fbpx

DP World Tour: sei azzurri in Spagna. Difende il titolo Rafa Cabrera Bello

  05 Ottobre 2022 In primo piano
Condividi su:

Nell’Acciona Open de España in gara Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Filippo Celli. Al Club de Campo Villa de Madrid fari puntati su Jon Rahm, che ha già vinto il torneo due volte

Con l’Acciona Open de España presented by Madrid, in programma dal 6 al 9 ottobre, inizia il trittico delle gare in Spagna del DP World Tour che proseguirà con l’Estrella Damm N.A. Andalucía Masters (13-16 ottobre) e con il Mallorca Golf Open (20-23 ottobre).

A ospitare la 95ª edizione dell’Open nazionale iberico, nato nel 1912, sarà il Club de Campo Villa de Madrid, vicino a Madrid, dove saranno in gara sei giocatori italiani: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Filippo Celli. I primi cinque cercano un buon risultato che è nelle loro corde, pur in una stagione altalenante, mentre Celli sarà alla terza gara da pro sul circuito dove già fatto vedere il suo valore con il settimo posto ad agosto nell’ISPS Handa World Invitational, quando era ancora dilettante.

Fari puntati sugli spagnoli Jon Rahm e Rafa Cabrera Bello, vincitori delle ultime tre edizioni. Rahm, a segno nel 2018 e nel 2019 (nel 2020 stop per pandemia), ha l’occasione per rilanciare le sue quotazioni dopo essere sceso dal primo posto, occupato a metà marzo, al sesto attuale nel World Ranking, mentre Cabrera Bello sogna il bis dopo il successo nel 2021. I due proveranno a prendersi la scena, ma saranno molti i giocatori in grado di contrastarli, a iniziare da alcuni connazionali quali Adri Arnaus e Pablo Larrazabal, vincitori stagionali, Jorge Campillo e Alejandro Cañizares. Nel field anche gli inglesi Tommy Fleetwood e Oliver Wilson, il finlandese Mikko Korhonen, i sudafricani Brandon Stone, Thriston Lawrence e Daniel Van Tonder, i thailandesi Kiradech Aphibarnrat e Jazz Janewattananond, il cinese Ashun Wu e l’australiano Min Woo Lee, fratello minore di Minjee Lee, numero quattro del ranking mondiale femminile.

L’albo d’oro del torneo è firmato da grandi campioni quali lo spagnolo Severiano Ballesteros (tre successi), il tedesco Bernhard Langer (2), lo statunitense Arnold Palmer, l’australiano Peter Thomson, gli inglesi Nick Faldo e Peter Alliss (2), lo scozzese Colin Montgomerie e l’argentino Roberto De Vicenzo, per citarne alcuni.  Un solo italiano sul gradino più alto del podio, Francesco Molinari nel 2012 (secondo nel 2015, mentre Emanuele Canonica è stato runner up nel 2002). Il record di successi appartiene all’iberico Angel de la Torre con cinque tra il 1916 e il 1925. In gara, oltre a Rahm e a Cabrera Bello, vi saranno altri cinque past winner: l’inglese James Morrison (2015), il francese Raphael Jacquelin (2013), il sudafricano Thomas Aiken (2011), l’iberico Alvaro Quiros (2010) e il danese Thomas Bjorn (1998), vice capitano del Team Europe alla Ryder Cup 2023 al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio (Roma). Il montepremi è di 1.750.000 euro con prima moneta di 297.500 euro.

Il torneo su GOLFTV e su Eurosport 2 – L’Acciona Open de España verrà trasmesso su GOLFTV e su Eurosport 2 ai seguenti orari. GOLFTV: giovedì 6 ottobre e venerdì 7, dalle ore 14 alle ore 19; sabato 8 e domenica 9, dalle ore 13,30 alle ore 18. Eurosport 2: giovedì 6 ottobre e venerdì 7, diretta dalle ore 16,15 alle ore 19; sabato 8, differita dalle ore 21 alle ore 23; domenica 9, diretta dalle ore 13,30 alle ore 18. Commento tecnico di Silvio Grappasonni, Maurizio Trezzi e di Isabella Calogero.

Nella foto: Rafa Cabrera Bello