fbpx

Italian Pro Tour: Serenissima Ristorazione Pro Am al team di Galliano. Al via l’Asiago Open

  04 Giugno 2014 News
Condividi su:

La Serenissima Ristorazione Pro Am, prologo all’Asiago Open che dal 5 al 7 giugno si giocherà sul percorso vicentino del Golf Club Asiago (par 71), è stata vinta con “meno 16” dal team di Luca Galliano – svizzero con cittadinanza italiana – che ha giocato insieme ai dilettanti Pietro e Marco Hyvoz e Johnny Pesavento (nella foto). In seconda posizione la squadra di Nino Bertasio (“meno 10”), coadiuvato dagli amateur Omar Baccini, Massimo Rigoni e Massimo Manzardo. I restanti team che hanno chiuso con “meno 10” hanno visto delinearsi la graduatoria in base all’andamento delle ultime nove buche. In terza posizione la compagine guidata da Pietro Ricci con Paolo Troni, Roberto Piazzini e Gianmarco Fano, in quarta la formazione di Nunzio Daniele Lombardi con Antonio Carollo, Attilio Apolloni e Giuliano Segala, in quinta il team composto da Francesco Bonaga e da Irene Gemmo, Andrea Valmarana e Albino Stevanato. La Serenissima Ristorazione Pro Am si è giocata su 18 buche con la formula “Par is the amateur friend" and "Use Your Pro" e ha visto sfidarsi 25 team con un professionista e tre dilettanti. Per la classifica sono stati calcolati solo birdie ed eagle, tutti conteggiati al netto. Domani, giovedì 5 giugno, si aprirà l’Asiago Open che metterà a confronto su una distanza di 54 buche 138 partecipanti, fra i quali molti dei più importanti esponenti dell’Alps Tour. Al termine delle prime 36 buche, continueranno la gara solo i primi 40 classificati e pari merito al 40°posto che avranno evitato il taglio. Il montepremi in palio è di 40.000 euro, dei quali 5.800 destinati al vincitore. Il field – Dopo il trionfo dello scorso weekend nell’Open de St. François-Region Guadeloupe, Nino Bertasio vuole allungare la sua striscia positiva, iniziata con il quinto posto nel Gosser Open in Austria, proseguita con il secondo posto nell’Alps Tour Colli Berici e culminata con il successo in Guadalupa (terzo titolo pro in bacheca). Anche Alessio Bruschi e il veneto Joon Kim attraversano un buon momento di forma, avendo firmato, rispettivamente, un quarto e un settimo posto nell’Alps Tour Colli Berici. “Dopo cinque tornei consecutivi, – ha detto Bruschi – ho impiegato le ultime due settimane per ricaricare le energie e concentrarmi sull’allenamento.  Il percorso è impegnativo e al contempo divertente. Da tee a green penso di potermi esprimere bene poi dovrò fare attenzione nel gioco corto”. Il torneo in Guadalupa ha fornito risposte confortanti anche a Giorgio De Filippi, secondo classificato, così come a Leonardo Motta, ad Alfredo Pazzeschi e a Lorenzo Magini, che hanno chiuso al nono posto. Tra i partecipanti all’Asiago Open, menzione particolare per Gregory Molteni, che nel 2013 si è issato in vetta all’ordine di merito dell’Italian Pro Tour. Il field annovera anche molti giocatori stranieri che occupano un ruolo preminente nell’Alps Tour. Fra questi, spiccano il francese Matthieu Pavon, vittorioso nell’ultimo Open International de Rebetz, l’inglese Andrew Cooley, primo classificato quest’anno nel Red Sea Little Venice Open e l’inglese Alexander Christie, che nell’ultima tappa italiana è salito sul gradino più alto del podio nell’Alps Tour Colli Berici. La manifestazione è sostenuta da: Golf Club Asiago, Meltar Boutique Hotel, Banca Popolare di Vicenza, Serenissima Ristorazione e Marsh. L’Italian Pro Tour ha l’ausilio di Sky come media partner, Jaguar Land Rover come official "automotive", Mulligan come sponsor, Frosecchi e John Deere come fornitori ufficiali, Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica onlus come charity partner. Il percorso – Il percorso del Golf Club Asiago, situato nei pressi della città a 1.065 metri di altitudine, viene ritenuto uno dei campi di montagna più belli d’Europa. Il tracciato si sviluppa lungo un altopiano e di conseguenza non presenta particolari dislivelli, consentendo ai golfisti di poter giocare la palla con i piedi sempre in piano. Da evidenziare in particolare la buca 5 "Meltar" (par 5, metri 565), la più lunga del percorso; la 11 "Rosta" che si insinua nel bosco con un leggero dog-leg a sinistra, la più difficile per le rocce che la delimitano, e la 12 "Panoramica", la più affascinante e maestosa, dove dal battitore si gode di una vista magnifica che abbraccia gran parte del campo. Il prestigio di questo circolo è stato ulteriormente rafforzato dalla partnership triennale siglata con Edoardo Molinari per il ruolo di ambasciatore nel mondo del golf club vicentino. Le novità – L’Italian Pro Tour, giunto al suo ottavo anno di vita, si presenta con alcune novità che danno ancora maggior lustro al circuito. Il Progetto Solidale per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus, ad esempio, che accompagnerà l’Italian Pro Tour come charity partner per tutte le gare in programma. Nata nel 1997, la Onlus ha attivato una rete di 500 ricercatori selezionati, coinvolgendo 170 Gruppi e Istituti di Ricerca. Per ogni gara tutti gli atleti potranno beneficiare del servizio di fisioterapia Physio Team con due fisioterapisti a disposizione per tutta la durata del torneo. Inoltre, sul sitowww.italianprotour.com è disponibile una sezione con previsioni meteorologiche dettagliate con aggiornamenti in tempo reale durante la gara a cura di Golfmeteo. Le informazioni meteo rilevate vengono comunicate da una sequenza di immagini in alta risoluzione trasmesse attraverso uno o più monitor posizionati all’interno o all’esterno del Golf Club. Calendario Italian Pro Tour – L’Alps Tour Asiago, come detto, è il secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour. Le successive tappe italiane dell’Alps Tour saranno: Servizi Italia Open 2014 (Asolo GC 16-18 luglio), Alps Tour Memorial Giorgio Bordoni (La Pinetina GC 3-5 settembre), Alps Tour Miglianico (Miglianico Golf & Country Club 17-19 ottobre). Dal 27 al 29 giugno il Golf Club Perugia ospiterà il Ladies Italian Open presented by Ruco Line. Il circolo umbro sarà il teatro della ventiquattresima edizione dell’open femminile, che torna nel calendario del Ladies European Tour dopo tre anni di assenza. L’attesissimo 71° Open d’Italia, con la presenza dei top player italiani e di esponenti di rilievo dell’European Tour, sarà nuovamente ospitato dal Circolo Golf Torino dal 28 al 31 agosto. L’Italian Pro Tour vivrà anche una tappa del Challenge Tour con l’EMC Golf Challenge 2014 sul percorso dell’Olgiata (2-5 ottobre). Come di consueto, il circuito delle gare nazionali si chiuderà con il Campionato Nazionale Open, in programma al San Domenico Golf dal 27 al 30 novembre. Web e social network -Tutte le informazioni sull’Asiago Open sono reperibili sul sito www.italianprotour.com. Inoltre, attraverso i profili facebook, twitter e instagram dell’Italian Pro Tour sarà possibile interagire e seguire gli aggiornamenti live del torneo, anche attraverso gli hashtag ufficiali #OpenYourFuture #ItalianProTour #AlpsTour14.   Ufficio stampa del torneo: Giampaolo Iacobellis tel. 366 9578220; mail: [email protected]