fbpx

PGA Tour: Tony Finau domina nello Houston Open, 47° F. Molinari

  14 Novembre 2022 In primo piano
Condividi su:

Sul percorso del Memorial Park Golf Course lo statunitense ha firmato il quinto titolo in carriera, il terzo nel 2022, lasciando a quattro colpi Tyson Alexander

Ancora Tony Finau, che ha letteralmente dominato nel Cadence Bank Houston Open dove si è imposto con 264 (65 62 68 69, -16) colpi siglando il quinto titolo in carriera, il terzo nel 2022 a partire da luglio. Sul percorso del Memorial Park Golf Course (par 70), dove il maltempo ha creato più di un problema, Francesco Molinari si è classificato 47° con 282 (69 71 72 70, +2) recuperando nel round conclusivo cinque posizioni con un 70 (par).

Finau, 33enne di Salt Lake City, alla 218ª gara sul PGA Tour, dopo la prima parte della carriera in cui si è distinto soprattutto come regolarista (in totale 55 top ten), ha cambiato passo dall’agosto del 2021, quando ha vinto iil Northern Trust, cinque anni dopo il primo successo (Puerto Rico Open, 2016). Poi i due titoli a luglio scorso (3M Open e Rocket Mortgage Classic). A Houston ha iniziato il quarto giro con quattro colpi di vantaggio, dopo aver eguagliato con 195 (-15) lo score più basso del torneo sulle 54 buche stabilito nel 1980 da Curtis Strange. Ha forzato nelle prime nove buche (quattro birdie) per evitare sorprese, ha poi tirato i remi in barca, forse fin troppo (tre bogey, parziale di 69, -1), ma senza rischiare perché il margine è rimasto lo stesso su Tyson Alexander, secondo con 268 (-12).

Finau, alla seconda gara del circuito 2022-2023 e out al taglio nella prima la scorsa settimana (World Wide Technology Championship), è salito dal 15° al 12° posto nel World Ranking, con i 500 punti acquisiti si è posizionato al settimo posto nella graduatoria della FedEx Cup e ha ricevuto un assegno di 1.512.000 dollari su un montepremi di 8.400.000 dollari. E’ la seconda volta che va a segno nelle sette in cui ha cominciato al vertice l’ultimo round.

In terza posizione con 269 (-11) l’inglese Ben Taylor e in quarta con 272 (-8) Trey Mullinax, Alex Smalley e lo svedese Alex Noren. Per la seconda settimana consecutiva Scottie Scheffler, numero due mondiale, ha fallito l’attacco al leader del World Ranking, il nordirlandese Rory McIlroy. Avrebbe avuto bisogno di un successo, ma è terminato nono con 274 (-6) insieme ad altri sei concorrenti tra i quali Gary Woodland e l’inglese Justin Rose.

Francesco Molinari ha concluso la gara con quattro birdie e altrettanti bogey. Nel terzo giro Ryan Armour ha realizzato la seconda “hole in one” (buca 7, par 3 di 169 yards) della sua carriera sul PGA Tour dopo quella firmata nel 2020 al Rocket Classic. Il 46enne di Akron si è classificato 27° con 278 (-2).

Nella foto: Francesco Molinari