fbpx

Challenge Tour: sette azzurri in Spagna

  18 Maggio 2022 In primo piano
Condividi su:

Manassero, Scalise, Vecchi Fossa, Maccario, Zemmer, Di Nitto e Mazzoli impegnati a Novo Sancti Petri

Dopo un mese e mezzo di stop, il Challenge Tour riparte dalla Spagna con il Challenge de España. Dal 19 al 22 maggio, sul percorso dell’Iberostar Real Club di Novo Sancti Petri (Cadice) saranno sette gli azzurri in gara: Matteo Manassero (attualmente ventottesimo e miglior italiano nell’ordine di merito del secondo circuito continentale maschile), Lorenzo Scalise, Jacopo Vecchi Fossa, Federico Maccario, Aron Zemmer, Enrico Di Nitto e Stefano Mazzoli.

Nella settima tappa del Challenge Tour 2022 (le prime sei si sono giocate tutte in Sudafrica) non ci sarà lo spagnolo Santiago Tarrio (che ormai gioca stabilmente sull’European Tour), campione nel 2021. Field comunque di ottimo livello. Tra i big in gara ecco il sudafricano Juan Carlo Ritchie, numero 1 dell’ordine di merito e già vincitore, quest’anno, del Bain’s Whisky Cape Town Open e del Jonsson Workwear Open.  E ancora: il tedesco Alexander Knappe, il belga Christopher Mivis, il francese Clement Sordet e il danese Oliver Hundeboll, tutti tra i migliori (momentaneamente) cinque classificati della “Road to Mallorca”.

L’evento metterà in palio 250.000 euro e si giocherà sul primo percorso disegnato in Spagna da Severiano Ballesteros. La storia del Challenge de España è cominciata nel 1999 quando il torneo faceva però parte dell’European Tour. E nel 2016 la competizione ha visto tra i grandi protagonisti proprio un italiano, Nicolò Ravano, che nel secondo round fece registrare un parziale di 59 (-12) colpi, eguagliando così il giro più basso sul Challenge Tour dopo il francese Adrien Mork (nel 2006 all’Agadir Moroccan Open). Anche se a stabilire il nuovo record, con un 58 (-14) nel 2021, fu poi lo spagnolo Alejandro Del Rey allo Swiss Challenge.

Nella foto, Matteo Manassero