fbpx

Alps Tour e LET Access: in Francia vincono Porsius e Kobori. De Leo 2/o

  02 Luglio 2022 In primo piano
Condividi su:

Hauts de France-Pas de Calais Golf Open, nella gara maschile successo per l’olandese: terzo posto per Manica e Saracino.
Nella competizione femminile si aggiudica il titolo la neozelandese. Manzalini 12/a

In Francia, sul percorso dell’AA Saint Omer GC (par 71 nella gara maschile, par 73 in quella femminile), è andato in scena l’Hauts de France-Pas de Calais Golf Open, torneo che ha visto affrontarsi (in due competizioni separate) sia i protagonisti dell’Alps Tour che le protagoniste del LET Access, il secondo circuito femminile europeo. Davey Porsius ha conquistato il titolo in quella maschile con un totale di 209 (71 68 70, -4) colpi davanti a Gregorio De Leo, secondo con 210 (71 69 70, -3). Il piemontese, con questo risultato, ha confermato la terza posizione nell’ordine di merito del circuito dietro agli amateur francesi Tom Vaillant, leader, e Julien Sale, secondo.

Una buona prova da parte degli azzurri. Andrea Saracino (69 70 72), leader a un giro dal termine insieme a Davey Porsius, ha chiuso al terzo posto, così come Manfredi Manica (71 69 71), con uno score di 211 (-2). In Top 20 anche Riccardo Bregoli, 12/o con 216 (72 72 72, +3). Stefano Mazzoli si è piazzato 32/o con 221 (71 76 74, +8) ed è riuscito a risalire dalla sesta alla quinta posizione nella ‘money list’ scavalcando l’irlandese Gary Hurley, assente in questa competizione.

Per l’olandese si tratta del primo successo in carriera sull’Alps Tour, che aveva soltanto sfiorato questa stagione alle Winter Series al Golf Nazionale di Sutri (Viterbo), arrivando secondo dietro all’elvetico Mathias Eggenderger. Grazie a questo exploit, Porsius ha incassato un assegno di 6.400 euro su un montepremi complessivo di 40.000.

Nella gara femminile vittoria per la neozelandese Momoka Kobori, che si è imposta con un totale di 211 (69 72 70, -8) davanti alla spagnola Noemi Jimenez Martin e all’amateur olandese Lauren Holmey, seconde con 215 (-4). Secondo successo sul LET Access per la classe 1999 dopo quello ottenuto lo scorso giugno al Montauban Ladies Open. Tra le azzurre in gara, la migliore è stata Clara Manzalini, alla seconda gara da proette, 12/a con 221 (76 70 75, +2). Erika De Martini si è piazzata 32/a con 229 (75 77 77, +10). Non hanno superato il taglio, invece, l’amateur Caterina Tatti e Martina Flori, rispettivamente 54/a con 159 (78 81, +13) e 58/a con 160 (81 79, +14).

Nella foto, Gregorio De Leo