fbpx

Challenge Tour: 7 azzurri all’Open de Portugal

  22 Settembre 2021 In primo piano
Condividi su:

Dal 23 al 26 settembre a Vau Óbidos con Scalise, Manassero, Zemmer, Bergamaschi, Di Nitto, Maccario e Lipparelli

Il Challenge Tour dalla Francia si sposta in Portogallo per l’Open de Portugal. Dal 23 al 26 settembre a Vau Óbidos saranno sette gli azzurri in gara: Lorenzo Scalise, Matteo Manassero, Aron Zemmer, Filippo Bergamaschi, Enrico Di Nitto, Federico Maccario ed Edoardo Raffaele Lipparelli.

Sul percorso del Royal Óbidos Spa & Golf Resort, progettato da Severiano Ballesteros, il Settebello italiano in campo insegue un risultato di prestigio sul secondo circuito continentale maschile. Il viaggio verso la “Road to Mallorca” entra nel vivo. Dopo la tappa portoghese il Challenge Tour si sposterà in Svizzera per lo Swiss Challenge. Concluderanno la stagione tre gare in programma tutte in Spagna: Empordà Challenge, il Challenge Costa Brava e il Rolex Challenge Tour Grand Final (dal 4 al 7 novembre a Mallorca).

Nel 2020 in Portogallo ad imporsi fu Garrick Higgo – che conquistò il primo successo sull’European Tour in un evento organizzato in combinata con il Challenge – che quest’anno non difenderà il titolo. Quell’exploit ha rappresentato un trampolino di lancio per il sudafricano che poi, nel 2021, s’è imposto anche al Gran Canaria Lopesan Open e al Canary Islands, prima di trovare l’affermazione anche sul PGA Tour al Palmetto Championship.

Tra i favoriti al titolo, quest’anno, c’è Ricardo Gouveia. Secondo nell’ordine di merito del Challenge Tour, il portoghese sogna in casa il terzo successo stagionale sul circuito che gli consentirebbe di essere promosso, immediatamente, sull’European Tour. Il montepremi è di 200.000 euro.