fbpx

Reply Italian U16/Teodoro Soldati Trophy: Lindsay in vetta, Sari e Battista terzi

Ruben Lindsay
  04 Settembre 2019 In primo piano
Condividi su:

Cambio della guardia in vetta alla classifica del 13° Reply Italian International Under 16 Championship/Teodoro Soldati Trophy, dove si è portato con 141 (72 69, -5) colpi lo scozzese Ruben Lindsay (nella foto).

Sul percorso del Golf Club Biella Le Betulle (par 73) il britannico, che a luglio ha conquistato lo Scottish Boys Amateur, precede d tre colpi il danese Adam Sondergaard Pedersen (144, -2). A terzo posto con 146 (par) i primi due italiani, Giancarlo Sari e Alessio Battista, e subito dietro, quinto con 147 (+1) Marco Florioli affiancato dall’altro danese Jens Kristian Thysted e dai sudafricani Amilkar Bhana e Yurav Premlall, che era in vetta dopo un turno. Al nono posto con 148 (+2) Neri Checcucci, il danese Philip Sillesen Nilsson, l’inglese Joshua Berry e il norvegese Michael Mjaaseth e al 13° con 149 (+3) Sebastiano Frau e Riccardo Fantinelli.

Il taglio ha lasciato in gara 41 concorrenti, che disputeranno le ultime 36 buche nella terza e ultima giornata di torneo.

Nel Nations Trophy, assegnato dopo 36 buche, vittoria di misura della Danimarca con 289 (-3) colpi. In seconda posizione con 290 (150 169, -2) l’Italia (Sari, Battista, Frau) e in terza con 291 (-1) la Scozia.

Come lo scorso anno, il sedicenne Giancarlo Sari dopo il secondo round si trova a ridosso del leader: “E’ un campo che mi piace – ha spiegato il romano residente a Lugano che si allena con Andrea Pace a Monticello – e mi ci trovo sempre molto bene. Ho preso tanti green e giocato al meglio i ferri e quando ho sbagliato ho sempre recuperato. Ora l’obiettivo è di tenere un bel ritmo anche nella fase decisiva”.

Ha detto Alessio Battista, portacolori del Golf Lignano seguito dal maestro austriaco Thomas Feysinger: “E’ il quarto anno che gioco a Biella è come miglior risultato ho un top 20 nel 2018. Come già accaduto ieri non sono andato bene nel gioco lungo, compensato però da un buon gioco corto. E’ il mio ultimo anno a Biella e domani proverò a vincere”.

Infine Marco Florioli, quattordicenne figlio d’arte allievo di papà Massimo: “Sono soddisfatto anche se speravo meglio nella prima giornata” ha detto il rappresentante del Golf Bergamo che in stagione ha vinto il Belgian International Golf Championship Boys U14. “il mio obiettivo è arrivare tra i primi cinque”.

La manifestazione è dedicata a Teodoro Soldati, giovane azzurro tragicamente scomparso nel luglio del 2015. Teodoro era molto legato ai campionati avendoli giocati ben quattro volte, migliorando di anno in anno la sua prestazione sino a raggiungere il podio nel 2013 (3°) e il successo nel 2014 con una performance che lasciò pochissimo spazio agli avversari.

Partner dell’evento è Reply, multinazionale leader sui nuovi canali di comunicazione e i media digitali. L’ingresso al club sarà gratuito anche nell’ultima giornata di gara.

I RISULTATI