fbpx

Annullato l’Open Championship per l’emergenza COVID-19

Royal-St-Georges-Golf-Club
  06 Aprile 2020 In primo piano
Condividi su:

L’Open Championship, il quarto major stagionale, non si disputerà a causa dell’emergenza COVID-19. La 149ª edizione del torneo avrebbe dovuto svolgersi del 16 al 19 luglio sul tracciato del Royal St. George’s GC (nella foto, uno scorcio), a Sandwich in Inghilterra, ma è stata rinviata di un anno e avrà luogo dal 15 al 18 luglio 2021. Pertanto l’edizione n. 150 scalerà di una stagione e verrà giocata come programmato sul percorso di St. Andrews, a Fife in Scozia, ma dal 14 al 17 luglio 2022.

La decisione dell’annullamento è stata presa sulla base delle indicazioni del Governo del Regno Unito, delle autorità sanitarie, dei servizi pubblici e dei consulenti del Royal and Ancient. Questa è la prima volta dalla seconda guerra mondiale che l’Open Championship, nato nel 1860, è stato cancellato. L’organizzazione ha fatto sapere che i biglietti acquistati saranno validi per il 2021, ma otterranno il rimborso con modalità che verranno diramate in seguito, coloro che saranno impossibilitati a seguire l’evento nelle nuove date.

Martin Slumbers, Chief Executive di R&A, ha dichiarato: “La nostra priorità assoluta è proteggere la salute e la sicurezza di fan, giocatori, funzionari, volontari e personale coinvolti nell’Open. Teniamo molto a questo storico campionato e abbiamo preso la decisione con il cuore pesante. Siamo consci della delusione che proveranno molte persone in tutto il mondo, ma la pandemia sta colpendo gravemente il Regno Unito e dobbiamo agire in modo responsabile. Era la cosa giusta da fare”.