fbpx

Challenge: Manassero per risalire nell’ordine di merito

  26 Luglio 2022 In primo piano
Condividi su:

Nell’Irish Challenge saranno in gara anche Aron Zemmer, Jacopo Vecchi Fossa, Enrico Di Nitto, Edoardo Raffaele Lipparelli, Stefano Mazzoli e Michele Cea

Dalla Germania all’Irlanda. Il Challenge Tour entra nella fase calda, anche se dopo l’Irish Challenge, in programma dal 28 al 31 luglio al The K Club di Straffan, mancheranno ancora undici tornei alla conclusione. E’ accesa la competizione per conquistare una delle 20 “carte” per il DP World Tour, che saranno assegnate ai primi 20 classificati nella Road To Mallorca (ordine di merito). Tra i sette italiani in gara, al momento è in corsa Matteo Manassero, che però è al 53° posto della money list e deve risalire almeno fino al 45°, ossia l’ultimo che ammette al Grand Final (3-6 novembre, Mallorca, Spagna) dove sarà emesso il verdetto.

In campo anche Aron Zemmer, Jacopo Vecchi Fossa, Enrico Di Nitto, Edoardo Raffaele Lipparelli, Stefano Mazzoli e Michele Cea, tutti in grado di rimontare con una impresa, mentre sarà assente Lorenzo Scalise, attualmente 23° e quindi a tre passi dalla ‘carta’, che si è preso un turno di riposo per recuperare energie mentali e fisiche in vista del rush finale.

Saranno a caccia di punti per consolidare la loro posizione tredici dei primi venti dell’ordine di merito tra i quali ricordiamo alcuni vincitori stagionali: il norvegese Kristian Krogh Johannessen (n. 4), il francese Clément Sordet (n. 5), i danesi Martin Simonsen (n. 9) e Nicolai Kristensen (n. 14), il polacco Mateusz Gradecki (n. 6), l’inglese Nathan Kimsey (n. 11), il tedesco Alexander Knappe (n. 12) e gli spagnoli Javier Sainz (n. 19) e Alejandro Del Rey (n. 10), quest’ultimo a segno la scorsa settimana nel  Big Green Egg German Challenge dopo aver battuto al playoff Gradecki. Sembrano aver tirato i remi in barca lo svedese Jens Dantorp, il sudafricano Juan Carlo Ritchie e il danese Oliver Hundeboll, i primi tre della Road To Mallorca, che praticamente hanno la ‘carta’ in tasca e che stanno giocando già sul DP World Tour (saranno impegnati nell’Hero Open).

Mancherà anche l’olandese Daan Huizing, campione in carica, pure lui all’Hero Open, mentre ci saranno due past winner, l’iberico Emilio Quartero Blanco (2019) e il tedesco Bernd Ritthammer (2016). Il montepremi è di 250.000 euro dei quali 40.000 spetteranno al vincitore.

Nella foto: Matteo Manassero