fbpx

Reply Italian U16: scatta subito Gough, Cristoni e Sari 3.i

Gough Conor
  04 Settembre 2018 In primo piano
Condividi su:

L’inglese Conor Gough, vincitore del prestigioso Boys Amateur Championship e grande favorito, ha preso subito il comando con 68 (-5) colpi nel Reply Italian International Under 16 Championship/Teodoro Soldati Trophy, iniziato sul percorso del Golf Club Biella (par 73). Lo segue a un colpo il sudafricano Kian Luke Rose (68, -4), che ha effettuato un buon recupero nel finale. Primi tra gli italiani Matteo Cristoni e Giancarlo Sari, terzi con 70 (-3) insieme al tedesco Luc Breuer. Subito dietro l’inglese Max Hopkins (71, -2) e i sudafricani Yurav Premlall e Casey Jarvis (72, -1). In nona posizione con 73 (par) Lucas Nicolas Fallotico e Luigi Federico Magni e in 17ª con 74 (+1) Flavio Michetti. Inizio in altalena per il campione in carica, il sudafricano Martin Eduard Vorster, stesso score di Michetti ottenuto con un eagle, quattro birdie e sette bogey.

Particolarmente contento della sua prestazione il quindicenne Giancarlo Sari: “Sono molto soddisfatto di questo primo giro” ha detto il portacolori di Monticello, che è seguito dal maestro Andrea Bascio. “Ho mantenuto un passo molto regolare e sono stato premiato dallo score. Il campo mi piace. Lo scorso anno ho fatto qui la mia prima esperienza mancando il taglio per un colpo. Domani proverò a ripetermi, poi vedremo”.

Prendono parte al torneo 144 giocatori (di cui 62 italiani) provenienti da 20 nazioni: Sudafrica, Inghilterra, Germania, Galles, Svezia, Russia, Irlanda, Norvegia, Scozia, Svizzera, Danimarca, Giordania, Corea, Olanda, Belgio, Austria, Francia, Slovenia, Seychelles e naturalmente Italia. Si gioca sulla distanza di 72 buche, delle quali 36 nella terza e ultima giornata di gara, dopo che il taglio avrà lasciato in corsa i primi 50 classificati e i pari merito al 50° posto. Al termine del secondo turno verrà assegnato il Nations Trophy, dove è in vetta l’Inghilterra.

La manifestazione è dedicata a Teodoro Soldati (vincitore nel 2014), grande promessa del golf azzurro tragicamente scomparso nel luglio del 2015.

Partner dell’evento è Reply, multinazionale leader sui nuovi canali di comunicazione e i media digitali. L’ingresso al club è gratuito per tutta la durata del torneo. (Nella foto: Conor Gough)

I RISULTATI