fbpx

Italian Pro Tour: l’Abruzzo Alps Open dà il via allo show del golf

  11 Aprile 2022 In primo piano
Condividi su:

Al Miglianico Golf & Country Club (Chieti), dal 13 al 15 aprile, si giocherà la prima tappa del circuito di gare nazionali e internazionali della FIG, inserita anche nel calendario dell’Alps Tour

L’evento si aprirà martedì 12 aprile con la Pro-Am: in campo, tra gli altri, gli ex calciatori Daniele Massaro e Simone Pepe

Con l’Abruzzo Alps Open inizia la stagione dell’Italian Pro Tour, il circuito di gare nazionali e internazionali della FIG che accompagna la crescita dei talenti verso la Ryder Cup 2023. Il torneo, inserito anche nel calendario dell’Alps Tour, il terzo circuito europeo maschile, si disputerà dal 13 al 15 aprile sul percorso del Miglianico Golf & Country Club di Miglianico (Chieti). Saranno 138 i concorrenti, in rappresentanza di tredici nazioni, a contendersi la competizione e un montepremi di 40.000 euro, di cui 5.800 andranno al vincitore. L’evento di Miglianico – nel cui albo d’oro figurano nomi di spicco del DP World Tour come l’inglese Matt Wallace (Grand Final Alps Tour 2016) e Guido Migliozzi (Alps Tour 2017) – si aprirà martedì 12 aprile con la Pro-Am che vedrà sfidarsi 26 team formati da un professionista e da tre dilettanti, tra i quali gli ex calciatori Daniele Massaro e Simone Pepe.

Otto tappe con i campioni del golf – La sedicesima stagione dell’Italian Pro Tour è pronta a partire e il circuito, nel segno del Progetto Ryder Cup 2023, si svilupperà da Nord a Sud con altre sette tappe dopo l’Abruzzo Alps Open: il Molinetto Alps Open (Alps Tour, 4-6 maggio, Molinetto Country Club, Cernusco sul Naviglio – Milano), il Memorial Giorgio Bordoni presented by AON (Alps Tour, 25-27 maggio, La Pinetina Golf Club, Appiano Gentile – Como), l’Italian Challenge Open (Challenge Tour, 30 giugno-3 luglio, Golf Nazionale, Sutri – Viterbo), il Roma Alps Open (Alps Tour, 21-23 Luglio, Golf Club Parco de’Medici – Roma), l’Albarella Alps Open (Alps Tour, 29 settembre-1ottobre, Golf Club Albarella, Isola di Albarella, Rovigo), il Senior Italian Open (Legends Tour, 21-23 ottobre, Argentario Golf Club, Porto Ercole -Grosseto) e il Campionato Nazionale Open (23-26 novembre, Golf Nazionale, Sutri – Viterbo).

Jacopo Vecchi Fossa guida il gruppo azzurro – Nel 2021 a vincere a Miglianico fu Jacopo Vecchi Fossa, che a fine stagione si laureò campione dell’ordine di merito dell’Alps Tour. L’emiliano classe 1994 (che quest’anno gioca con carta piena sul Challenge Tour) difenderà il titolo e guiderà il gruppo azzurro. Saranno 64 gli italiani in gara e, oltre al detentore del trofeo, tra i favoriti ecco anche Stefano Mazzoli (leader della money list e vincitore dell’Ein Bay Open), Edoardo Raffaele Lipparelli (numero 1 del circuito nel 2019), Filippo Bergamaschi, Luca Cianchetti. Dai veterani Alessandro Tadini, Gianluca Pietrobono, Gregory Molteni e Andrea Maestroni, passando per gli emergenti Gregorio De Leo, Andrea Romano, Andrea Saracino, Jacopo Albertoni. Occasione di crescita tecnica anche per i giovani amateur azzurri, come, tra gli altri, Alessandro Nardini, Elia Dallanegra, Sebastiano Frau, Riccardo Fantinelli, Alessio Battista e Flavio Michetti. Una dimostrazione, l’ennesima, di come questo circuito rappresenti un trampolino di lancio verso i palcoscenici più prestigiosi del golf mondiale e – in accordo con l’Official Advisor della FIG, Infront – favorisca la crescita di giovani talenti, uno dei punti fondamentali del Progetto Ryder Cup 2023.

Golf e inclusione: nel field anche l’atleta paralimpico Tommaso Perrino – Dopo aver giocato l’Open d’Italia nel 2020 come nel 2021, coronando uno dei suoi grandi sogni, Tommaso Perrino sarà in campo nell’Abruzzo Alps Open al fianco dei migliori giocatori dell’Alps Tour 2022. Un altro appuntamento importante per il Commissario Tecnico della Squadra Nazionale Paralimpica Maschile e Femminile della FIG, che ha fatto il suo esordio sull’Alps Tour (senza riuscire a passare il taglio) nella gara Winter Series al Golf Nazionale lo scorso 21 marzo. La presenza nel field di Tommaso Perrino simboleggia l’inclusività del golf, sport dove non esistono barriere.

Da Eggenberger a Pendaries, in campo anche diversi vincitori di gare dell’Alps Tour 2022 – Il francese Adrien Pendaries e lo svizzero Mathias Eggenberger, vincitori rispettivamente della prima e della seconda gara delle Winter Series, proveranno a centrare il secondo successo stagionale. Oltre a loro, presenti anche il portoghese Tomas Bessa Guimaraes (vincitore del New Giza Open 2022) e l’amateur francese Oihan Guillamoundeguy (campione del Red Sea Little Venice Open 2022). E ancora: i transalpini Xavier Poncelet, Franck Medale ed Edgar Catherine. Quindi gli inglesi Sam Robinson e Jack Floydd, oltre agli irlandesi Jonathan Yates e David Carey.

Formula di gara – L’Abruzzo Alps Open si svolgerà sulla distanza di 54 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi 40 classificati e i pari merito al 40/o posto.

Il percorso di gioco – Il tracciato di 18 buche, lungo 5.875 metri, che si snoda tra uliveti, vigneti, bunker e laghi artificiali, conferisce al campo del Miglianico Golf & Country Club una personalità unica. Progettato da Ronald Kirby, uno dei più famosi architetti americani del golf, il percorso è stimolante sia per i professionisti sia per i giocatori dilettanti. Ha già ospitato negli anni, oltre ai Giochi del Mediterraneo nel 2009, numerose gare dell’Alps Tour, tra cui il Grand Final 2016.

I partner – L’Italian Pro Tour ha il supporto di DS Automobiles (Main Partner); Fideuram (Official Bank); Kappa (Technical Supplier), Eureco (Official Supplier); Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale (Media Partner). Sport Senza Frontiere Onlus (Social Partner). Official advisor: Infront.

Nella foto, Flavio Michetti