fbpx

Italian Pro Tour, Molinetto Alps Open: in testa c’è Tadini. De Leo 2/o

  05 Maggio 2022 In primo piano
Condividi su:

Sul percorso del Molinetto Country Club di Cernusco sul Naviglio (Milano), il secondo giro è stato sospeso per oscurità, ma ha visto brillare gli azzurri

Prosegue all’insegna dello spettacolo il Molinetto Alps Open, la seconda tappa dell’Italian Pro Tour 2022 (il circuito di gare nazionali e internazionali della FIG) e settima gara stagionale dell’Alps Tour in svolgimento sul percorso del Molinetto Country Club (par 71) a Cernusco sul Naviglio (Milano). Il secondo giro è stato caratterizzato dal maltempo, che ha costretto gli organizzatori a sospendere la gara alle 14:51 a causa della pericolosità delle condizioni atmosferiche. La competizione è poi ripresa alle 16:30, ma con l’arrivo dell’oscurità il gioco è stato sospeso definitivamente alle 19:51. La classifica provvisoria (in attesa che tutti i concorrenti completino il secondo round alla ripresa del gioco venerdì) vede in vetta Alessandro Tadini con 131 (68 63, -11) colpi. Il piemontese, tra i giocatori in gara con maggior esperienza internazionale, è risalito dalla 35esima posizione grazie a un secondo round “bogey free”, sottolineato da otto birdie di cui cinque consecutivi firmati dalla buca 5 alla buca 9 (le ultime cinque essendo partito dal tee della 10). Segue in classifica il giovane Gregorio De Leo, secondo con 132 (67 65, -10) dopo aver chiuso il primo giro al 15° posto. Terzi, con 133 (-9), i tre olandesi Vince Van Veen (69 64), Lars Keunen (66 67) e Koen Kouwenaar (63 70), quest’ultimo leader dopo le 18 buche di apertura. Occupa la terza piazza, con -9, pure il francese Sebastien Gandon, ma con due buche del secondo round ancora da giocare. In Top 10 anche Stefano Pitoni (64 70), secondo al termine del primo giro, sceso al settimo posto con 134 (-8). Stefano Mazzoli, leader dell’ordine di merito dell’Alps Tour, è 16/o con 136 (68 68, -6), stesso punteggio di Tomas Guimaraes Bessa (66 70), secondo nella “money list” del terzo circuito europeo.

Alessandro Tadini, il leader – “Giornata favolosa. Sono partito bene e ho mantenuto il feeling con cui ho finito il primo giro. Ho iniziato ad imbucare i putt e per me è fondamentale dato che è un po’ il mio rebus, mentre il gioco lungo funziona. Nelle ultime cinque buche ho fatto cinque birdie, non pensavo nemmeno io di andare così forte. Speriamo di mantenere questo spirito anche nell’ultimo giro”. Alessandro Tadini, nato a Borgomanero (NO) nel 1973, è professionista dal 1994. In carriera ha vinto quattro eventi sul Challenge Tour, due titoli PGAI e tre volte il Campionato Open.

La formula di gara – Il Molinetto Alps Open 2022 si disputa sulla distanza di 54 buche, con taglio dopo 36 che lascerà in gara i migliori 40 classificati e i pari merito al 40/o posto. Il montepremi è di 40.000 euro.

Il percorso – Il Molinetto Country Club, che nel 2022 festeggia 40 anni di storia, ospita per la prima volta una gara dell’Alps Tour. Circolo che unisce tradizione e modernità, a pochi chilometri di distanza dal centro di Milano, vanta 18 buche create su circa 50 ettari di spazio, tra piante, alberi, laghi e stretti fairway. Nel 1985 il Molinetto Country Club è stato il teatro di gara del 42° Open d’Italia.

I Partner – L’Italian Pro Tour ha il supporto di DS Automobiles (Main Partner); Fideuram (Official Bank); Kappa (Technical Supplier), Eureco (Official Supplier); Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale (Media Partner). Sport Senza Frontiere Onlus (Social Partner). Official advisor: Infront.

Nella foto, Alessandro Tadini