fbpx

LA PGA Italiana ha istituito la “Hall of Fame”

  24 Ottobre 2013 News
Condividi su:

La PGA Italiana ha la sua “Hall of Fame”. E’ nata per dare un giusto e meritato riconoscimento a tutti quei giocatori e tecnici che hanno offerto negli anni, con la loro professionalità e i loro risultati, un contributo allo sviluppo e alla promozione del golf italiano. Dopo attenta valutazione il Consiglio Direttivo ha deciso di ammettere alla “Hall of Fame”: Alfonso Angelini, Roberto Bernardini, Aldo Casera (nella foto), Aberto Croce, Baldovino Dassù, Federica Dassù, Donato Di Ponziano, Carlo Grappasonni, Ugo Grappasonni, Diana Luna, Matteo Manassero, Pietro Manca,  Edoardo Molinari, Francesco Molinari, Francesco Pasquali, Costantino Rocca e Franco Rosi. Pur non essendo un professionista, in via eccezionale, quale fondatore e benemerito della PGA Italiana, è stato eletto membro della “Hall of Fame” anche Antonio Roncoroni. Le condizioni per essere candidati alla prestigiosa galleria prevedono che il giocatrice o la giocatrice professionista abbiano uno di questi requisiti: sia vincitore di almeno tre tornei nell’European Tour o nel PGA Tour, di tre tornei nel Ladies European Tour o di due nel LPGA Tour, sia stato componente della squadra di Ryder Cup o di Solheim Cup. Per quanto riguarda i maestri dove essere unanimemente riconosciuta la loro grande abilità di insegnante oppure il candidato di aver contribuito in maniera particolare al riconoscimento del professionismo di golf italiano in campo nazionale o internazionale.