fbpx

Italian Pro Tour: all’Olgiata GC sospeso il primo giro dell’EMC Golf Challenge

  01 Ottobre 2015 News
Condividi su:

Sul percorso dell’Olgiata Golf Club (par 71) il maltempo ha condizionato la prima giornata dell’EMC Golf Challenge, torneo in calendario nel Challenge Tour e nell’Italian Pro Tour: la pioggia caduta per tutto il giorno, infatti, alla fine ha avuto partita vinta e ha costretto i giudici allo stop.   Nella classifica provvisoria è in vetta con “meno 2” il nordirlandese Reeve Whitson, fermato dopo nove buche, e altri undici concorrenti lo seguono con “meno 1”, tra i quali Matteo Delpodio, stoppato alla 6ª. Due di loro hanno terminato il turno, lo spagnolo Borja Virto (nella foto) e il finlandese Antti Ahokas (70 colpi), e in tal senso la graduatoria, anche se provvisoria e suscettibile di cambiamenti significativi, ha già dato indicazioni importanti sulle difficoltà proposte dal tracciato, acuite dalle condizioni meteo. Infatti degli altri 58 concorrenti giunti al traguardo nessuno è sceso sotto par e lo hanno rispettato solo lo scozzese Scott Henry e lo svedese Alexander Bjork (71).   Dei quindici giocatori italiani al via solo sette hanno sono giunti in club house; Niccolò Quintarelli, 23° con 72 (+1), Filippo Bergamaschi 43° con 73 (+2), Francesco Laporta, 70° con 74 (+3), Andrea Maestroni, 81° con 75 (+4), Lorenzo Gagli e Leonardo Motta, 90.i con 76 (+5), e Nino Bertasio, 108° con 79 (+8). Degli altri, buon avvio di Pavan, 13° con il par dopo sei buche, e meno spedito di Tadini (47° con +2).   All’EMC Golf Challenge partecipano 120 concorrenti in rappresentanza di 23 nazioni che competono sulla distanza di 72 buche. Dopo 36 proseguiranno solo i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto, insieme ai dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica. Il montepremi è di 180.000 euro dei quali 28.800 euro andranno al vincitore. L’ingresso per il pubblico è gratuito.   Le interviste Borja Virto, 24enne di Pamplona, lo scorso anno ha vinto due tornei nell’Alps Tour. Promosso al Challenge Tour con il quarto posto nella money list, ha poi dato saggio delle sue qualità imponendosi nel D+D Real Slovakia a luglio. “Ho disputato un bel giro. Peccato –  ha detto – averlo macchiato con il doppio bogey alla buca 9, l’ultima della giornata. Il percorso è molto allettante e la pioggia ha reso ancora più stimolante la competizione. Sicuramente le condizioni meteo potranno influenzare il resto del torneo. Sarà importante rimanere calmi ed evitare errori gravi. Il mio obiettivo stagionale? Punto a chiudere fra i primi 15 della money list e guadagnarmi l’accesso all’European Tour”. Efficace la sua altalena con un eagle, tre birdie, due bogey e un doppio bogey.   Abbastanza soddisfatto Niccolò Quintarelli: "Il punteggio odierno va accolto positivamente. Ho cercato di affidarmi alle mie sensazioni di gioco, senza rischiare colpi troppo complicati e sfruttando al massimo le occasioni da birdie. I tre bogey consecutivi tra la buca 11 e la 13 non mi hanno demoralizzato. Al contrario, ho terminato in crescendo con due birdie nel finale". Nel suo score quattro birdie e cinque bogey.   Anche Filippo Bergamaschi ha tratto note positive dalla sua prestazione: “Nonostante i due bogey in chiusura abbiano appesantito il mio score, mi ritengo soddisfatto. Pur non avendo espresso una qualità di gioco elevata, sono riuscito a trovare una buona continuità realizzativa. La lunghezza del percorso e la pioggia persistente hanno reso davvero impegnativo questo primo giro, ma il campo ha resistito egregiamente". Per lui due birdie e quattro bogey.   Deluso Lorenzo Gagli, che rischia di fare un passo indietro nella sua corsa verso la ‘carta’ per l’European Tour: “E’ stata una giornata difficile per la pioggia e per il campo. Ho avuto buoni riscontri dal driver, ma non dai ferri. Potevo risparmiarmi qualche colpo e magari chiudere con un punteggio di poco superiore al par, che sarebbe stato accettabile. Il percorso ha alcuni par 4 molto lunghi che complicano la vita e non mi sorprendono i pochi score bassi. Di positivo ci sono gli ampi margini di recupero che questa situazione consente: con un buon risultato domani posso rimettermi in carreggiata. Devo però giocare meglio con i ferri. Canonica? Il mio maestro mi ha fatto da caddie anche all’Open d’Italia: siamo una bella coppia, mi da ottimi consigli e mi aiuta molto”. Il toscano ha segnato due birdie, cinque bogey e un doppio bogey.   Gli Sponsor – Title Sponsor della manifestazione per il secondo anno consecutivo è EMC, leader mondiale nelle tecnologie al servizio dell’innovazione e nella gestione dell’informazione, la risorsa più importante per tutte le aziende. EMC si pone come partner di fiducia, offrendo alle organizzazioni soluzioni che consentono di massimizzare le nuove tendenze della tecnologia, come Big Data e Cloud Computing, che stanno trasformando le aziende e il loro business, oltre ad affiancarli nel passaggio dalla seconda alla terza piattaforma, proponendo un approccio Software-Defined Enterprise.   Major sponsor della gara è IBL Banca, gruppo bancario italiano specializzato nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione, al primo posto per flussi erogati netti con una quota di mercato del 12,9% al 30 giugno 2015 (Fonte Assofin).  L’istituto, nato nel 1927 con il nome di Istituto di Credito agli Impiegati, si è trasformato in banca nel 2004 ed in gruppo bancario nel 2008 ed è oggi in grado di presidiare internamente e direttamente l’intera catena del valore dei finanziamenti tramite cessione del quinto. Il Gruppo IBL Banca nel tempo ha ampliato la sua offerta con prodotti di raccolta, in particolare conti deposito, con prodotti assicurativi e con altri prodotti finanziari, anche tramite lo sviluppo di partnership con primari operatori terzi. IBL Banca è stata anche title sponsor della Pro-Am/Memorial Vincenzo Giordano prologo alla gara.   Danno il loro apporto anche Istituto per il Credito Sportivo, ECR Group, Moka Caffè e Acqua Fiuggi. La manifestazione ha il patrocinio della Regione Lazio, che ha individuato nel torneo un veicolo promozionale di grande validità per il territorio con particolare riferimento al turismo golfistico. Importante ed efficace la collaborazione del Comitato Regionale FIG del Lazio e dell’Olgiata Golf Club.   L’Italian Pro Tour, il circuito allestito sul territorio nazionale dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di golf della FIG, ha il supporto per tutta la stagione di Colmar, Unopiù, Frosecchi, Martin Argenti e Konica Minolta. Media Partner: Sky Sport. Charity Partner: Comitato Maria Letizia Verga. Inoltre, per il secondo anno consecutivo, i giocatori possono usufruire del servizio di cura fisioterapica e riabilitazione fisica “Physio Team”, a cura di Giuseppe Plebani.   L’Open su SKY – La TV satellitare Sky manderà in onda l’EMC Golf Challenge. Una sintesi di 30 minuti verrà teletrasmessa sui Canali Sky Sport HD, con varie repliche, nella rubrica “Italian Pro Tour”.  

Web e Social Network – Le news, le foto e i video dell’EMC Golf Challenge saranno consultabili sul sito www.italianprotour.com e sui profili facebook, twitter e instagram. Gli highlights del torneo saranno visibili anche sul canale Youtube: FederazioneGolf.

 

I risultati