fbpx

Eurotour: Sharma e Wallace leader, azzurri a metà classifica

Shubhankar Sharma
  10 Marzo 2018 In primo piano
Condividi su:

L’indiano Shubhankar Sharma, leader con Matt Wallace, ha l’occasione per vincere l’Indian Opendove nelle prime tre edizioni si sono imposti solamente giocatori di casa

L’indiano Shubhankar Sharma (209 – 73 64 72, -7) e l’inglese Matt Wallace (209 – 69 70 70) sono in vetta dopo il terzo giro dell’Hero Indian Open, torneo dell’European Tour, allestito in collaborazione con l’Asian Tour, che si sta svolgendo sul percorso del DLF G&CC (par 72), a Nuova Delhi in India, dove navigano a metà graduatoria Edoardo Molinari, 32° con 220 (71 72 77, +4), e Matteo Manassero, 53° con 224 (67 79 78, +8).

Sharma (nella foto), leader della money list, ha l’occasione per vincere una gara che nelle tre edizioni precedenti ha visto prevalere solo suoi connazionali, ma oltre che da Wallace dovrà guardarsi da numerosi concorrenti e in particolare dallo scozzese Stephen Gallacher, terzo con 210 (-6), dall’inglese Andrew Johnston, dall’austriaco Matthias Schwab e dall’argentino Emiliano Grillo, al comando per due turni, quarti con 211 (-5), dallo statunitense Sihwan Kim e dallo spagnolo Pablo Larrazabal, settimi con 212 (-4). Non ha chances l’indiano Anirban Lahiri, 32° come Molinari, a segno nel 2015.

Shubhankar Sharma, 22 anni a luglio, due titoli in stagione, sei nel circuito indiano e appena invitato al Masters (5-8 aprile), ha girato in 72 (par) con cinque birdie, tre bogey e un doppio bogey. Matt Wallace, 27enne londinese esploso nel 2016 con sei successi sull’Alps Tour e che nel 2017 ne ha firmati uno nel Challenge Tour e uno nell’European Tour, ha messo insieme un eagle, quattro birdie e altrettanti bogey per il 70 (-2).

Per Edoardo Molinari 77 (+5) colpi con un birdie, quattro bogey e un doppio bogey e per Matteo Manassero 78 (+6) con due birdie e otto bogey. Out dopo 36 buche Renato Paratore (77 74) e Nino Bertasio (75 76), 86.i con 151 (+7), stesso score dell’indiano S.S.P. Chawrasia, vincitore del torneo nel 2016 e 2017. Il montepremi è di 1.750.000 dollari (circa 1.413.000 euro).

 

I RISULTATI