fbpx

Italian Pro Tour, Molinetto Alps Open al via. C’è attesa per gli azzurri

  02 Maggio 2022 In primo piano
Condividi su:

Dal 4 al 6 maggio il secondo evento stagionale del circuito di gare nazionali e internazionali della FIG sarà protagonista a Cernusco sul Naviglio (Milano) sul percorso del Molinetto Country Club che, nel 1985, ospitò l’Open d’Italia – Mazzoli guida gli italiani, lo show sarà anticipato dalla Pro-Am

L’Italian Pro Tour torna protagonista con il Molinetto Alps Open, seconda tappa 2022 del circuito di gare nazionali e internazionali della FIG, in programma dal 4 al 6 maggio (con Pro-Am in programma martedì 3 maggio) a Cernusco sul Naviglio (Milano) e sul percorso del Molinetto Country Club. Dove saranno in gara 144 concorrenti, provenienti da 16 differenti nazioni, che si contenderanno il titolo e un montepremi di 40.000 euro, di cui 5.800 andranno al vincitore. Inserita anche nel calendario dell’Alps Tour (il terzo circuito europeo maschile), la competizione vedrà gli azzurri tra i sicuri protagonisti.

Mazzoli guida gli azzurri in Lombardia – Da Stefano Mazzoli, numero 1 dell’ordine di merito dell’Alps Tour e vincitore nel 2022 dell’Ein Bay Open in Egitto, a Gregorio De Leo, da Enrico Di Nitto a Federico Maccario. Sono solo alcuni dei giocatori italiani più attesi dell’evento. Dove punteranno in alto, tra gli altri, anche Edoardo Raffaele Lipparelli (numero 1 dell’Alps Tour nel 2019), Luca Cianchetti, Filippo Bergamaschi, Andrea Saracino e gli emergenti Andrea Romano, Riccardo Bregoli e Jacopo Albertoni.

Dai veterani – Alessandro Tadini, Gregory Molteni, Andrea Maestroni – ai giovani amateur. Con Massimiliano Campigli, Lucas Nicolas Fallotico, Luca Memeo e Flavio Michetti che proveranno a mettersi in mostra in un field di livello. Su un circuito che rappresenta un trampolino di lancio verso i principali circuiti mondiali. E che, in accordo con l’official advisor della FIG, Infront, favorisce la crescita dei giovani talenti, nel segno del progetto Ryder Cup 2023.

In campo anche cinque dei sei vincitori dell’Alps Tour 2022 e il figlio di Ballesteros – Non solo Mazzoli. In campo, sul percorso del Molinetto Country Club, ci saranno anche altri quattro vincitori dell’Alps Tour 2022: lo spagnolo Manuel Morugan (campione al Miglianico Golf & Country Club dell’Abruzzo Alps Open, gara d’apertura dell’Italian Pro Tour 2022), il francese Adrien Pendaries e lo svizzero Mathias Eggenberger, a segno rispettivamente nella prima e nella seconda gara delle Winter Series dell’Alps Tour (che sono andate in scena al Terre dei Consoli Golf Club di Monterosi e al Golf Nazionale di Sutri). Senza dimenticare il portoghese Tomas Guimaraes Bessa (suo il New Giza Open), secondo nella “money list” dell’Alps Tour. Curiosità: tra i concorrenti stranieri più attesi, oltre al tedesco Dominic Foos (più giovane vincitore nella storia del Challenge Tour, nel 2015 ha conquistato all’età di 17 anni e 347 giorni il Gant Open), c’è inoltre lo spagnolo Javier Ballesteros, figlio del campione indimenticato Severiano che nel 1985, su questo percorso e in occasione della 42esima edizione dell’Open d’Italia, chiuse il torneo (vinto da un altro iberico, Manuel Piñero Sánchez) al quinto posto. Ad anticipare la competizione sarà la Pro-Am, che vedrà affrontarsi 25 team composti tutti da un pro e tre dilettanti.

La formula di gara – Il Molinetto Alps Open 2022 si disputerà sulla distanza di 54 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i migliori 40 classificati e i pari merito al 40/o posto. Il montepremi è di 40.000 euro.

Il percorso – Per la prima volta il Molinetto Country Club, che nel 2022 festeggia 40 anni di storia, ospiterà una gara dell’Alps Tour. Circolo che unisce tradizione e modernità, a pochi chilometri di distanza dal centro di Milano, vanta 18 buche create su circa 50 ettari di spazio, tra piante, alberi, laghi e stretti fairway. Nel 1985 il Molinetto Country Club ha ospitato appunto il 42° Open d’Italia.

I Partner – L’Italian Pro Tour ha il supporto di DS Automobiles (Main Partner); Fideuram (Official Bank); Kappa (Technical Supplier), Eureco (Official Supplier); Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale (Media Partner). Sport Senza Frontiere Onlus (Social Partner). Official advisor: Infront.

Nella foto, Stefano Mazzoli