fbpx

IELAC: titolo a Celine Boutier Giulia Molinaro ottava

  28 Luglio 2012 News
Condividi su:

Giulia Molinaro (nella foto) ha ottenuto un buon ottavo posto con 280 colpi (71 70 70 69, -4), dopo una continua rimonta iniziata dal 36°, nell’International European Ladies Amateur Championship (IELAC), ossia il campionato europeo femminile individuale svoltosi al Diners G&CC (par 71) di Lubiana in Slovenia. Dominio della francese Celine Boutier, che era una delle grandi favorite, la quale ha concluso con 268 (68 66 66 68, -16). Dopo essere salita in vetta alla graduatoria nel secondo turno, ha aumentato progressivamente il vantaggio e ha lasciato a sei colpi l’austriaca Marina Stutz e la connazionale Shannon Aubert (274, -10). Subito dietro tre tedesche: Karolin Lampert, quarta con 275 (-9), Ann-Kathrin Lindner, quinta con 277 (-7), e Nina Holleder sesta con 278 (-6). Al settimo posto con 279 (-5) la spagnola Marta Silva, mentre la tedesca Sophia Popov ha affiancato la Molinaro.

 

Altre due azzurre sono entrate tra le 65 concorrenti ammesse al giro finale: Bianca Maria Fabrizio, 44ª con 290 (70 72 77 71, +6), e Roberta Liti, 48ª con 291 (71 77 73 74, +7).

 

Non hanno superato il taglio dopo 54 buche: Alessandra Braida (220 – 72 74 74, +7), Chiara Brizzolari (222 – 74 75 73, +9), Laura Lonardi (223 – 75 76 72, +10), Elisabetta Bertini (225 – 76 75 74, +12)), Stefania Avanzo (225 – 75 74 76), Tullia Calzavara (226 – 77 76 73, + 13), Anna Giulia Martinis (229 – 71 77 81, +16), Ludovica Farina (236 – 77 82 77, + 23), Valeria Tandrini (245 – 77 85 83, + 32). Il team azzurro ufficiale, accompagnato dall’allenatore Roberto Zappa e dal fisioterapista Luciano Bonici, era composto da Stefania Avanzo, Alessandra Braida, Bianca Maria Fabrizio, Roberta Liti, Laura Lonardi e Giulia Molinaro. Terzo giro –  Giulia Molinaro si è portata dal 24° al dodicesimo posto con 211 colpi (70 70 71, -2) nell’International European Ladies Amateur Championship, ossia il campionato europeo femminile individuale che si sta disputando al Diners G&CC (par 71) di Lubiana in Slovenia. Dopo il taglio nel terzo giro, caduto a 219 (+6), sono rimaste in gara anche Roberta Liti, 42ª con 217 (71 73 73, +4), e Bianca Maria Fabrizio, 59ª con 219 (70 72 77). Continua la progressione della francese Celine Boutier che raddoppiando il 66 (-5) del secondo turno ha rafforzato la sua posizione di leader con 200 (68 66 66, -13) colpi. La seguono con 205 (-8) l’austriaca Marina Stutz e con 206 (-7) la transalpina Shannon Aubert e la tedesca Karolin Lampert. In quinta posizione con 207 (-6) la tedesca Ann-Kathrin Lindner, in sesta con 209 (-4) altre due tedesche, Sophia Popov e Nina Holleder, la francese Perrine Delacour e la belga Margaux Vanmol. Non hanno superato il taglio: Alessandra Braida (220 – 72 74 74, +7), Chiara Brizzolari (222 – 74 75 73, +9), Laura Lonardi (223 – 75 76 72, +10), Elisabetta Bertini (225 – 76 75 74, +12)), Stefania Avanzo (225 – 75 74 76), Tullia Calzavara (226 – 77 76 73, + 13), Anna Giulia Martinis (229 – 71 77 81, +16), Ludovica Farina (236 – 77 82 77, + 23), Valeria Tandrini (245 – 77 85 83, + 32). Secondo giro – La francese Celin Boutier, una delle favorite, è la nuova leader con 134 colpi (68 66, -8) dell’International European Ladies Amateur Championship (IELAC), ossia il campionato europeo femminile individuale che si sta svolgendo al Diners G&CC (par 71) di Lubiana in Slovenia. La seguono con 136 (-6) la finlandese Krista Bakker e la tedesca Ann-Kathrin Lindner e con 137 (-7) la transalpina Marion Duvernay, l’austriaca Marina Stutz e la belga Manon De Roey. E’ salita dal 36° al 24° posto con 141 (71 70, -1) Giulia Molinaro e sono al 33° con 142 (70 72, par) Bianca Maria Fabrizio, al 48° con 144 (71 73, +2) Roberta Liti e al 61° con 146 (72 74, +4) Alessandra Braida, che è al limite del taglio. Dopo tre giri, infatti, rimarranno in gara le prime 60 classificate e le pari merito al 60° posto. Sono a rischio di uscire: Anna Giulia Martinis (148 – 71 77, +6), Chiara Brizzolari (149 – 74 75, +7), Stefania Avanzo (149 – 75 74), Elisabetta Bertini (151 – 76 75, +9), Laura Lonardi (151 – 75 76), Tullia Calzavara (153 (77 76, +11), Ludovica Farina (159 – 77 82, +17), e Valeria Tandrini (162 – 77 85, +20). Primo giro – Bianca Maria Fabrizio, 25ª con 70 (-1) colpi, è l’italiana meglio classificata nell’International European Ladies Amateur Championship (IELAC), ossia il campionato europeo femminile individuale iniziato al Diners G&CC (par 71) di Lubiana in Slovenia. Sono al comando con 66 (-5) la ceca Katerina Ruzickova, la svedese Johanna Bjork e la spagnola Andrea Vilarasau Amoros, che hanno un colpo di vantaggio sulla francese Shannon Aubert (67, -4). Tra le undici concorrenti in quinta posizione con 68 (-5) le transalpine Perrine Delacour e Celine Boutier e le tedesche Ann-Kathrin Lindner e Isabel Gabsa. Sono al 36° posto con 71 (par) Giulia Molinaro, Roberta Liti e Anna Giulia Martinis, al 50° con 72 (+1) Alessandra Braida, al 77° con 74 (+3) Chiara Brizzolari, al 93° con 75 (+4) Stefania Avanzo e Laura Lonardi, al 106° con 76 (+5) Elisabetta Bertini, al 118° con 77 (+6) Valeria Tandrini, Ludovica Farina e Tullia Calzavara. Prologo – Dodici giocatrici italiane prendono parte all’International European Ladies Amateur Championship (25-28 luglio), ossia il campionato europeo femminile individuale che si svolge al Diners G&CC di Lubiana in Slovenia. Compongono il team ufficiale azzurro Stefania Avanzo, Alessandra Braida, Bianca Maria Fabrizio, Roberta Liti, Laura Lonardi e Giulia Molinaro. Allenatore Roberto Zappa, fisioterapista Luciano Bonici. Partecipano a titolo individuale: Elisabetta Bertini, Chiara Brizzolari, Tullia Calzavara, Ludovica Farina, Eugenia Ferrero e Valeria Tandrini. Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche, con taglio dopo 54 che lascerà in gara le prime 60 classificate e le pari merito al 60° posto.