso sotto par, al nono posto con 71 (-1), anche le inglesi Emily Taylor e Rebecca Hudson, la danese Line Vedel, la tedesca Miriam Nagl, la francese Valentine Derrey, la statunitense Mallory Fraiche e la neozelandese Cathryn Bristow. Poco dietro la sudafricana Lee-Anne Pace e la thailandese Nontaya Srisawang, 16.e con 72 (par). Per la Skarpnord quattro birdie e un bogey; per la Rigon quattro birdie, altrettanti bogey e un doppio bogey; per la Zorzi tre bogey; per la Sandolo un birdie, tre bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 290.000 euro.  Prologo – Veronica Zorzi, Sophie Sandolo e Margherita Rigon (nella foto) partecipano al South African Women´s Open (19-21 aprile) con il quale il Ladies European Tour riprende il suo cammino dopo una pausa di tre settimane. Si gioca al Southbroom Golf Club, nella città da cui il circolo prende il nome situata nella provincia del KwaZulu-Natal, in Sudafrica, dove potrebbero avere un certo vantaggio le giocatrici di casa e, in particolare, Lee-Anne Pace, Stacy Lee Bregman e Ashleigh Simon, che sono le più accreditate. Tra le candidate al titolo anche le inglesi Florentyna Parker e Trish Johnson, la gallese Becky Brewerton, la scozzese Carly Booth, le australiane Stacey Keating e Nikki Garrett, le thailandesi Nontaya Srisawang e Titiya Plucksataporn e le francesi Anne-Lise Caudal, Gwladys Nocera, Jade Schaeffer e Sophie Giquel. Si attende una bella prestazione da Veronica Zorzi, apparsa molto tonica nelle ultime uscite. Il montepremi è di 290.000 euro.