fbpx

LPGA: Lexi Thompson, avvio veloce nel CME Group Tour Championship

Thompson Lexi
  18 Dicembre 2020 In primo piano
Condividi su:

Nel torneo che chiude la stagione del circuito nelle prime posizioni Sei Young Kim, numero due mondiale, e Jin Young Ko, numero uno

Subito al proscenio alcune tra le giocatrici più forti del mondo nel CME Group Tour Championship, diciottesima e ultima gara nel calendario LPGA Tour. Sul percorso del Tiburón Golf Club (par 72), a Naples in Florida, che ospita per la settima volta consecutiva il torneo e dove la scorsa settimana si è disputato un major, l’US Women’s Open, Lexi Thompson, numero undici del World Ranking, ha preso il comando con un 65 (-7) colpi, ma non si sono fatte sorprendere le coreane Sei Young Kim, numero due, che difende il titolo, terza con 67 (-5), e Jin Young Ko, numero uno, sesta con 68 (-4) insieme all’australiana Minjee Lee, numero otto.

Lexi Thompson (nella foto), 25enne di Coral Springs (Florida), undici titoli sul circuito con un major (Nabisco Championship, 2014), uno sul LET e uno sul Japan Tour, assistita lungo il tracciato dal fratello Curtis, anch’egli professionista che le ha fatto da caddie, ha segnato otto birdie e un bogey, realizzando lo stesso score che aveva ottenuto nel giro iniziale quando vinse la gara nel 2018. Di buon auspicio per il tentativo di concedere un bis e per portare a otto gli anni consecutivi in cui firma almeno una vittoria a stagione.

La insegue a un colpo la danese Nanna Koerstz Madsen (66, -6), mentre Sei Young Kim ha la compagnia di Megan Khang e della tedesca Caroline Masson, e Jin Young Ko e Minjee Lee sono invece affiancate da Cristie Kerr, a segno nel 2015, dalla svedese Anna Nordqvist, dalla messicana Maria Fassi e dalla spagnola Carlota Ciganda, al rientro dopo un infortunio alla caviglia e a un gomito che l’ha tenuta ferma per un mese.

Hanno già un ritardo importante altre concorrenti ritenute tra le favorite: Danielle Kang e la coreana Inbee Park, 24.e con 71 (-1), Nelly Korda e la thailandese Ariya Jutanugarn, 36.e con 72 (par), la giapponese Nasa Hataoka e la canadese Brooke M. Henderson, 45.e con 73 (+1). Al torneo sono state ammesse 72 concorrenti, le prime della classifica a punti della Race to CME Globe, guadagnati da ciascuna di loro nei tornei svoltisi durante l’anno. Il montepremi è di tre milioni di dollari, il più alto quest’anno per un evento del circuito non major, con prima moneta di 1.100.000 dollari.

I RISULTATI