fbpx

The G4D Open con sei azzurri della squadra nazionale paralimpica

  09 Maggio 2023 In primo piano
Condividi su:

Ottanta giocatori diversamente abili, tra i migliori del mondo, si contenderanno il prestigioso trofeo del The G4D Open (10-12 maggio) sul percorso del Woburn GC, a Woburn in Inghilterra.

Torna il G4D Tour, dopo tre mesi di pausa, con il quarto dei nove eventi stagionali promossi dal DP World Tour, sicuramente il più importante, tesi a evidenziare sempre di più l’inclusività di uno sport aperto a tutti. Messaggio che anche la Federazione Italiana Golf veicola con una particolare attenzione verso gli atleti paralimpici nel quadro del Progetto Ryder Cup 2023.

Protagonisti 80 giocatori diversamente abili, tra i migliori del mondo che sulla distanza di 54 buche si contenderanno il prestigioso trofeo del The G4D Open (10-12 maggio) sul percorso del Woburn GC, a Woburn in Inghilterra.

In campo sei azzurri: il professionista Tommaso Perrino (numero 10 al mondo), Lorenzo Bortolato, Vittorio Cascino, Luisa Ceola, Alessandra Donati e Stefano Palmieri che hanno tutti possibilità di ben figurare in un contesto dove gareggiano i tre vincitori stagionali, l’inglese Kipp Popert, numero uno mondiale, lo spagnolo Juan Postigo Arce (n. 4) e il sudafricano David Watts. Con loro altri sei nella top ten del World Ranking di categoria, l’irlandese Brendan Lawlor (n. 2), il canadese Kurtis Barkley (n. 5), lo svedese Rasmus Lia (n. 6), recente vincitore dell’ Open d’Italia Disabili – Sanofi al Royal Park I Roveri, l’australiano Lachlan Wood (n. 7), l’inglese Mike Browne (n. 9) e lo stesso Perrino.

Altri possibili protagonisti lo svedese Joakim Björkman (past winner dell’Open italiano insieme a Perrino), l’inglese Steven Beevers, l’irlandese Conor Stone e l’australiano Geoffrey Nicholas.

Nella foto: la squadra nazionale paralimpica FIG 2023

La Federazione sui Social

 Instagram

[instagram-feed]

 Youtube