fbpx

Italian Golf Show: tre giorni intensi a Fiere di Parma

  28 Febbraio 2016 News
Condividi su:

L’edizione 2016 dell’Italian Golf Show è stata aperta dal Presidente di CONI Servizi e della Federazione Italiana Golf Franco Chimenti. Come nelle precedenti due edizioni parmigiane al suo fianco c’erano il Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, l’Assessore allo Sport del Comune di Parma, Giovanni Marani, il Presidente del Comitato Regionale FIG, Stefano Frigeri, il Consigliere del CONI, Daniela Isetti il Presidente e l’Amministratore Delegato di Fiere di Parma, Giandomenico Auricchio e Antonio Cellie. Presente anche il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Proprio dal confronto tra Chimenti e Bonaccini, uniti in una tavola rotonda moderata dal giornalista Fulvio Golob, sono emersi spunti molto accattivanti per il futuro della disciplina. Chimenti ha aperto l’incontro parlando ovviamente del grande successo che il golf italiano ha già ottenuto grazie all’assegnazione della Ryder Cup 2022, raccontando aneddoti, retroscena e facendo riferimento a quell’obiettivo, come punto d’arrivo per il lavoro che si dovrà svolgere, per la promozione e il reclutamento di un numero sempre crescente di appassionati e tesserati:

“Il lavoro che è stato già fatto per vincere la gara dell’assegnazione è stato tantissimo, ma siamo attesi da uno sforzo altresì importante. Oggi

In questo senso è stato molto interessante l’intervento del Presidente Bonaccini che, parlando dei numeri che il turismo produce nella Regione Emilia Romagna (nel 2015, negli hotel del territorio, sono state registrate 1 milione e 600 mila presenze in più rispetto all’anno precedente) ha annunciato una proposta di cui si farà portavoce: “In quanto Presidente della Conferenza Stato-Regioni è mia intenzione proporre iniziative che siano funzionali allo sviluppo del turismo golfistico a livello nazionale. Abbiamo un territorio troppo bello e ricco di attrazioni per non sfruttarlo in vista della Ryder Cup. Dall’esempio che abbiamo nella nostra Regione dobbiamo prendere spunto e coinvolgere tutto il Paese”.

Lavorare per il futuro significa pensare anche alle nuove leve e in questo senso va l’annuncio fatto dal presidente Chimenti di un accordo tra FIG e Giocampus Barilla per cui i giovani, che nei prossimi anni frequenteranno il famoso campo estivo sponsorizzato dalla nota azienda parmigiana, avranno la possibilità di imparare a giocare grazie ai maestri della Federazione.

Nella foto: Bonaccini, Pizzarotti, Chimenti, Frigeri e Auricchio (Marco Vasini)