fbpx

PGA Tour: Francesco Molinari a Las Vegas. Eurotour: Open de España con Rahm e 7 azzurri

  06 Ottobre 2021 In primo piano
Condividi su:

Il torinese tra i protagonisti dello Shriners Children’s Open

Sul massimo circuito continentale maschile Migliozzi, Laporta, Paratore, Edoardo Molinari, Bertasio, Gagli e Pavan a Madrid affrontano, tra gli altri, il numero 1 mondiale che insegue il terzo successo consecutivo nel torneo

LPGA Tour, Giulia Molinaro e tante big in New Jersey per la Founders Cup

Negli Usa ultimo appuntamento del Symetra Tour 2021 con Roberta Liti

LET Access, Colombotto Rosso e le amateur De Martini e Fornara in Francia – Legends Tour, Canonica in Austria

Il ritorno di Francesco Molinari sul PGA Tour, con il torinese impegnato a Las Vegas (Nevada, Usa), dal 7 al 10 ottobre, nello Shriners Children’s Open. Quindi, nelle stesse date, l’Open de España con 7 azzurri a Madrid sull’European Tour dove Jon Rahm, numero 1 al mondo, insegue il tris di successi in questo torneo per emulare Severiano Ballesteros. E poi il LPGA Tour, con Giulia Molinaro attesa nel New Jersey (sempre dal 7 al 10 ottobre) per la Founders Cup. Dunque il Symetra Tour Championship (7-10 ottobre), ultimo appuntamento stagionale del secondo circuito americano femminile con Roberta Liti in Florida. Senza dimenticare il LET Access atteso in Francia per il Terre Blanche Ladies Open (7-9 ottobre) a cui prenderanno parte, tra le altre, la proette azzurra Lucrezia Colombotto Rosso e le giovani amateur Erika De Martini e Alessia Fornara. Fino ad arrivare al Legends Tour con Emanuele Canonica in Austria per il Riegler & Patner Legends (8-10 ottobre).

PGA Tour, F.Molinari torna in campo a Las Vegas – Dopo la parentesi sull’European Tour (e qualche settimana di pausa), Francesco Molinari rientra sul PGA Tour a distanza di quasi due mesi. Il torinese sarà tra i protagonisti dello Shriners Children’s Open, terzo evento 2021-2022 del massimo circuito americano maschile che mette in palio 7.000.000 di dollari. Sul percorso del TPC Summerlin di Las Vegas il piemontese troverà tre tra gli artefici del trionfo degli Usa nell’ultima Ryder Cup del Wisconsin: Brooks Koepka (numero 9 al mondo), Harris English e Scottie Scheffler. Ma anche altrettanti delusi, sponda Europa, della sfida tra Vecchio Continente e Stati Uniti quali il norvegese Viktor Hovland e gli inglesi Paul Casey e Ian Poulter.

In Nevada difenderà il titolo lo statunitense Martin Laird che, nel 2020, ha sconfitto allo spareggio i connazionali Austin Cook e Matthew Wolff, ritrovando il successo sul circuito dopo oltre sette anni. Nel field, tra gli altri, anche il giapponese Hideki Matsuyama (vincitore, lo scorso aprile, del The Masters), il messicano Abraham Ancer e gli americani Patrick Reed e Sam Burns (reduce dal successo al Sanderson Farms Championship che gli ha permesso di agganciare Max Homa in testa alla classifica della FedEx Cup). Per quel che riguarda i past winner ecco poi, tra gli altri, Webb Simpson (2014). Field comunque di livello dove puntano a fare la differenza anche i sudafricani Louis Oosthuizen (ottavo nel world ranking) e Garrick Higgo, lo statunitense Will Zalatoris (miglior rookie del PGA Tour 2020-2021), l’inglese Danny Willett (che la scorsa settimana in Scozia, nel giorno del suo 34esimo compleanno, ha vinto l’Alfred Dunhill Links Championship, torneo dell’European Tour) e il naturalizzato slovacco Rory Sabbatini (medaglia d’argento ai Giochi di Tokyo).

Venticinque anni fa al TPC Summerlin la prima vittoria di Tiger Woods sul PGA Tour – Curiosità: il 6 ottobre del 1996 Tiger Woods al TPC Summerlin ha festeggiato la prima vittoria (di 82 totali, record condiviso con Sam Snead) sul circuito vincendo il Las Vegas Invitational dopo aver sconfitto al play-off Davis Love III. Una ricorrenza speciale per il campione californiano, con la speranza di rivederlo presto in campo.

Il torneo in diretta su GOLFTV e su Eurosport 2 – Lo Shriners Children’s Open verrà trasmesso in diretta su GOLFTV e su Eurosport 2. Da giovedì 7 a domenica 10 ottobre dalle ore 23:00 alle 2:00. Commento tecnico di Maurizio Trezzi e Giovanni Magni.

European Tour con 7 azzurri e Jon Rahm, numero 1 mondiale – Guido Migliozzi, Francesco Laporta, Renato Paratore, Edoardo Molinari, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Questi i 7 azzurri che, al Club de Campo Villa de Madrid sognano l’impresa all’ACCIONA Open de España dove il protagonista più atteso è Rahm. Il re del world ranking, campione in carica, dopo aver conquistato il torneo nel 2018 e nel 2019 (nel 2020 la competizione è stata cancellata per Covid) vuole il tris di successi per emulare Severiano Ballesteros (campione nel 1981, 1985 e 1995). Solo Ángel de la Torre (che vanta anche il primato di vittorie nel torneo, cinque) è riuscito però a vincere per tre volte consecutive l’Open de España (nel 1916, 1917 e 1919, nel 1918 non s’è giocato). Non solo. Rahm è anche attualmente al terzo posto nella Race to Dubai, vinta dal 26enne di Barrika nel 2019, ed è determinato a scalare la classifica. L’ Open de España, arrivato quest’anno alla 93esima edizione, garantisce un montepremi di 1.500.000 euro. Gli azzurri, Migliozzi a parte, sono chiamati al riscatto. All’Alfred Dunhill Championship, l’unico ad aver superato il taglio è stato proprio il vicentino che ha poi chiuso la competizione al 17/o posto. Nel 2012 a trionfare fu Francesco Molinari, poi runner up nel 2015.

Anche in questo caso, come sul PGA Tour, per quel che riguarda gli europei c’è qualche deluso della Ryder Cup. Oltre a Rahm ecco l’austriaco Bernd Wiesberger. Che proverà a centrare l’exploit insieme al francese Victor Perez, ai sudafricani Daniel Van Tonder, Justin Harding e George Coetzee, all’australiano Min Woo Lee, al danese Nicolai Hojgaard (campione quest’anno del DS Automobiles 78° Open d’Italia), agli inglesi Richard Bland ed Eddie Pepperell, e agli iberici Rafa Cabrera Bello, Adri Arnaus, Jorge Campillo, Adrian Otaegui e Nacho Elvira. L’evento è il primo di tre consecutivi in Spagna.

Anche l’Open de España in diretta su GOLFTV ed Eurosport 2 – Anche l’Open de España verrà trasmesso live da GOLFTV ed Eurosport 2. Prima giornata; giovedì 7 ottobre dalle ore 14:00 alle 19:00 su GOLFTV e dalle ore 15:00 alle 19:00 su Eurosport 2. Seconda giornata; venerdì 8 ottobre dalle ore 14:00 alle 19:00 su GOLFTV e dalle ore 15:00 alle 19:00 su Eurosport 2. Terza giornata; sabato 9 ottobre dalle ore 13:30 alle 18:00 su GOLFTV e dalle 13:30 alle 17:30 su Eurosport 2. Quarta giornata; domenica 10 ottobre dalle ore 13:00 alle 17:30 su GOLFTV e in differita, dalle 21:00 alle 23:00 su Eurosport 2. Commento tecnico di Isabella Calogero e Federico Colombo.

LPGA Tour con Giulia Molinaro nel New Jersey insieme a tante regine del circuito – Dopo la sconfitta arrivata alla Solheim Cup e un infortunio alla spalla, torna a giocare sul LPGA Tour la regina del golf mondiale, Nelly Korda. L’americana (medaglia d’oro ai Giochi di Tokyo) è tra le star annunciate della Founders Cup insieme alle sudcoreane Jin Young Ko e Inbee Park, rispettivamente al secondo e terzo posto del world ranking. Per quel che riguarda la Top 10 a West Caldwell, nel New Jersey, ci saranno anche la sudcoreana Sei Young Kim (quarta), la giapponese Nasa Hataoka (quinta), l’australiana Minjee Lee (sesta), la filippina Yuka Saso (settima), l’americana Danielle Kang (nona) e la sudcoreana Hyoo Joo Kim (decima). All’appello, tra le migliori dieci, mancherà dunque solo la neozelandese Lydia Ko.

Tra le 132 concorrenti in gara, sul percorso del Mountain Ridge Country Club, ci sarà anche Giulia Molinaro che è reduce da otto uscite al taglio consecutive. Cinque le past winner: oltre a Jin Young Ko (campionessa in carica, ha vinto il torneo nel 2019) ecco Inbee Park (2018), Anna Nordqvist (2017), Sei Young Kim (2016) e Hyo Joo Kim (2015). Ma nel field ci sono in totale 20 tra le 21 vincitrici stagionali sul LPGA Tour, tra queste anche la francese Céline Boutier che sta vivendo un periodo d’oro ed è reduce dall’exploit allo ShopRite Classic, e Jessica Korda (sorella di Nelly). L’evento (che torna protagonista due anni dopo l’ultima volta), arrivato alla decima edizione, mette in palio 3.000.000 di dollari (cifra più alta per un torneo del LPGA Tour, ad eccezione dei Major e del CME Group Tour Championship) di cui 450.000 andranno alla vincitrice.

Si chiude la stagione del Symetra Tour, c’è Roberta Liti – La ventesima e ultima tappa della “Road to LPGA” 2021 porta il Symetra Tour a Daytona Beach, in Florida, per il Symetra Tour Championship. Che vedrà ai nastri di partenza 108 giocatrici, tra queste quasi tutte le migliori del secondo circuito americano femminile e, in particolare, le prime tre dell’ordine di merito: l’americana Lilia Vu (prima), la spagnola Fatima Fernandez Cano (seconda) e la statunitense Sophia Schubert (terza e reduce dal primo successo sul tour, dopo cinque Top 10 consecutive, al Carolina Golf Classic dove ha superato al play-off proprio Fernandez Cano). Al Jones Course del LPGA International ci sarà anche Roberta Liti (62esima nell’ordine di merito), proette toscana che, al Carolina Golf Classic, s’è classificata 19esima ottenendo il secondo miglior risultato stagionale sul Symetra Tour. In Florida difenderà il titolo conquistato nel 2020 la svedese Frida Kinhult. In palio 250.000 dollari (di cui 37.500 destinati alla vincitrice) ma anche dieci “carte” per giocare, il prossimo anno, sul LPGA Tour.

LET Access in Francia con Colombotto Rosso, De Martini e Fornara – A Tourrettes-sur-Loup, in Francia, si disputa il Terre Blanche Ladies Open, penultimo evento del LET Access 2021. Sul percorso del Golf de Terre Blanche, tra le 93 concorrenti, anche Lucrezia Colombotto Rosso (che insieme a Giulia Molinaro ha rappresentato l’Italia nella gara individuale di golf femminile ai Giochi di Tokyo) e le amateur Alessia Fornara ed Erika De Martini. Il montepremi è di 40.000 euro e l’inglese Lily May Humphreys e la russa Nina Pegova, rispettivamente al secondo e terzo posto dell’ordine di merito, partiranno con i favori del pronostico.

Legends Tour, in Austria anche Emanuele Canonica – E’ reduce dal 16/o posto al Farmfoods European Senior Masters e ora il piemontese Emanuele Canonica giocherà il Riegler & Partner Legends sul percorso del Golf Club Murhof – tra i circoli più famosi dell’Austria – a Frohnleiten, nel distretto di Graz-Umgebung. L’evento precede l’Italian Senior Open Hosted by Sergio Melpignano – ultimo appuntamento dell’Italian Pro Tour 2021 – in programma a novembre (dal 3 al 5) al San Domenico Golf di Savelletri di Fasano (Brindisi).

Nella foto, Francesco Molinari