fbpx

Italian Pro Tour: nell’Abruzzo Open Migliozzi, secondo, cerca il bis

Guido Migliozzi (Foto Bellicini)
  21 Settembre 2018 In primo piano
Condividi su:

Il francese Paul Elissalde (128 – 62 66, -14) ha mantenuto il comando con due colpi di vantaggio su Guido Migliozzi, campione in carica che si è messo in condizione di concedere il bis, e sul belga Kevin Hesbois (130, -12) a un giro dal termine dell’Abruzzo Open, torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour Banca Generali Private, che si sta disputando sul tracciato del Miglianico Golf & Country Club (par 71), a Miglianico (CH).

E’ in corsa per la vittoria anche Raffaele Benatti, quarto con 131 (-11), seguito in quinta posizione dall’austriaco Uli Weinhandl e dai transalpini Xavier Poncelet e Leo Lespinasse (132, -10). Nella top ten anche Gregory Molteni e Federico Maccario con 133 (-9), ottavi insieme allo spagnolo e leader della money list, Santiago Tarrio, al sudafricano Albert Venter, al francese Alexandre Daydou e all’inglese Ben Wheeler. Si sta comportando bene l’amateur Kevin Latchayya al 19° posto condiviso con altri cinque concorrenti con il punteggio di 135 (-7).

Il taglio, caduto a 141 (-1), ha lasciato in gara 50 giocatori (nove dilettanti) dei quali 23 italiani. I pro si divideranno il montepremi di 40.000 euro con prima moneta di 5.800 euro.

L’intervista – Guido Migliozzi (nella foto di Bellicini, autore del miglior score di giornata insieme all’inglese Ben Wheeler con 63 (-8), dopo un buon primo turno, ha accelerato il passo nel secondo, collezionando dieci birdie: “E’ stato un gran bel giro. Ho cominciato con due bogey, poi ho infilato quattro birdie di fila che mi hanno rimesso in gioco e ho continuato con questo buon ritmo. Il campo è tenuto davvero molto bene, i green sono perfetti. L’importante è stare sempre in fairway, così poi è possibile attaccare le aste avendo una traiettoria agevole. Io voglio puntare sempre in alto. La prossima settimana ci sarà lo Stage 1 della Qualifying School a Bogogno dove il mio obiettivo è fare bene”.

Gli sponsor – L’Italian Pro Tour ha il supporto del title sponsor Banca Generali Private; del main sponsor BMW; degli Official Sponsor Casa Vinicola Errico, Cashback World. Official Supplier: Kappa, Frecciarossa, WindTre, Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale. Charity Partner: Fondazione Tommasino Bacciotti. Official Advisor: Infront.

Il percorso – Il percorso del Miglianico Golf & Country Club di 18 buche si sviluppa tra numerosi ulivi secolari, fuori limite ed ostacoli d’acqua. Progettato da Ronald Kirby, uno dei più celebri architetti di campi da golf americani, il tracciato risulta impegnativo per i giocatori professionisti e divertente dai tees standard per gli amateurs.

I RISULTATI