fbpx

Challenge Tour: Jack Singh Brar al primo successo, nono Laporta

Singh Brar Jack GI
  02 Settembre 2018 In primo piano
Condividi su:

L’inglese Jack Singh Brar  ha ottenuto il primo titolo nel Challenge Tour prevalendo con 265 (69 65 64 67, -15) nel Cordon Golf Open, torneo del Challenge Tour disputato sul percorso del Golf Blue Green de Pléneuf Val André (par 70), a Pleneuf in Francia. Ha ottenuto un bel nono posto Francesco Laporta con 272 (66 70 69 67, -8), ha recuperato 28 posizioni nel finale Filippo Bergamaschi, 16° con 274 (68 70 71 65, -6) grazie a un 65 (-5) miglior score di giornata realizzato anche da altri tre concorrenti, ne ha perse 24 Alessandro Tadini, 41° con 279 (64 73 68 74, -1), ed è rimasto praticamente stabile Luca Cianchetti, 56° con 284 (70 70 70 74, +4).

Jack Singh Brar (nella foto di Getty Images), 22 anni da compiere, da poco passato al professionismo e con un successo nell’Alps Tour ottenuto a inizio stagione, ha preso il comando nel terzo giro e lo ha mantenuto nel quarto con un 67 (-3) dovuto a cinque birdie e a due bogey. Con il titolo anche un assegno di 36.800 euro su un montepremi di 230.000 euro.

Hanno provato a recuperare senza esito lo spagnolo Adri Arnaus, secondo con 268 (-12), e il cileno Hugo Leon, terzo con 269 (-11). In quarta posizione con 270 (-10) il nordirlandese Jonathan Caldwell e il gallese Stuart Manley e in sesta con 271 (-9) il francese Damien Perrier, lo svedese Oscar Stark e l’inglese Steven Tiley. Non hanno superato il taglio Federico Maccario, 66° con 142 (73 69, +2), out per un colpo, Jacopo Vecchi Fossa, 93° con 144 (71 73, +4), ed Enrico Di Nitto, 104° con 145 (75 70, +5).

I RISULTATI