fbpx

European Ladies’ Amateur Championship: Sara Kjellker resta al comando, 6/a Carolina Melgrati

  23 Luglio 2021 In primo piano
Condividi su:

Al Royal Park I Roveri (par 72) di Fiano Torinese le svedesi dominano: dietro la leader, ci sono Ingrid Lindblad e Beatrice Wallin. Cinque azzurre nelle prime venti posizioni

La terza giornata dell’European Ladies’ Amateur Championship si conclude allo stesso modo di come si era chiuso il secondo giro: con Sara Kjellker al comando. Al Royal Park I Roveri (Par 72) di Fiano Torinese (Torino) è un dominio delle svedesi. La leader si conferma al primo posto grazie ad uno score di 208 (68 68 72, -8), un colpo di distanza da Ingrid Lindblad (71 69 69) e Beatrice Wallin (69 70 70), seconde con 209 (-7).

Buona prova per l’Italia, che piazza cinque atlete in top 20. Carolina Melgrati risale di dieci posizioni ed è ora la migliore azzurra, 6/a con 213 (71 72 70, -3) colpi. La lombarda, che ha chiuso il Ladies Italian Open al 10/o posto, ha fatto registrare tre birdie e un bogey di giornata. Matilde Innocenti Angelini (72 73 70) e Giulia Bellini (70 71 74) si piazzano 14/e con 215 (-1). Mentre Alessandra Fanali (73 73 70) e Benedetta Moresco (74 66 76) sono 18/e grazie ad un punteggio di 216 (Par).

Clara Manzalini (73 74 71) risale 20 posizioni e si ritrova 28/a insieme a Caterina Don (74 71 73) con uno score di 218 (+2) colpi. Alessia Nobilio è 43/a con 220 (69 78 73, +4). Non superano il taglio Virginia Bossi e Anna Zanusso (224, +8), Angelica Moresco e Letizia Bagnoli (226, +10), Charlotte Cattaneo (228, +12), Francesca Santoni (231, + 15), Valentina Albertazzi e Greta Minetto (232, +16), Erika De Martini (239, +23) e Emilie Alba Paltrinieri (240, +24).

I successi italiani – Dal 1986 (anno della prima edizione) quattro i successi italiani, tutti arrivati consecutivamente dal 1996 al 1999, firmati da Silvia Cavalleri (a segno nel 1996 e nel 1997), Giulia Sergas (1998) e Sophie Sandolo (1999). Ventidue anni dopo l’ultima volta le azzurre sognano l’impresa. Nell’ottobre 2020 a Lubiana (Slovenia), Nobilio e Fanali, entrambe 13/e, sono state le migliori italiane in gara. Mentre nel 2019 la Don ha sfiorato l’impresa a Boone (Inghilterra) conquistando la medaglia di bronzo davanti alla Bossi, quinta.

Nella foto, Carolina Melgrati