fbpx

Italian Pro Tour: Des Iles Borromées Open by Cashback World ai nastri

Santiago Tarrio (Foto Bellicini)
  25 Luglio 2018 In primo piano
Condividi su:

Inizia sul percorso del Golf Des Iles Borromées, a Brovello Carpugnino (VB), il Des Iles Borromées Open presented by Cashback World (26-28 luglio), torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour Banca Generali Private.

L’evento è stato preceduto dalla Pro Am del Des Iles Borromées Open presented by Cashback World vinta con “meno 38” dalla squadra di Pietro Ricci con i dilettanti Roberto Meisina, Luciano Fantoli e Maurizio Comaschi davanti a quella dello spagnolo David Borda, con Francesco Cavallazzi, Paolo Marzetti e Renzo Moletti (meno 28). Dal terzo al quinto posto con “meno 27”, messi nell’ordine dai migliori score sulle buche finali, il team di Michele Cea con Gianmario Pavesi, Dora Prina e Alessandra Carisso, la compagine di Alessandro Grammatica, con Paolo Troni, Angelo Luraghi e Alberico Bellicini e la formazione dell’iberico Santiago Tarrio con Matteo Grisoni, Alessio Colombo e Carlo Valsesia. Hanno partecipato l’ex calciatore Giuseppe Dossena, nella squadra di Federico Colombo, e a testimonianza che il golf è uno sport universale, aggregante e soprattutto veramente aperto a tutti è sceso in campo un concorrente diversamente abile, Roberto Molina, che si è ben comportato nel team del transalpino Xavier Poncelet. Per la classifica erano validi solamente birdie ed eagle.

Nell’Open in gara 123 concorrenti – Al Des Iles Borromées Open presented by Cashback World prendono parte 123 concorrenti (56 italiani) provenienti da 16 nazioni, comprese Argentina, Sudafrica e Nuova Zelanda. Il field sarà di altissima qualità per la presenza di ben diciannove giocatori tra i primi venti dell’ordine di merito e di sette dei dieci vincitori stagionali. Spicca il nome dello spagnolo Santiago Tarrio, due successi nell’anno e leader dell’ordine di merito, favorito d’obbligo, ma sono in tanti ad avere le credenziali per giungere al titolo, soprattutto i nove che lo seguono nella money list, nell’ordine i francesi Louis Cohen Boyer e Alexandre Daydou, l’inglese Marcus Mohr, l’iberico David Borda, i transalpini Xavier Poncelet e Maxime Radureau, Guido Migliozzi, l’irlandese Conor O’Rourke e ancora un francese, Thomas Elissalde.

Tra gli azzurri è in grande forma Guido Migliozzi, due successi nel circuito (Abruzzo Open 2017 e Memorial Bordoni 2018) e il terzo sfiorato la scorsa settimana nell’Alps de Las Castillas, quando è giunto secondo insieme a O’Rourke, superati entrambi in uno spareggio a tre da Thomas Elissalde. Hanno possibilità di mettersi in evidenza Michele Cea, a segno nell’Ein Bay Open, prima gara del circuito disputata in Egitto, Andrea Saracino, Michele Ortolani, Alessandro Grammatica, Gregory Molteni, Niccolò Quintarelli, Andrea Rota, Leonardo Sbarigia, Corrado De Stefani e Leonardo Motta, gli ultimi due vincitori del recente Campionato di Doppio PGAI.

Formula e montepremi – Il torneo si disputa sulla distanza di 54 buche (18 al giorno). Il taglio dopo 36 lascerà in gara i primi 40 classificati e i pari merito al 40° posto, dilettanti compresi. Il montepremi è di 40.000 euro con prima moneta di 5.800 euro. Per tutta la durata della manifestazione l’ingresso per il pubblico sarà gratuito.

Gli sponsor – L’Italian Pro Tour ha il supporto del title sponsor Banca Generali Private; del main sponsor BMW; degli Official Sponsor Casa Vinicola Errico, Cashback World. Official Supplier: Kappa, Frecciarossa, WindTre, Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale. Charity Partner: Fondazione Tommasino Bacciotti. Title sponsor del torneo: Cashback World. Official Advisor: Infront.

 Il percorso – Le impegnative 18 buche del Golf Des Iles Borromées, disegnate dall’architetto Marco Croze, hanno una lunghezza complessiva di oltre 6.100 metri, si estendono a circa 600 metri di altezza tra le Prealpi piemontesi, in un ambiente suggestivo e dagli scorci panoramici di straordinaria bellezza che spaziano dalla pianura del Ticino alle Alpi Svizzere, dominando la costa di Stresa, immediatamente a ridosso delle isole Borromée, da cui il circolo prende nome. Grazie alla determinazione del suo Presidente, Gianluca Parenti, e alla disponibilità della proprietà, il club si appresta ad accogliere per il secondo anno consecutivo un grande evento internazionale che darà sicuramente ulteriore visibilità sia al circolo stesso, che a tutto il territorio di Stresa e del Lago Maggiore, già rinomata meta turistica. Sarà un imperdibile momento per la promozione e per dare ulteriore incremento al turismo golfistico, negli ultimi anni divenuto molto importante anche nei numeri.

(Nella foto di Bellicini: Santiago Tarrio, leader della money list)