fbpx

Dunhill Links: Renato Paratore sale ancora (10°)

Renato Paratore
  08 Ottobre 2016 In primo piano
Condividi su:

Renato Paratore ha recuperato ancora portandosi dal 32° al 10° posto con 207 colpi (71 70 66, -9) nell’Alfred Dunhill Links Championship (European Tour), che si sta svolgendo sui tre percorsi scozzesi dell’Old Course St. Andrews (dove avrà luogo anche l’ultimo turno), di Carnoustie e di Kingsbarns (tutti par 72) con formula pro am (un pro e un amateur). Non hanno superato il taglio gli altri azzurri: Francesco Laporta (75 69 71) ed Edoardo Molinari (69 77 69), 78.i con 215 (-1), Matteo Manassero, 129° con 220 (73 76 71, +4), e Nino Bertasio, 143° con 222 (74 70 78, +6)..

Ha preso il largo l’inglese Tyrrell Hatton (199 – 67 70 62, -17) con un gran 62 (-10), record dell’Old Course di St. Andrews eguagliato, e con tre colpi da gestire nel giro finale nei riguardi del connazionale Ross Fisher (202, -14). A quattro colpi lo svedese Joakim Lagergren e il sudafricano Richard Sterne (203, -13).

In corsa per il titolo anche i tedeschi Martin Kaymer, reduce dalla Ryder Cup, e Florian Fritsch, quinti con 204 (-12). Sono fuori il nordirlandese Graeme McDowell, 12° con 208 (-8), il sudafricano Louis Oosthuizen e gli spagnoli Rafael Cabrera Bello e Pablo Larrazabal, 22.i con 210 (-6), e il belga Thomas Pieters, 31° con 211 (-5). Prestazioni sotto tono dei tre inglesi che hanno preso parte alla Ryder Cup, ma probabilmente giustificate dal cambio di fuso orario e dalle energie spese in Minnesota: Matthew Fitzpatrick, 117° con 219 (+3), Danny Willett, 143° con 222 (+6), e Lee Westwood, 158° con 226 (+10).

Dieci birdie hanno sottolineato la grande prova di Tyrrell Hatton e sei, senza bogey, il 66 (-6) di Renato Paratore (nella foto). Per Francesco Laporta 71 (-1) colpi con quattro birdie e tre bogey; per Edoardo Molinari 69 (-3) con quattro birdie e un bogey; anche per Matteo Manassero 71 con tre birdie e due bogey e per Nino Bertasio 78 (+6) con quattro birdie, un doppio bogey, un triplo bogey e un “9” alla buca 16, par 6.

Nella graduatoria a squadre leader il polacco Adrian Meronk e Johan Eliasch con 187 (62 63 62, -29).  In palio 4.700.000 euro con prima moneta di 711.073 euro.

 

Il Dunhill Links su Sky – La giornata finale dell’Alfred Dunhill Links Championship sarà teletrasmessa in diretta da Sky con collegamento dalle ore dalle ore 14 alle ore 18,30 (Sky Sport 2 HD). Commento di Andrea Sillitti e di Nicola Pomponi.

 

FIJI INTERNATIONAL: BRANDT SNEDEKER AL COMANDO – Contemporaneamente all’Alfred Dunhill Links Championship si sta svolgendo al Natadola Bay GC (par 72), a Natadola nelle Isole Fiji, il Fiji International, altro evento dell’European Tour, dove non vi sono giocatori italiani.

Nel terzo giro ha preso il comando con 204 colpi (69 65 70, -12) lo statunitense Brandt Snedeker, che ha distanziato gli australiani Anthony Houston (207, -9) e Matthew Gilles (208, -8). In quarta posizione con 209 (-7) i neozelandesi Michael Hendry e Gareth Paddison. Non brilla il fijiano Vijay Singh, 36° con 217 (+1), l’altro favorito insieme a Snedeker che avrebbe sperato in un altro esito davanti ai proprio tifosi. Il montepremi è di 1.500.000 dollari australiani.

I RISULTATI