fbpx

Italian Golf Show: Franco Chimenti taglia il nastro e parla di Ryder Cup 2022

  28 Febbraio 2015 News
Condividi su:

Prima giornata dell Italian Golf Show, che si concluderà lunedì 2 marzo, al PalaCassa delle Fiere di Parma dove è intervenuto Franco Chimenti, presidente di CONI Servizi e della Federazione Italiana Golf.   Il taglio del nastro è stato effettuato proprio da Chimenti che in questo primo atto ufficiale è stato accompagnato dal Sindaco di Parma Federico Pizzarotti, dal Presidente della Provincia Filippo Fritelli, dall’Amministratore Delegato Fiere di Parma Antonio Cellie, dall’Assessore al Turismo della Regione Emilia Romagna Andrea Corsini, dal Presidente del Comitato Regionale FIG Emilia Romagna Stefano Frigeri, da Daniela Isetti, Consigliere Nazionale del CONI, e da Antonella Fantoni, Direttore di Golf Town.   Conferenza stampa – Dopo il giro degli stand ha avuto luogo la conferenza stampa. “Questa città – ha detto il presidente FIG –  merita un evento così importante. Un appuntamento che arriva in un grande momento per il nostro sport. Stiamo portando avanti la candidatura per la Ryder Cup del 2022 e il 2016 tra l’altro sarà anno olimpico e io, da presidente anche di Coni Servizi, sarò particolarmente impegnato. Pensiamo però già ai Giochi Olimpici del 2024, per i quali è in corsa Roma. Ryder Cup 2022, Olimpiadi 2024, magari in mezzo i Mondiali di rugby: sarebbe un filotto incredibile per la nostra capitale, che nel 2025 avrà anche il Giubileo, per un poker che avrebbe un ritorno di immagine incredibile in tutto il mondo”.   L’intervento di Giovanni Malagò – E’ stato un incontro ricco di spunti e che ha poi avuto il suo momento clou quando Chimenti ha chiamato al telefono il Presidente del CONI Giovanni Malagò, per un “vivavoce” con argomenti ovviamente molto interessanti quanto mai apprezzato dagli intervenuti.   L’Italian Golf Show, giunto all’ottava edizione e organizzato da Fiere di Parma con la collaborazione di Golf Town, ha offerto una prima giornata intensa in cui è stato particolarmente frequentato il driving range dove è stato possibile testare un grande numero di ferri e bastoni di ogni marca, ma tutti gli stand hanno richiamato attenzione. Infine nell’area Ospitalità si è svolta la consegna dei “Golf Town Awards”. Quest’anno il riconoscimento assegnato all’espositore che presentava uno stand di particolare gusto nell’originalità e cura d’allestimento è andato all’azienda parmigiana Caddy Shack.   Il salone italiano del golf si svolge in contemporanea con “Mercanteinfiera Primavera”. Fiere di Parma, infatti, come nel 2014, ha collocato Italian Golf Show all’interno di una kermesse ben più grande, appunto “Mercanteinfiera Primavera”, punto di riferimento internazionale per l’antiquariato, il modernariato, e il vintage, che terminerà l’8 marzo.. Una vetrina d’arte eclettica  che ha già richiamato circa 1000 espositori e 100 buyer provenienti da tutto il mondo e che in questa edizione è arricchita da due mostre collaterali.    Nella foto: Franco Chimenti inaugura l’Italian Gofl Show (DuckPhotoPress),