fbpx

LET: Christel Boeljon profeta in patria Symetra Tour: Molinaro seconda

  22 Giugno 2015 News
Condividi su:

LET: CHRISTEL BOELJON PROFETA IN PATRIA, 40ª MARGHERITA RIGONMargherita Rigon si è classificata al 40° posto con 223 colpi (73 73 77, +4) nel Deloitte Ladies Open (LET) disputato all’International Golf Club (par 73) di Amsterdam in Olanda. Ha vinto con 209 (69 69 71, -10), dopo una corsa di testa, Christel Boeljon, 28enne olandese di Beverwijk, che ha lasciato nell’occasione il LPGA Tour, suo circuito di competenza, proprio con l’obiettivo di fregiarsi del titolo dell’Open di casa, il quarto conseguito nel Ladies European Tour.   E’ terminata al secondo posto con 213 (-6) la giovanissima danese Emily Pedersen, 19 anni, insieme alla finlandese Ursula Wilkstrom, al quarto con 214 (-5) la francese Lucie André, l’austriaca Christine Wolf e la sudafricana Stacy Lee Bregman, al settimo con 215 (-4) la svedese Lynn Carlsson e le inglesi Rebecca Hudson e Holly Clyburn.   La Boeljon ha concluso la sua corsa con tre birdie e un bogey per un 71 (-2), la Rigon, che è arretrata di 22 posizioni, con un birdie, tre bogey e un doppio bogey per un 77 (+4). Non hanno superato il taglio, caduto a 151 (+5), Diana Luna (77 77), Stefania Croce (77 77) e Sophie Sandolo (74 80), 83.e con 154 (+8).   Secondo giro  – Margherita Rigon, 18ª con 146 colpi (73 73, par), è rimasta sostanzialmente nella stessa posizione nel secondo giro del Deloitte Ladies Open (LET) che termina all’International Golf Club (par 73) di Amsterdam in Olanda. Non hanno superato il taglio, caduto a 151 (+5), Diana Luna (77 77), Stefania Croce (77 77) e Sophie Sandolo (74 80), 83.e con 154 (+8).   Ha proseguito nella sua corsa di testa l’olandese Christel Boeljon (138 – 69 69, -8), 28enne di Beverwijk, che ha lasciato nell’occasione il LPGA Tour, suo circuito di competenza, per provare a vincere l’Open di casa. Per farlo ha la classe giusta e anche tre colpi di margine sulla sudafricana Stacy Lee Bregman (141, -5), e quattro sull’inglese Holly Clyburn (142, -4), che possono comunque ancora insidiarla. Non sembrano invece avere molte chances la svedese Lynn Carlsson, l’australiana Stacey Keating, l’inglese Rebecca Hudson, la finlandese Ursula Wikstrom, l’austriaca Christine Wolf e la danese Emilie Pedersen, quarte con 143 (-3).   La Boeljon ha raddoppiato il parziale di 69 (-4) con quattro birdie senza bogey e la Rigon ha effettuato un altro giro nel 73 del par con due birdie e due bogey. Per la Luna 77 (+4) colpi con un birdie e cinque bogey, per la Croce stesso score con due birdie e sei bogey e per la Sandolo 80 (+7) con due birdie, cinque bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di 250.000 euro.   

Primo Giro – Margherita Rigon, 17ª con 73 (par) colpi, e Sophie Sandolo, 28ª con 74 (+1), si sono ben difese nel primo giro del Deloitte Ladies Open (LET) in svolgimento all’International Golf Club (par 73) di Amsterdam, in Olanda. Sono poco oltre la linea del taglio Diana Luna e Stefania Croce, 74.e con 77 (+4).

  Ha preso subito la vetta con 69 (-4) colpi l’olandese Christel Boeljon, che ha lasciato nell’occasione il LPGA Tour per provare a vincere l’Open di casa. La tallonano con 70 (-3) la neozelandese Cathryn Bristow e l’inglese Rebecca Hudson e sono al quarto posto con 71 (-2) la scozzese Laura Murray, l’inglese Holly Aitchison, la finlandese Linda Henriksson e la lettone Laura Jansone.   Tra le concorrenti all’ottavo con 72 (-1) l’inglese Holly Clyburn, l’australiana Stacey Keating e la sudafricana Stacy Lee Bregman. Cinque birdie e un bogey per la Boeljon, due birdie e altrettanti bogey per la Rigon, due birdie e tre bogey per la Sandolo, un birdie e cinque bogey per la Luna e tre birdie e sette bogey per la Croce. Il montepremi è di 250.000 euro.    Prologo – Dopo tre settimane di pausa riprende il Ladies European Tour, il cui calendario presenta parecchi vuoti che non consentono alle giocatrici di mantenere la giusta concentrazione. Si disputa il Deloitte Ladies Open (19-21 giugno) all’International Golf Club di Amsterdam, in Olanda, al quale partecipano Diana Luna, Margherita Rigon, Sophie Sandolo e Stefania Croce.   Insieme alle azzurre vi saranno, tra le altre, le inglesi Laura Davies, Trish Johnson, Melissa Reid e Holly Clyburn, l’olandese Christel Boeljon, la svedese Camilla Lennarth, le francesi Gwladys Nocera e Valentine Derrey, le scozzesi Carly Booth e Kylie Walker, la statunitense Beth Allen, la sudafricana Stacy Lee Bregman, l’australiana Stacey Keating e la thailandese Titiya Plucksataporn. Il montepremi è di 250.000 euro.  I risultati   SYMETRA TOUR: ALLA CANADESE BROOKE HENDERSON IL FOUR WINDS INVITATIONAL, SECONDA  GIULIA MOLINARO Giulia Molinaro (nella foto), seconda con 209 colpi (71 68 70, -7) ha offerto un’altra ottima prestazione nel Symetra Tour, cogliendo la quinta top ten stagionale nel  Four Winds Invitational svoltosi sul percorso del Blackthorn Golf Club (par 72), a South Bend nell’Indiana. Al 75° posto con 223 (74 70 79, +7) Silvia Cavalleri.   Si è imposta con 206 colpi (72 65 69 -10) la 17enne canadese Brooke Henderson, al primo anno da proettes e che si è già messa in bella mostra anche nel LPGA Tour. La Molinaro ha condiviso la posizione con Selanee Henderson, con l’altra canadese Jessica Wallace e con la filippina Dottie Ardina, leader dopo due turni e penalizzata da un 75 (+3). Al sesto posto con 210 (-8) Victoria Elizabeth, Sammi Stevens. Allie White, la giapponese Chie Arimura e l’australiana Rebecca Artis.   La Henderson ha avuto partita vinta con quattro birdie e un bogey per il parziale di 69 (-3) che le ha anche concesso un assegno di 22.500 dollari su un montepremi di 150.000 dollari, abbastanza alto per il circuito. Per la Molinaro 70 colpi con cinque birdie e tre bogey e per la Cavalleri, retrocessa dal 28° posto, un 79 (+7) con un birdie e otto bogey.   Secondo giro Giulia Molinaro è salita dal 19° al quarto posto con 139 colpi (71 68, -5) e ha fatto un gran balzo anche Silvia Cavalleri, da 73ª a 28ª con 144 (74 70, par), nel Four Winds Invitational (Symetra Tour) che si sta disputando sul percorso del Blackthorn Golf Club (par 72), a South Bend nell’Indiana.   Ha preso il comando con 134 (69 65, -10) la filippina Dottie Ardina che precede la canadese Brooke Henderson (137, -7) e la giapponese Chie Armura (138, -6). La Molinaro ha la compagnia di Rachel Rohanna, Lauren Doughtie, Brianna Do, della canadese Jessica Wallace e delle australiane Breanna Elliott e Rebecca Artis.   La Ardina ha realizzato sette birdie, senza bogey, per il 65 (-7). La Molinaro ha ottenuto il 68 (-4) con sei birdie e due bogey e la Cavalleri il 70 (-2) con tre birdie e un bogey. Il montepremi è di 150.000 euro.   Primo giro Giulia Molinaro è al 19° posto con 71 (-1) colpi e Silvia Cavalleri al 73° con 74 (+2) dopo il giro iniziale del Four Winds Invitational (Symetra Tour) che si sta disputando sul percorso del Blackthorn Golf Club (par 72), a South Bend nell’Indiana.   Guidano la graduatoria con 68 (-4) Casey Grice, Katherine Perry e Natalie Sheary, tallonate con 69 (-3) da Erica Popson, Carly Werwie, dalla filippina Dottie Ardina, dalla colombiana Maribel Lopez Porras  e dall’australiana Su Oh. In ritardo la messicana Alejandra Llaneza, leader della money list, 27ª con 72 (par). La Molinaro ha realizzato tre birdie e due bogey, la Cavalleri due birdie, due bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 150.000 euro.   Prologo – Nuovo impegno nel Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense, per Giulia Molinaro e Silvia Cavalleri che prendono parte al Four Winds Invitational (19-21 giugno, 54 buche) sul percorso del Blackthorn Golf Club, a South Bend nell’Indiana.   Nel field la messicana Alejandra Llaneza, leader dell’ordine di merito, e le altre sei giocatrici che la seguono: Jimin Kang, la canadese Augusta James, Brianna Do, Rachel Rohanna, la cinese Haruka Morita-WanyaoLu e Lee Lopez. Occupa la dodicesima posizione Giulia Molinaro che ha già colto in stagione quattro piazzamenti tra le top ten, un 12° e un 16° posto. Quest’ultimo però non le figura perché ottenuto nel Decatur-Forsyth Classic disputato su un solo giro per il maltempo e quindi catalogato come torneo non ufficiale. Il montepremi è di 150.000 euro I risultati