Internazionali d’Italia al via, lo spettacolo è doppio

  16 Marzo 2021 In primo piano
Condividi su:

Dal 18 al 21 marzo. Il torneo maschile in scena all’Acaya G&CC di Vernole (Lecce), quello femminile al GC Parco de’ Medici a Roma

I Campionati Internazionali d’Italia Maschili all’Acaya G&CC di Vernole (Lecce), quelli Femminili al GC Parco de’ Medici a Roma. Dalla Puglia alla Città Eterna, dal 18 al 21 marzo andrà in scena un doppio show – a porte chiuse – che vedrà in gara un totale di 240 concorrenti. Dopo l’annullamento nel 2020 per Covid, grazie all’impegno della Federazione Italiana Golf guidata da Franco Chimenti, ritorna un appuntamento clou con tanti talenti e molte stelle del golf tricolore, con il coordinamento del Settore Tecnico FIG e sotto lo sguardo degli Allenatori federali.

Nel torneo maschile, all’Acaya G&CC, saranno 120 i protagonisti a contendersi il titolo vinto, nel 2019, dal tedesco Brandon Dietzel. L’ultimo azzurro a imporsi nella manifestazione fu Andrea Romano, campione nel 2018, che quest’anno proverà a concedere il bis di successi. Nella classifica del world amateur ranking il miglior azzurro (175/o) è Gregorio De Leo (nella foto a sinistra), nel field insieme a tanti giocatori dal sicuro avvenire.
L’Italgolf con Lucas Nicolas Fallotico (anche lui tra i concorrenti a Vernole) ha fatto sua la prima gara internazionale del 2021, con il 18enne di Sondalo (Sondrio) che, al Real Club de Golf di Terrassa (Barcellona), s’è imposto nell’International Amateur Championship “Copa S.M. El Rey”, diventando il primo giocatore azzurro a riuscire in questa impresa.
Tra i giocatori stranieri i riflettori saranno puntati soprattutto sui francesi Alexis Leray, Tom Vaillant, Paul Margolis (battuto al fotofinish da Fallotico in Spagna), Nicolas Muller e Martin Couvra, oltre che sugli svizzeri Mauro Gilardi e Robert Foley, senza dimenticare il ceco Filip Raza.

La gara femminile – Al GC Parco de’ Medici, nella Capitale, saranno altrettante le partecipanti. Alessia Nobilio (nella foto a destra), undicesima nel world amateur golf ranking femminile, s’è classificata due volte seconda nella competizione, la prima nel 2016 e la seconda nel 2019 quando la francese Pauline Roussin Bouchard riuscì a spuntarla per un solo colpo. La milanese proverà dunque a rifarsi. Tra le migliori azzurre del world amateur ranking, in gara ci sono pure Carolina Melgrati (84/a) e Francesca Fiorellini (148/a).
Puntano a recitare un ruolo da protagoniste l’elvetica Elena Moosmann, la spagnola Marta Garcia Llorca, la transalpina Lilas Pinthier e la belga Céline Manche.

La formula di gioco – Entrambi i tornei – che si giocheranno con formula stroke play – si disputano sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 54 che lascerà in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto. La competizione metterà in palio anche il titolo per la Nations’ Trophy alla quale prenderanno parte rappresentative nazionali di tre giocatori con un massimo di due squadre per ciascun Paese. Per la classifica saranno validi due risultati su tre giornalieri.

La sicurezza al primo posto – I Campionati Internazionali Maschili e Femminili si giocheranno nel massimo rispetto delle misure di sicurezza e di contenimento del Covid-19 disposte dai Protocolli della FIG.

 

Italian International Championships 2021