L’Alps Tour riparte dall’Austria con 21 italiani e due giocatrici

Mazzoli Stefano
  11 Agosto 2020 News
Condividi su:

L’olandese Lars Keunen, suo l’Ein Bay Open, e Stefano Mazzoli, a segno nel Red Sea Little Venice Open, ossia i vincitori degli unici due tornei dell’Alps Tour disputati prima dello stop per la pandemia, proveranno ad essere protagonisti anche nel Gosser Open (13-15 agosto), evento con il quale il circuito riparte dall’Austria. Con loro calamiteranno l’attenzione anche tre vincitori sull’European Tour, l’inglese Barry Lane, cinque titoli, e gli austriaci Markus Brier, due successi, e Martin Wiegele, uno, insieme a due giocatrici di casa, la proette Sarah Schrober e la forte dilettante Emma Spitz.

Sul percorso del GC Erzherzog (par 72), a Maria Lankowitz, saranno in gara altri 20 italiani: Ludovico Addabbo, Carlo Casalegno, Dimitri Cavazzana, Michele Cea, Luca Cianchetti, Stefano Ciapparelli, Giovanni Craviolo, Giacomo Fortini, Edoardo Giletta, Alessandro Grammatica, Takayuki Matsui, Alessandro Notaro, Michele Ortolani, Stefano Pitoni, Andrea Saracino, Cristiano Terragni, Jacopo Vecchi Fossa, Aron Zemmer, Federico Zucchetti.e Giulio Castagnara, che si è imposto nel Campionato Nazionale Open.

Nel field gli altri austriaci Timon Baltl e Lukas Nemecz, gli spagnoli Jordi Garcia Del Moral e Gonzalo Vicente Elena, lo svizzero Arthur Ameil-Planchin, l’inglese James Sharp e i francesi Edgar Catherine, Thomas Elissalde, Julien Foret e Xavier Poncelet. Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 euro andranno al primo classificato. (Nella foto: Stefano Mazzoli)