fbpx

WGC: Justin Thomas a caccia della leadership mondiale

thomas-justin
  25 Marzo 2018 In primo piano
Condividi su:

Justin Thomas-Bubba Watson e Kevin Kisner-Alex Noren (Sve) i match di semifinale del WGC Dell Technologies Match Play, uno dei quattro eventi stagionali del World Golf Championships, il minicircuito mondiale, le cui gare sono di livello successivo solo ai major. Sul percorso dell’Austin CC, ad Austin nel Texas, non ha superato il turno eliminatorio Francesco Molinari che dopo aver vinti i primi due incontri del Gruppo 2 (3/1 su Patton Kizzire; 3/2 su Luke List), è stato battuto in quello decisivo da Justin Thomas (7/5) terminando secondo in graduatoria e quindi out poiché passavano agli ottavi solo i primi dei 16 raggruppamenti. Resta comunque la bella prova del torinese, sicuramente in crescita di condizione.

Negli ottavi Justin Thomas (nella foto) ha travolto il coreano Si Woo Kim (6/5), poi ha portato a cinque i successi in altrettanti match superando il tenace Kyle Stanley (2/1). Imbattuto anche Alex Noren  che, dopo aver fatto l’en-plein nel suo gruppo, ha messo fuori gioco con un secco 5/3 Patrick Reed, che aveva eliminato Jordan Spieth (2/1) nel suo girone, e poi si è liberato dell’australiano Cameron Smith (4/2).

Neanche Bubba Watson ha perso, però con un pareggio nel suo gruppo. Ha avuto qualche problema con Brian Harman (2/1) e vita facile con il thailandese Kiradech Aphibarnarat (5/3) fino a quel momento sempre vincente. Unica vera sorpresa la sconfitta negli ottavi dello spagnolo Sergio Garcia (3/1 da Kyle Stanley), mentre nella prima parte sono stati estromessi Dustin Johnson, leader mondiale e campione uscente, l’iberico Jon Rahm, secondo lo scorso anno, Phil Mickelson e il nordirlandese Rory McIlroy. Il montepremi è di 10.000.000 di dollari.

Diretta su Sky – La giornata finale del WGC Dell Technologies Match Play sarà teletrasmessa in diretta da Sky con collegamento domenica 25 marzo, dalle ore 17 alle ore 1,30 (Sky Sport Plus HD). Commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi, Massimo Scarpa e di Roberto Zappa.

 

I RISULTATI