fbpx

I tornei della settimana: F.Molinari e Migliozzi in Messico

  03 Novembre 2021 In primo piano
Condividi su:

PGA Tour: F.Molinari e Migliozzi in Messico
Eurotour: cinque azzurri in Portogallo

Challenge Tour, Manassero al Grand Final. In Spagna insegue l’impresa per tornare a giocare nel 2022 sul massimo circuito continentale
LET, Lucrezia Colombotto Rosso in Arabia Saudita – Sunshine Tour, in Sudafrica c’è Geerts

PGA Tour, Francesco Molinari e Guido Migliozzi in Messico – I due migliori azzurri nel world ranking, Guido Migliozzi (85/o) e Francesco Molinari (197/o), saranno tra i protagonisti del World Wide Technology Championship at Mayakoba, torneo del PGA Tour in programma dal 4 al 7 novembre a Playa del Carmen, in Messico. L’evento metterà in palio un montepremi di 7.200.000 dollari e si giocherà sul percorso del El Camaleon Golf Club, dove difenderà il titolo vinto nel 2020 il norvegese Viktor Hovland.
Chicco Molinari torna a giocare sul massimo circuito americano dopo il 67/o posto ottenuto lo scorso 10 ottobre allo Shriners Children’s Open di Las Vegas. Mentre Migliozzi, alla quinta apparizione sul circuito, è reduce dal 57/o posto al Bermuda Championship. Field di livello in Messico dove l’americano Justin Thomas, numero 7 al mondo, partirà con i favori del pronostico. Con lui chance pure per i connazionali Tony Finau, Brooks Koepka, Patrick Reed, Scottie Scheffler, Billy Horschel e Will Zalatoris. Sognano l’impresa in casa i messicani Abraham Ancer e Carlos Ortiz. Dopo il primo successo sul PGA Tour (al Bermuda Championship) l’australiano Lucas Herbert punta un nuovo exploit in un torneo che vedrà in gara, tra gli altri, anche per lo spagnolo Sergio Garcia, l’irlandese Shane Lowry, il cileno Joaquin Niemann e il naturalizzato slovacco Rory Sabbatini (medaglia d’argento ai Giochi di Tokyo).

Il torneo in diretta su GOLFTV ed Eurosport 2 – Il World Wide Technology Championship at Mayakoba verrà trasmesso in diretta su GOLFTV ed Eurosport 2. Prima e seconda giornata: giovedì 4 novembre e venerdì 5 novembre, dalle ore 20:00 alle 23:00. Terza giornata, sabato 6, dalle ore 19:00 alle 22:00. Quarta giornata, domenica 7, dalle ore 20:00 alle 23:00. Commento tecnico di Nicola Pomponi e Isabella Calogero.

European Tour, cinque azzurri in Portogallo – Con il Portugal Masters (4-7 novembre) comincia la volata finale dell’European Tour che si concluderà il 21 novembre a Dubai dopo il Dp World Tour Championship. Saranno cinque gli italiani in gara al Dom Pedro Victoria Golf Course: Renato Paratore, Francesco Laporta, Edoardo Molinari, Nino Bertasio e Lorenzo Gagli. A Vilamoura occasione importante per gli azzurri che ambiscono a guadagnare posizioni nella Race to Dubai, l’ordine di merito dell’European Tour. Guido Migliozzi è già certo di un posto per il gran finale di Dubai (prima del Dp World Tour Championship si disputerà il Dubai Championship). Mentre Laporta ed Edo Molinari, rispettivamente al 51/o e 67/o posto della “money list”, cercano risultati importanti per staccare il biglietto per il Dp World Tour Championship. Discorso diverso per Bertasio e Paratore, rispettivamente 111/o e 124/o, che inseguono la tranquillità per conservare la carta piena per l’European Tour 2022. Più staccato invece Gagli, 193/o. Gli azzurri vogliono il primo successo stagionale sul circuito in un evento che ha visto Francesco Molinari runner up nel 2009 e nel 2010. Difenderà il titolo il sudafricano George Coetzee. Nel field, tra gli altri, anche i gemelli danesi Rasmus e Nicolai Hojgaard (vincitore quest’anno del DS Automobiles 78° Open d’Italia), oltre all’irlandese Padraig Harrington, capitano del team Europe all’ultima Ryder Cup del Wisconisn. L’evento garantirà un montepremi di 1.500.000 euro.

Anche il Portugal Masters in diretta su GOLFTV ed Eurosport 2 – L’European Tour come il PGA Tour. Anche il Portugal Masters verrà trasmesso in diretta su GOLFTV ed Eurosport 2. Prime tre giornate: da giovedì 4 novembre  a sabato 6 dalle ore 13:00 alle 18:00 su GOLFTV e dalle 14:00 alle 18:00 su Eurosport 2. Quarta giornata, domenica 7, dalle ore 13:00 alle ore 17:30 su GOLFTV e dalle ore 23:00 alle 01:00 su Eurosport 2. Commento tecnico di Maurizio Trezzi e Giovanni Magni.

Rolex Challenge Tour Grand Final, Manassero vuole l’impresa per tornare sull’European Tour – Arrivare nelle prime due posizioni al Rolex Challenge Tour Grand Final (4-7 novembre) per conquistare una delle 20 “carte” a disposizione e tornare a giocare nel 2022 sull’European Tour dove ancora oggi vanta il primato di più giovane vincitore della storia del circuito. E’ questo il grande obiettivo di Matteo Manassero che a Maiorca, in Spagna, insegue l’impresa. Con il 3/o posto (miglior risultato stagionale sul Challenge Tour) al Challenge Costa Brava, Manassero ha guadagnato 20 posizioni (da 64/o a 44/o) nella “Road to Mallorca” (l’ordine di merito del circuito), concedendosi l’occasione di giocare il Grand Final. Gara che si disputerà al “T Golf & Country Club” e che vedrà in campo i migliori 45 giocatori del Challenge Tour 2021. Dalla Spagna alla Spagna. Il 24 ottobre del 2010 con l’exploit al Castelló Masters, arrivato all’età di 17 anni e 188 giorni, è diventato il più giovane vincitore sull’European Tour. E ora, sempre in Spagna, Manassero sogna un grande risultato per ritornare sul massimo circuito continentale. In un appuntamento che vedrà rinnovarsi la sfida tra lo spagnolo Santiago Tarrio e il portoghese Ricardo Gouveia, che si contenderanno la palma di miglior giocatore del Challenge Tour 2022. In palio anche un montepremi di 450.000 euro.

LET, Colombotto Rosso in Arabia Saudita – Il Ladies European Tour da Dubai si trasferisce in Arabia Saudita per il primo di due eventi consecutivi a King Abdullah Economic City che precedono l’Andalucia Costa del Sol Open de Espana (25-28 novembre), ultimo atto stagionale. Dal 4 al 7 novembre al Royal Greens Golf & Country Club, nella seconda edizione dell’Aramco Saudi Ladies International Presented by Public Investment Fund, tra le concorrenti in gara ci sarà anche Lucrezia Colombotto Rosso.
Lo scorso anno, quando per la prima volta un torneo del LET s’è giocato in Arabia Saudita, ad imporsi fu Emily Kristine Pedersen che riuscì ad avere la meglio, dopo lo spareggio, su Georgia Hall. La proette danese, così come quella inglese, torneranno a sfidarsi in un torneo che vedrà, tra le protagoniste annunciate, anche la tailandese Atthaya Thitikul e la finlandese Sanna Nuutinen, rispettivamente al primo e al secondo posto dell’ordine di merito. Con loro ci sarà, tra le altre, anche l’australiana Stephanie Kyriacou, terza nella money list. Ma la star della competizione sarà la neozelandese Lydia Ko, numero 7 del world ranking. Il montepremi è di 1.000.000 di dollari.

Sunshine Tour, in Sudafrica c’è Geerts – Al St Francis Links (Eastern Cape), dal 4 al 7 novembre, andrà in scena l’86esima edizione del PGA Championship, secondo torneo professionistico di golf più antico del Sudafrica. Saranno 121 i concorrenti in gara e tra loro ecco pure Jaco van Zyl, vincitore per tre volte (2009, 2013 e 2016) della competizione. Impresa che gli ha permesso di emulare campionissimi come Gary Player ed Ernie Els. E ancora: Harold Henning e Dale Hayes. Tra i favoriti della vigilia, van Zyl insegue il poker di successi nella rassegna. A cui prenderà parte anche Philip Geerts, unico azzurro in gara.
Da Dean Burmester a Estiaan Conradie, da Jean Hugo a Louis de Jager passando per Hennie Otto (vincitore per due volte dell’Open d’Italia) e Jayden Schaper. Questi alcuni dei giocatori più attesi di un evento che garantisce un montepremi di 1.200.000 rand.

Nella foto, Francesco Molinari