fbpx

Junior Orange Bowl: volata finale verso il titolo

Dylan De Prosperis
  30 Dicembre 2016 In primo piano
Condividi su:

 

Andrea Romano, 18° con 216 colpi (74 70 72, +3), ha fatto altri tre passi avanti nel 53° Junior Orange Bowl International Golf Championship, che si conclude sul percorso del Biltmore Golf Course (par 71), a Coral Gables in Florida. Al 40° posto Dylan De Prosperis con 226 (74 76 76, +13), mentre si è ritirato Jacopo Albertoni per una tendinite a un polso. Tra le ragazze hanno guadagnato qualcosa Alessia Nobilio, 17ª con 224 (76 74 74, +11), ed Emilie Alba Paltrinieri, 24ª con 228 (79 77 72, +15).

Nel torneo maschile ha mantenuto il comando l’australiano Karl Vilips (203 – 65 67 71, -10), ma è rinvenuto il norvegese Kristoffer Reitan (204, -9), campione uscente, autore di un gran 63 (-8). In corsa per il titolo anche i tre che seguono: il francese Edgar Catherine (205, -8), l’argentino Mateo Fernanez de Oliveira (206, -7) e il cileno Joaquin Niemann (207, -6), vincitore nel 2015.

Nella gara femminile ha fatto il vuoto la coreana Somi Lee (206 – 68 69 69, -7) che ha quattro colpi di margine sulla transalpina Agathe Laisne e sulla canadese Monet Chun (210, -3) e sette sulla messicana Ana Laura Collado (213, par).

Karl Vilips ha rallentato notevolmente e con sei birdie, quattro bogey e un doppio bogey per il 71 (par) ed è stato pericolosamente avvicinato da Kristoffer Reitan che con  un eagle, sette birdie e un bogey si è proposto per un clamoroso bis. Per Andrea Romano 72 (+1) colpi con due birdie e tre bogey e per Dylan De Prosperis 76 (+5) con un birdie, tre bogey e un triplo bogey.

Somi Lee ha raddoppiato il parziale di 69 (-2) del giro precedente con cinque birdie e tre bogey. Alessia Nobilio ha girato in 74 (+3) colpi con tre birdie, due bogey e due doppi bogey ed Emilie Alba Paltrinieri in 72 con un birdie e due bogey. Accompagna il team azzurro Stefano Sardi.

Due soli italiani, Renato Paratore (2013) e Marco Durante (1979), hanno iscritto il loro nome su un albo d’oro dove figurano atleti di peso quali Tiger Woods, Mark Calcavecchia, il colombiano Camilo Villegas e il giapponese Ryuji Imada. In campo femminile spiccano giocatrici come la coreana Inbee Park, la paraguaiana Julieta Granada e le statunitensi Cristie Kerr, Lexi Thompson e Christina Kim.

 

I RISULTATI