fbpx

LET: finale Qualifying School Ariya Jutanugarn 16 anni e tanta classe

  17 Dicembre 2012 News
Condividi su:

La 16enne dilettante thailandese Ariya Jutanugarn (nella foto) ha vinto con 336 colpi (68 70 64 65 69, -24) e con grande autorità la finale della Qualifying School del Ladies European Tour (Lalla Aicha Tour School), disputata sui percorsi dell’Amelkis Golf Club e del Al Maaden Golf Resort, entrambi par 72, a Marrakech in Marocco. E’ stato un en-plein in casa Jutanugarn perché la sorella Moriya, di un anno più grande, si era imposta alcunI giorni addietro nella Qualifying School del LPGA Tour.

 

La vincitrice ha lasciato a debita distanza l’australiana Nikki Campbell e la l’amateur inglese Emily Taylor (341, -19), la svedese Louise Larsson (343, -17), la cinese Xi Yu Lin (344, -16), l’altra svedese Camilla Lennarth (345, -15) e la danese Malene Jorgensen (347, -13). Hanno ottenuto la ‘carta’ piena per il Ladies European Tour 2013 le prime 30 classificate (categoria 8b), mentre le altre giocatrici terminate dal 31° al 66° posto, tra le quali anche Cheyenne Woods (36ª con 356, -4) nipote di Tiger Woods, hanno avuto la categoria 9b, con meno chances di giocare.

 

Hanno preso parte alla gara sei italiane che non hanno superato il taglio: 68.e con 288 (par) Alessandra Averna (70 71 73 74) e Martina Migliori (77 74 72 65), fuori per un colpo, quindi Vittoria Valvassori, 114ª con 296 (77 72 74 73, +8), Laura Sedda (72 74 75 76) e la dilettante Elisabetta Bertini (73 77 74 73), 118.e con 297 (+9), e Anna Rossi, 136ª con 303 (80 78 73 72, +15). Riceveranno la categoria 12a, come tutte le altre rimaste fuori dal giro conclusivo, mentre coloro che non hanno superato lo Stage 1 hanno avuto la categoria 12b. Quarto giro -Nessuna delle sei italiani in campo è riuscita a superare il taglio dopo il quarto dei cinque giri in cui si articola la finale della Qualifying School del Ladies European Tour (Lalla Aicha Tour School), in svolgimento sui percorsi dell’Amelkis Golf Club e del Al Maaden Golf Resort, entrambi par 72, a Marrakech in Marocco. Sono rimaste fuori per un solo colpo – 68.e con 288 (par) – Alessandra Averna (70 71 73 74) e Martina Migliori (77 74 72 65), che ha provato a rimontare con un ottimo 65 (-7). Più indietro Vittoria Valvassori, 114ª con 296 (77 72 74 73, +8), Laura Sedda (72 74 75 76) e la dilettante Elisabetta Bertini (73 77 74 73), 118.e con 297 (+9), e Anna Rossi, 136ª con 303 (80 78 73 72, +15). Sempre le amateur protagoniste con la 16nne thailandese Ariya Jutanugarn (sorella della 17enne Moriya che ha vinto la Qualifying School del LPGA Tour) la quale con un 65 e lo score di 267 (68 70 64 65, -21) ha allungato il passo nei riguardi dell’inglese Emily Taylor (270, -18) e della sudafricana Bonita Bredenhann (272, -16). Al quarto posto la svedese Camilla Lennarth (274, -14), al quinto l’australiana Nikki Campbell (275, -13) e al sesto la cinese Xi Yu Lin (276, -12). Al termine della gara le prime 30 in graduatoria e le pari merito al 30° posto avranno la ‘carta’ per il LET 2013, categoria 8a, le altre ammesse al giro finale la categoria 9b. Coloro che non hanno superato il taglio riceveranno la categoria 12a, mentre chi è rimasto fuori nello Stage 1 ha avuto la categoria 12 b. Terzo giro – Alessandra Averna, 44ª con 214 colpi (70 71 73, -2), ha perso quattordici posizioni nel terzo giro della finale della Qualifying School del Ladies European Tour (Lalla Aicha Tour School), ma è ancora in corsa per una ‘carta’ valida per il circuito 2013. Sui percorsi dell’Amelkis Golf Club e del Al Maaden Golf Resort, entrambi par 72, a Marrakech in Marocco, dove si stanno alternando le 141 concorrenti, non hanno praticamente chances di superare il taglio dopo 72 buche, Laura Sedda, 107ª con 221 (72 74 75, +5), Vittoria Valvassori (77 72 74) e Martina Migliori (77 74 72), 120.e con 223 (+7), la dilettante Elisabetta Bertini, 126ª con 224 (73 77 74, +8), e Anna Rossi, 137ª con 231 (80 78 73, +15). Ha preso il comando con 202 (68 70 64, -14) la 16enne amateur thailandese Ariya Jutanugarn, sorella della 17enne Moriya che ha vinto la Qualifying School del LPGA Tour. Sono al proscenio le dilettanti con l’inglese Emily Taylor, seconda con 203 (-13) e con la sudafricana Bonita Bredenhann terza con 205 (-11) alla pari con la spagnola Virginia Espejo, in vetta dopo due giri. Al quinto posto con 206 (-10) la statunitense Mallory Fraiche e le australiane Nikki Campbell e Sarah King, al 36° con 213 (-3) Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods. Al termine della gara le prime 30 in graduatoria e le pari merito al 30° posto avranno la ‘carta’ per il LET 2013, categoria 8a, le altre ammesse al giro finale la categoria 9b. Coloro che non supereranno il taglio riceveranno la categoria 12a, mentre chi è rimasto fuori nello Stage 1 ha avuto la categoria 12 b. Secondo giro – Alessandra Averna, 30ª con 141 (70 71, -3), è rimasta in buona classifica nella seconda giornata della finale della Qualifying School del Ladies European Tour (Lalla Aicha Tour School) in svolgimento sui percorsi dell’Amelkis Golf Club e del Al Maaden Golf Resort, entrambi par 72, a Marrakech in Marocco. Vi prendono parte 141 concorrenti che nelle prime 72 buche, delle 90 in programma, si alternano sui due percorsi. Sono oltre la linea di taglio Laura Sedda, 80ª con 146 (72 74, +2), Vittoria Valvassori, 112ª con 149 (77 72, +5), la dilettante Elisabetta Bertini (am), 115ª con 150 (73 77, +6), Martina Migliori, 123ª con 151 (77 74, +7) e Anna Rossi, 140ª con 158 (80 78, +14). Si è portata al comando con 134 colpi (68 66, -10) la spagnola Virginia Espejo, che è seguita dalla svedese Camilla Lennarth e dall’amateur inglese Emily Taylor con 135 (-9). In quarta posizione con 136 (-8) l’australiana Sarah King, la statunitense Katie Burnett e la francese Alexandra Vilatte, al settimo con 137 (-7) l’australiana Nikki Campbell e la cinese Xi Yu Lin e al 15° con 139 (-5) Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods. Al termine della gara le prime 30 in graduatoria e le pari merito al 30° posto avranno la ‘carta’ per il LET 2013, categoria 8a, le altre ammesse al giro finale la categoria 9b. Coloro che non supereranno il taglio riceveranno la categoria 12a, mentre chi è rimasto fuori nello Stage 1 ha avuto la categoria 12 b. Primo giro – Sui percorsi dell’Amelkis Golf Club e del Al Maaden Golf Resort, entrambi par 72, a Marrakech, in Marocco, è iniziata la finale della Qualifying School del Ladies European Tour (Lalla Aicha Tour School) alla quale prendono parte 141 concorrenti, che nelle prime 72 buche, delle 90 in programma, si alternano sui due percorsi. Al termine della prima frazione Alessandra Averna (nella foto), 25ª con 70 (-2), è l’azzurra meglio classificata delle sei in campo, mentre sono oltre la linea del taglio, che dopo 72 buche lascerà in gara 60 giocatrici e le pari merito al 60° posto, Laura Sedda, 61ª con 72 (par), la dilettante Elisabetta Bertini, 72ª on 73 (+1), Martina Migliori e Vittoria Valvassori, 124.e con 77 (+5), e Anna Rossi, 139ª con 80 (+8). Guida la graduatoria la svedese Isabella Ramsay con 65 (-7), seguita dall’australiana Nikki Campbell e dalla dilettante Maria Salinas con 66 (-6). Tra le otto partecipanti al quarto posto con 68 (-4) si trovano l’amateur tedesca Nina Holleder, la francese Alexandre Vilatte, la spagnola Marta Silva e la thailandese Ariya Jutanugarn. Al termine della gara le prime 30 in graduatoria e le pari merito al 30° posto avranno la ‘carta’ per il LET 2013, categoria 8a, le altre ammesse al giro finale la categoria 9b. Coloro che non supereranno il taglio riceveranno la categoria 12a, mentre chi è rimasto fuori nello Stage 1 ha avuto la categoria 12 b. Prologo – Sui percorsi dell’Amelkis Golf Club e del Al Maaden Golf Resort, entrambi par 72, a Marrakech, in Marocco, è in programma dal 13 al 17 dicembre la finale della Qualifying School del Ladies European Tour (Lalla Aicha Tour School). Vi prendono parte 141 concorrenti, tra le quali sei italiane: Anna Rossi, ammessa di diritto, Vittoria Valvassori, Laura Sedda, Martina Migliori, Alessandra Averna e la dilettante Elisabetta Bertini, che si sono guadagnate l’ingresso allo Stage 1, disputato sugli stessi tracciati. Saranno in campo alcune giocatrici di buona caratura come l’australiana Nikki Campbell, le spagnole Ana Larrañeta e Laura Cabanillas, la francese Melodie Bourdy e la danese Malene Jorgensen, per citarne alcune. Si gioca sulla distanza di 90 buche, con taglio dopo 72 che lascerà in gara per l’ultimo giro le prime 60 classificate. Al termine le prime 30 giocatrici in graduatoria e le pari merito al 30° posto avranno la ‘carta’ per il LET 2013, categoria 8a, le altre ammesse al giro finale la categoria 9b. Coloro che non supereranno il taglio riceveranno la categoria 12a, mentre chi è rimasto fuori nello Stage 1 ha avuto la categoria 12 b.   I risultati