fbpx

Internazionali di Francia ad Alexandre Petit e a Nuria Iturrios

  06 Aprile 2015 News
Condividi su:

Il transalpino Alexandre Petit e la spagnola Nuria Iturrios hanno vinto i Campionati Internazionali di Francia   Nell’Internationaux de France U18 – Trophée Michel Carlhian, sul tracciato del Golf de Barbaroux (par 72) a Brignoles, Petit ha sconfitto in finale il danese Jonathan Goth-Rasmussen per 3/2 dopo aver estromesso in semifinale il connazionale Antoine Auboin (4/2). Goth-Rasmussen, invece, aveva avuto la meglio sul francese Thomas Boulanger (1 up). Il forte vento non ha permesso lo svolgimento del gioco nella prima giornata di qualificazione, che è stata ridotta da 36 a 18 buche. Si è imposto con 72 (par) Thomas Boulanger davanti ai connazionali Quentin Saintillan (74, +2) e Charles Almeida (76, +4) e a Jonathan Goth-Rasmussen (76).   Out tutti gli italiani. Sono rimasti fuori per un colpo Guido Migliozzi, che difendeva il titolo conquistato lo scorso anno, e Teodoro Soldati, 39.i con 82 (+10), e sono terminati più indietro Zenjiro Matsui, 50° con 83 (+11), Luca Gerolla e Alberto Castagnara, 60.i con 84 (+12), Diego Manzoni, 76° con 85 (+13), Andrea Badano, 103° con 88 (+16), e Leonardo Bellini, 112° con 90 (+18). Il Trofeo delle Nazioni è stato conquistato da Germania 1 con 160 (+18) colpi, che ha preceduto Svizzera 1 (164, +20) e Italia 1 (Migliozzi, Soldati, Bellini), stesso score ma terza piazza per punteggio scartato più alto. In sesta posizione con 167 (+23) Italia 2 (Castagnara, Manzoni, Matsui). Hanno accompagnato il team gli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo.   Nel French International Lady Juniors’ Amateur Championship, svoltosi sul percorso del Golf de Saint Cloud (par 71) a Garches in Francia, la Iturrios ha deluso le speranze francesi sconfiggendo nella finale del Trophée Esmond (in gara le prime 32 in qualifica) Agathe Laisne per 4/2. La spagnola era giunta all’atto conclusivo battendo per 3/2 la connazionale Ana Pelaez e la Laisne aveva avuto ragione della svedese Elin Esborn per 5/4. Si è giocato anche per il Trophée Claude Roger Cartier (al quale sono state ammesse le prime 16 giocatrici nate dal 1997 in poi classificate dopo il 32° posto in qualifica) dove si è imposta la francese Mathilda Cappeliez, che ha travolto in finale la svedese Julia Engstrom per 9/7.   Due le azzurre, che hanno superato la qualificazione, Lucrezia Colombotto Rosso (nella foto) e Carlotta Ricolfi, entrambe uscite dopo due turni di match play. La prima, 21ª con 147 colpi (73 74, +5), ha disputato il Trophée Esmond. Dopo essersi liberata per 2/1 dell’olandese Dewi Weber ha trovato sulla sua strada proprio Nuria Iturrios, che comunque si è dovuta impegnare a fondo per avere partita vinta (2/1). Carlotta Ricolfi, 47ª con 151 (76 75), ha preso parte al Trophée Claude Roger Cartier dove ha eliminato la ceca Frantiska Lunackova per 4/3 e poi anche lei ha dovuto cedere il passo alla vincitrice, Mathilda Cappeliez, dopo un incontro molto equilibrato (1 up).   Al termine delle 36 buche di qualifica ha avuto il numero uno nel tabellone dei match play con 142 colpi (par) la francese Anne-Charlotte Mora, che ha preceduto nell’ordine la svizzera Albane Valenzuela, le transalpine Emma Grechi e Anyssia Herbaut e la ceca Marie Lunackova, tutte con 143 (+1). Sono uscite Virginia Elena Carta, 40ª con 150 (74 76, +8), Martina Flori (73 78) e Ludovica Farina (73 78), stesso 151 della Ricolfi, Angelica Moresco, 72ª con 154 (77 77, +12), Emilie Alba Paltrinieri, 105ª con 158 (80 78, + 16), Arianna Scaletti (78 85) e Ludovica Scandroglio (87 76), 122.e con 163 (+21), e Carolina Caminoli, 127ª con 168 (83 85, +26).   Il Trofeo delle Nazioni è andato a Spagna 1 (287 – 140 147, +3) con lieve vantaggio su Svizzera 1 (290, +6) e su Francia 1 (291, +7) Al sesto posto Italia 1 (Carta, Ricolfi, Flori) con 298 (147 151, +14) e al 20° Italia 2 (Moresco, Caminoli, Scaletti) con 317 (155 162, +33). Con le azzurre l’accompagnatore Stefano Sardi e l’allenatore Roberto Zappa.       MATCH PLAY – Lucrezia Colombotto Rosso e Carlotta Ricolfi, ultime due azzurre rimaste in gara, sono uscite dopo due turni di match play agli Internazionali di Francia. La Colombotto Rosso non ha superato gli ottavi di finale del French International Lady Juniors’ Amateur Championship, che si sta svolgendo sul percorso del Golf de Saint Cloud (par 71) a Garches in Francia. L’azzurra, ammessa al Trophée Esmond, dopo aver battuto per 2/1 l’olandese Dewi Weber è stata sconfitta successivamente dalla spagnola Nuria Iturrios per 2/1.   Nel Trophée Claude Roger Cartier, al quale partecipano le prime 16 giocatrici nate dal 1997 in poi classificate dopo il 32° posto in qualifica, Carlotta Ricolfi ha avuto ragione nel primo turno della ceca Frantiska Lunackova per 4/3 poi ha lasciato strada alla transalpina Mathilda Cappeliez per 1 up.   Eliminati in qualifica tutti gli azzurri, tra i quali Guido Migliozzi che difendeva in titolo, nell’Internationaux de France U18 – Trophée Michel Carlhian, sul tracciato del Golf de Barbaroux (par 72) a Brignoles.   SECONDA GIORNATA –  Lucrezia Colombotto Rosso, 21ª con 147 colpi (73 74, +5) nella qualificazione su 36 buche medal, ha avuto accesso ai match play nel French International Lady Juniors’ Amateur Championship, che si sta svolgendo sul percorso del Golf de Saint Cloud (par 71) a Garches in Francia. L’azzurra si batterà per il Trophée Esmond, mentre Carlotta Ricolfi, 47ª con 151 (76 75), è entrata tra le 16 ammesse a contendersi il Trophée Claude Roger Cartier, al quale partecipano le prime 16 giocatrici nate dal 1997 in poi classificate dopo il 32° posto in qualifica. Nessun azzurro, invece, ha superato il taglio nel torneo maschile.   Al termine delle 36 buche ha avuto il numero uno nel tabellone con 142 colpi (par) la francese Anne-Charlotte Mora, che ha preceduto nell’ordine la svizzera Albane Valenzuela, le transalpine Emma Grechi e Anyssia Herbaut e la ceca Marie Lunackova, tutte con 143 (+1).   Sono uscite Virginia Elena Carta, 40ª con 150 (74 76, +8), Martina Flori (73 78) e Ludovica Farina (73 78), stesso 151 della Ricolfi, Angelica Moresco, 72ª con 154 (77 77, +12), Emilie Alba Paltrinieri, 105ª con 158 (80 78, + 16), Arianna Scaletti (78 85) e Ludovica Scandroglio (87 76), 122.e con 163 (+21), e Carolina Caminoli, 127ª con 168 (83 85, +26). Il Trofeo delle Nazioni è andato a Spagna 1 (287 – 140 147, +3) con lieve vantaggio su Svizzera 1 (290, +6) e su Francia 1 (291, +7) Al sesto posto Italia 1 (Carta, Ricolfi, Flori) con 298 (147 151, +14) e al 20° Italia 2 (Moresco, Caminoli, Scaletti) con 317 (155 162, +33). Con le azzurre l’accompagnatore Stefano Sardi e l’allenatore Roberto Zappa. Nell’Internationaux de France U18 – Trophée Michel Carlhian, sul tracciato del Golf de Barbaroux (par 72) a Brignoles, il forte vento non ha permesso il gioco nella prima giornata, facendo ridurre la qualificazione a un solo giro di 18 buche, e anche nella seconda ha avuto il suo peso come indicano gli score piuttosto alti. Si è imposto con 72 (par) il francese Thomas Boulanger davanti ai connazionali Quentin Saintillan (74, +2) e Charles Almeida (76, +4) e al danese Jonathan Goth-Rasmussen (76). Dal quinto al settimo posto con 77 (+5) il transalpino Tom Jacques, il belga Max Peerbooms e l’altro francese Marc Rodriguez Calassou.   Out tutti gli italiani. Sono rimasti fuori per un colpo Guido Migliozzi, che difendeva il titolo conquistato lo scorso anno, e Teodoro Soldati, 39.i con 82 (+10), e sono terminati più indietro Zenjiro Matsui, 50° con 83 (+11), Luca Gerolla e Alberto Castagnara, 60.i con 84 (+12), Diego Manzoni, 76° con 85 (+13), Andrea Badano, 103° con 88 (+16), e Leonardo Bellini, 112° con 90 (+18). Il Trofeo delle Nazioni è stato conquistato da Germania 1 con 160 (+18) colpi, che ha preceduto Svizzera 1 (164, +20) e Italia 1 (Migliozzi, Soldati, Bellini), stesso score ma terza piazza per il punteggio scartato più alto. In sesta posizione con 167 (+23) Italia 2 (Castagnara, Manzoni, Matsui). Hanno accompagnato il team gli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo.   PRIMA GIORNATA – A causa del forte vento, che ha impedito il regolare svolgimento del gioco, è stato annullato il primo giro di qualifica dell’ Internationaux de France U18 – Trophée Michel Carlhian, sul tracciato del Golf de Barbaroux a Brignoles in Francia. Nella seconda giornata di gara sono previste condizioni migliori, anche se ancora soffierà il vento, e pertanto si prevede che il torneo possa iniziare. Il taglio sarà effettuato dopo 18 buche e i primi 32 classificati accederanno ai match play.   La squadra ufficiale azzurra è composta da Guido Migliozzi, che difende il titolo conquistato lo scorso anno, Andrea Badano, Leonardo Bellini, Alberto Castagnara, Diego Manzoni, Zenjiro Matsui e Teodoro Soldati. Accompagnano il team gli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo.   Nel French International Lady Juniors’ Amateur Championship, che si sta svolgendo sul percorso del Golf de Saint Cloud (par 71) a Garches, Ludovica Farina, Lucrezia Colombotto Rosso e Martina Flori, 19.e con 73 (+2), sono le italiane meglio classificate dopo il turno d’apertura. Ha preso il comando con 69 (-2) colpi la forte svedese Linnea Strom, che precede di una lunghezza le spagnole Natalia Escuriola e Nuria Iturrios,  la francese Anne-Charlotte Mora e la ceca Marie Lunackova (70, -1) e di due la britannica Alice Hewson e l’iberica Alejandra Pasarin (71, par).   E’ al 28° posto con 74 (+3) Virginia Elena Carta, quindi al 47° con 76 (+5) Carlotta Ricolfi, al 61° con 77 (+6) Angelica Moresco, al 75° con 78 (+7) Arianna Scaletti, al 101° con 80 (+9) Emilie Alba Paltrinieri, al 123° con 83 (+12) Carolina Caminoli e al 130° con 87 (+16) Ludovica Scandroglio. Seguono le azzurre l’accompagnatore Stefano Sardi e l’allenatore Roberto Zappa.

 

Prologo – Quattordici giocatori azzurri faranno parte delle due formazioni ufficiali impegnate dal 2 al 6 aprile in Francia.

  Sette i componenti della squadra maschile che sarà in campo nell’Internationaux de France U18 – Trophée Michel Carlhian, sul tracciato del Golf de Barbaroux a Brignoles. Sono Guido Migliozzi, che difende il titolo conquistato lo scorso annoAndrea Badano, Leonardo Bellini, Alberto Castagnara, Diego Manzoni, Zenjiro Matsui e Teodoro Soldati. Accompagnano il team gli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo. La gara si svolgerà con qualificazione su 36 buche medal e successiva fase match play alla quale saranno ammessi i primi 16 concorrenti classificati.   Nel French International Lady Juniors’ Amateur Championship, sul percorso del Golf de Saint Cloud a Garches, i colori italiani saranno difesi da Virginia Elena Carta, Carolina Caminoli. Martina Flori, Angelica Moresco, Emilie Alba Paltrinieri, Carlotta Ricolfi e Arianna Scaletti. Accompagnatore Stefano Sardi, allenatore Roberto Zappa. Dopo la qualificazione su 36 buche medal le prime 32 classificate prenderanno parte al Trophée Esmond e le prime 16 nate dal 1997 in poi, in graduatoria dopo il 32° posto, disputeranno il Trophée Claude Roger Cartier.