fbpx

L’austriaco Tobias Nemecz vince il Servizitalia Open all’Asolo GC Motta 2°, Bertasio e Pitoni 3.i

  18 Luglio 2014 News
Condividi su:

L’austriaco Tobias Nemecz ha vinto con 207 colpi (68 69 70 -9) il Servizitalia Open 2014, torneo dell’Alps Tour disputato sul percorso trevigiano dell’Asolo Golf Club. In seconda posizione Leonardo Motta (nella foto), fermatosi a 209 colpi (72 66 71 -7) nel tentativo di rimonta finale. In terza con 210 (-6) Nino Bertasio (68 70 72) e Stefano Pitoni (73 71 66) in compagnia dell’olandese Floris De Haas e del francese Dominique Nouailhac. Settimo con 211 (-5) il francese Raphael Marguery. Al 12°posto con 213 (-3) Gregory Molteni e Alessio Bruschi, al 14° con 214 (-2) Nicolò Gaggero, Andrea Signor e Alessandro Grammatica, al 21° con 215 (-1) Alberto Campanile e i dilettanti Tomaso Zannin e Filippo Zucchetti, quest’ultimo premiato come miglior amateur del torneo (a parità di score ha deciso il punteggio più basso realizzato da Zucchetti nella buca 12). Hanno chiuso in 26ª posizione con 216 (par) Federico Maccario, Aron Zemmer, Marco Bernardini e l’amateur Andrea Saracino. Al 36° posto con 218 (+2) Lorenzo Magini, al 40°con 219 (+3) Andrea Bolognesi. Si sono classificati 41.i con 220 (+4) Cristiano Terragni, Joon Kim e gli amateur Giulio Castagnara e Alberto Castagnara, precedendo di una lunghezza Federico Elli e il dilettante Luca Cianchetti, 47.i con 221 (+5), e di due Edoardo Torrieri, 49° con 222 (+6). In 50ª posizione con 224 (+8) Leonardo Sbarigia e l’amateur Lorenzo Magagnin. Non hanno superato il taglio, caduto a +2, fra gli altri, Nunzio Daniele Lombardi e l’amateur Jacopo Guasconi 53.i con 147 (+3), il dilettante Jacopo Vecchi Fossa, 60° con 148 (+4), Giorgio De Filippi e l’irlandese Brendan McCarroll 68.i con 150 (+6) e  Andrea Romano 77° con 151 (+7). Il Servizitalia Open 2014 è stato il dodicesimo torneo del calendario 2014 dell’Alps Tour e il quarto evento stagionale dell’Italian Pro Tour, il circuito delle gare nazionali gestito dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf della FIG. La manifestazione, supportata da Servizitalia come title sponsor, ha beneficiato anche del sostegno di Pulingross e Export House. L’Italian Pro Tour ha l’ausilio di Sky come media partner, Jaguar Land Rover come official "automotive", Mulligan come sponsor, Europ Assistance, Frosecchi, Martin, John Deere come fornitori ufficiali e Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica onlus come charity partner (www.fibrosicisticaricerca.it.)   I protagonisti – L’austriaco Tobias Nemecz, 22 anni, professionista dallo scorso gennaio, ha ricevuto 5.800 euro del montepremi di 40.000, per il suo primo successo nell’Alps Tour. “Sono davvero felice – ha commentato – perché ho ottenuto una vittoria molto importante per la mia carriera. Ho disputato un bel torneo. Nell’ultimo giro, dopo un avvio lento, ho trovato la giusta solidità. Complimenti all’organizzazione del Servizitalia Open 2014, una manifestazione davvero ben riuscita su un percorso molto stimolante”. Non è riuscito il sorpasso finale a Leonardo Motta, ma può comunque ritenersi soddisfatto per la qualità di gioco espressa. “E’ motivo di orgoglio aver ottenuto il miglior piazzamento fra gli italiani. Peccato per non aver avuto un buon rendimento con il putter nel primo giro, ma, nel complesso, sono felice della mia prova. Oggi avuto un inizio di gara un po’ complicato, compensato poi, fortunatamente, da un ottimo finale”. E’ stato tra i protagonisti delle ultime 18 buche Stefano Pitoni, che con un lusinghiero “meno” 6, ha realizzato punteggio più basso del turno: “Ho avuto un ottimo comportamento da tee a green – ha raccontato- e sono riuscito a sfruttare al meglio le occasioni per mettere a segno dei birdie. Mi serviva un risultato di spessore nell’ottica del mantenimento della carta. Per il futuro non mi pongo limiti. Vedremo quale sarà il responso del campo dopo la Qualfying School a fine stagione”. Il Servizitalia Open 2014 è stato anticipato dall’Alps Tour Pro Am W.E. Efficiency – Evolve, vinta con “meno 19” dal team del professionista inglese Joshua White con i dilettanti Ornella Parigi, Giorgio Parigi e Michela Moscon. In seconda posizione con “meno 16” il quartetto capitanato da Nino Bertasio con Luca Covi, Luca Badoer e Alberto Castagnara.   Novità – Allo scopo della valorizzazione dell’aspetto agonistico degli eventi dell’Italian Pro Tour, da quest’anno, durante tutti i tornei è presente uno staff di fisioterapisti di Physio Team per le esigenze di cura e rigenerazione fisica degli atleti. Inoltre, sul sito www.italianprotour.com è disponibile una sezione con previsioni meteorologiche a cura di Golfmeteo. Le informazioni meteo rilevate vengono comunicate da una sequenza di immagini in alta risoluzione trasmesse attraverso un totem interattivo posizionato all’interno del Golf Club. Il totem IMAGO22" hardware all-in-one, studiato e realizzato per funzionare 24 ore/7 giorni grazie all’utilizzo di componenti industriali di qualità, è perfettamente integrato nei sistemi di comunicazione del servizio Golfmeteo.   Calendario – La prossima tappa dell’Italian Pro Tour sarà il 71° Open d’Italia. La massima manifestazione golfistica italiana è in programma dal 28 al 31 agosto nuovamente presso il Circolo Golf Torino. Scenderanno in campo i top player italiani e molti fra i rappresentanti di spicco dell’European Tour. L’Alps Tour tornerà poi in Italia con il Memorial Giorgio Bordoni (La Pinetina GC 3-5 settembre) e l’Alps Tour Miglianico (Miglianico Golf & Country Club 17-19 ottobre). Nel calendario dell’Italian Pro Tour ci sarà spazio anche per un torneo del Challenge Tour: l’EMC Golf Challenge 2014, che verrà giocato sul percorso romano dell’Olgiata (2-5 ottobre). Il circuito delle gare nazionali vivrà il suo atto conclusivo con il Campionato Nazionale Open al San Domenico Golf dal 27 al 30 novembre. Nelle foto: sopra, Leonardo MOtta; sotto, da sinista,  Christian Benetton, vice presidente Asolo GC, Tobias Nemecz e Luca Covi direttore Asolo GC    Ufficio stampa del torneo: Giampaolo Iacobellis   I risultati