fbpx

Guido Migliozzi ha vinto l’European Nations Championship in Spagna

  08 Marzo 2014 News
Condividi su:

Guido Migliozzi ha vinto con 287 colpi (74 71 72 70, -1), unico giocatore sotto par, la gara individuale dell’European Nations Championship, prestigioso evento  internazionale disputato sul percorso del Real Club de Golf Sotogrande (par 72), nei pressi di Cadice in Spagna. Gli azzurri hanno sfiorato il clamoroso en plein, ma nel torneo a squadre sono stati superati dalla Scozia dopo playoff. Migliozzi, terzo dopo tre giri a due colpi dall’olandese Lars Keunen e dallo spagnolo Mario Galiano, ha operato la rimonta esprimendosi con un ottimo 70, secondo punteggio di giornata, e ha avuto nettamente la meglio sullo stesso Galiano e sullo scozzese Neil Bradley (290, +2), mentre Keunen è terminato quarto con 291 (+3), penalizzato da un 76 (+4). In quinta posizione con 292 (+4) l’irlandese Jack Hume e in sesta con 293 (72 74 73 74, +5) un ottimo Renato Paratore, alla pari con l’olandese Robbie Wan West. Al 31° posto Edoardo Raffaele Lipparelli con 304 (77 70 78 79, +16) e al 50° Lorenzo Scalise con 310 (71 76 79 84, +22). gli altri due componenti del quartetto azzurro. Nella gara a squadre l’Italia (878 – 217 215 223 223, +14) è stata in vetta sin dal giro iniziale e praticamente fino alle ultime battute quando è stata raggiunta dalla Scozia (Scott Borrowman, Neil Bradley, Jack McDonald, Graeme Robertson), che ha rimontato cinque colpi (221 215 224 218). A quel punto si è reso necessario il playoff affidato a Renato Paratore, che però alla seconda buca supplementare ha dovuto lasciare strada al birdie del suo avversario. Terzo posto alla Francia (880, +16), quindi Irlanda (880), Olanda (887, +23), Danimarca (887) e Spagna (894, +30). “Avevo di fronte avversari forti – ha detto Migliozzi – e peraltro dopo nove buche ero in ritardo di tre colpi da Galiano. A quel punto mi sono dato la carica, ho cambiato ritmo e sono arrivati tre birdie che mi hanno rimesso in carreggiata. Poi Galiano ha fatto qualche errore, mentre io ho mantenuto il controllo del gioco ed è giunto il titolo, anche con un buon margine. Mi sono imposto in un torneo nel cui albo d’oro ci sono i nomi di tanti ottimi giocatori: questo mi dà sicuramente una grossa spinta morale e mi sprona a fare ancora meglio in una stagione iniziata benissimo. Si, è il terzo mio successo in campo internazionale e questo fa sicuramente anche crescere l’autostima. Il futuro? Per ora finire gli studi all’Istituto Tecnico Professionale, centrare se possibile qualche altra vittoria di pregio e poi non nascondo che mi piacerebbe passare professionista e giocare nel tour”. Migliozzi, 17 anni compiuti a gennaio e tesserato per il Golf della Montecchia, ha al suo attivo anche le vittorie nei Campionati Internazionali Under 16 a Biella (2012) e nel Duke of York (2013). Ha conquistato inoltre cinque titoli nazionali: pulcini (2011), cadetti (2012, 2013) e Ragazzi (2012, 2013). Il veneto ha siglato il secondo successo azzurro stagionale, a distanza di meno di un mese da quello di Renato Paratore nel Portuguese International Amateur Championship. Nel campionato femminile Virginia Elena Carta ha offerto una buona prestazione classificandosi al nono posto con 306 colpi (70 77 82 77, +18), dopo essere stata al comando nel giro iniziale. In media classifica Martina Flori, 23ª con 319 (81 76 79 83, +31), e Carlotta Ricolfi, 27ª con 323 (80 79 82 82, +33). Il titolo è stato appannaggio con 294 colpi (76 71 73 73, +6) della danese Nanna Koerstz Madsen, che ha approfittato del cedimento dell’inglese Annabel Dimmock, con la quale condivideva la leadership e finita quinta con 301 (+13) dopo un 81 (+9). Al secondo posto con 297 (+9) la svizzera Albane Valenzuela, al terzo con 298 (+10) la francese Shannon Aubert e al quarto con 300 (+12) la spagnola Natalia Escuriola. Nella graduatoria a squadre ha avuto la meglio la Francia (Shannon Aubert, Mathilda Cappeliez, Anyssia Herbaut) con 595 colpi (+19) che nel giro finale ha sorpassato la Spagna (598, +22). Bronzo per la Danimarca (606, +30), quindi nell’ordine Inghilterra (607, +31), Olanda (610, +34) e Svizzera (613, +37). Al nono posto l’Italia (623, +47). La compagine maschile è stata accompagnata dall’allenatore Alberto Binaghi, quella femminile dall’allenatore Gianluca Crespi. Terzo giro – La compagine italiana  maschile (Edoardo Raffaele Lipparelli 77 70 78, Guido Migliozzi 74 71 72, Renato Paratore 72 74 73, Lorenzo Scalise 71 76 79) è rimasta al comando con 655 colpi (215 215 223, +7) nell’European Nations Championship, che si sta disputando sul percorso del Real Club de Golf Sotogrande (par 72), nei pressi di Cadice in Spagna. Gli azzurri, che stanno facendo corsa di testa, hanno mantenuto inalterato il vantaggio di quattro colpi sulla compagine seconda classificata, l’Irlanda (659, +11) e ne hanno cinque su Scozia e Danimarca (660, +12). Al quinto posto con 662 (+14) la Spagna, al sesto con 663 (+15) l’Olanda e al settimo con 664 (+16) la Francia. Nella classifica individuale sono al vertice con 215 colpi l’olandese Lars Keunen (71 74 70, -1) e lo spagnolo Mario Galiano (75 67 73), ma saranno in corsa per il titolo Guido Migliozzi (nella foto), terzo con 217 (+1) e Renato Paratore, sesto con 219 (+3), alla pari con il belga Kevin Hesbois, con il danese Niklas Noergaard Moeller e con l’olandese Robbie Van West. Chances, naturalmente, anche per l’irlandese Jack Hume e per lo scozzese Neil Bradley, quarti con 218 (+2). Sono a metà classifica Edoardo Raffaele Lipparelli, 26° con 225 (+9), e Lorenzo Scalise, 28° con 226 (+19), chiamati comunque a dare il loro importante contributo alla causa azzurra, essendo validi per la graduatoria tre score su quattro giornalieri. Nel campionato femminile Virginia Elena Carta è ottava con 229 (70 77 82, +13), Martina Flori 17ª con 236 (71 76 79, +20), e Carlotta Ricolfi 26ª con 241 (80 79 82, +25). L’inglese Annabel Dimmock (220 – 73 68 79, +4) è stata raggiunta in vetta dalla danese Nanna Koerstz Madsen (76 71 73), ma nella lotta per il successo dovranno guardarsi dalla spagnola Luna Sobron, terza con 222 (+6), dalla svizzera Albane Valenzuela e dalla francese Shannon Aubert, quarte con 223 (+7). Per il primato nella classifica a squadre ci sarà una gran volata tra la Spagna, leader con 445 (147 146 152,  +13), e Inghilterra e Francia, seconde con 447 (+15). Seguono la Danimarca (456, +24), l’Olanda (461, +29), la Svizzera (462, +30), e il Galles (463, +31). L’Italia è nona con 646 (+32). La compagine maschile è accompagnata dall’allenatore Alberto Binaghi, quella femminile dall’allenatore Gianluca Crespi.   Secondo giro – La squadra italiana maschile ((Edoardo Raffaele Lipparelli 77 70, Guido Migliozzi 74 71, Renato Paratore 72 74, Lorenzo Scalise 71 76) ha mantenuto il comando nella classifica a squadre dell’European Nations Championship, che si sta disputando sul percorso del Real Club de Golf Sotogrande (par 72), nei pressi di Cadice in Spagna. Gli azzurri conducono con 432 (par) colpi, quattro di vantaggio sulla Spagna e sulla Scozia (436, +4), otto sull’Olanda (440, +8) e nove sulla Francia e sulla  Danimarca (441, +9). Per la graduatoria sono validi tre punteggi sui quattro giornalieri. E’ molto buona la prestazione complessiva dei quattro italiani che sono tutti entro l’11° posto: Migliozzi è quarto con 145 (+1), Paratore nono con 146 (+2), Lipparelli e Scalise undicesimi con 147 (+3). Al comando con 142 ( -2) lo spagnolo Marco Galiano (75 67) e lo scozzese Neil Bradley (71 71), seguiti  con 144 (par) dall’inglese Ryan Evans, mentre Migliozzi è alla pari con il francese Edgar Catherine, con il danese Nicolai Kristensen e con gli olandesi Lars Keunen e Robbie Van West. Nel campionato femminile Virginia Elena Carta (147 – 70 77, +3) è scesa dal primo al terzo posto, dove ha la compagnia della danese Nanna Koerstz Madsen, sorpassata dall’inglese Annabel Dimmock, leader con 141 (73 68, -3), e dall’iberica Luna Sobron, seconda con 144 (par). Al 18° posto con 157 (81 76, +13) Martina Flori e al 24° con 159 (80 79, +15) Carlotta Ricolfi. Nella graduatoria a squadre le azzurre sono in quarta posizione con 303 (+15) colpi precedute da Inghilterra (291, +3), Spagna (293, +5), e Francia (297, +9). Validi due score su tre giornalieri per la classifica. La compagine maschile è accompagnata dall’allenatore Alberto Binaghi, quella femminile dall’allenatore Gianluca Crespi.   Primo giro – L’equipe azzurra, nella classifica a squadre maschile, e Virginia Elena Carta, nell’individuale femminile, sono al comando nell’European Nations Championship, iniziato sul percorso del Real Club de Golf Sotogrande (par 72), nei pressi di Cadice. Nel torneo maschile l’Italia (Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore, Lorenzo Scalise) ha concluso in 217 (+1) colpi – validi tre risultati su quattro per la graduatoria – e precede la Francia e l’Olanda, seconde con 220 (+4), la Scozia, la Spagna e l’Irlanda, quarte con 221 (+5). Nell’individuale è in vetta con 70 (-2) il francese Edgard Catherine, seguito con 71 (-1) da Lorenzo Scalise, dall’olandese Lars Keunen e dallo scozzese Neil Bradley. In quinta posizione con 72 (par) Renato Paratore, in 12ª con 74 (+2) Guido Migliozzi e in 40ª con 77 (+5) Edoardo Raffaele Lipparelli. Nel campionato femminile Virginia Elena Carta ha concluso in 70 (-2), unica giocatrice sotto par. Ha distanziato di tre colpi le inglesi Annabel Dimmock e Sarah-Jane Boyd e la spagnola Luna Sobron (73, +1) e di quattro la l’elvetica Albane Valenzuela, l’inglese Gabriella Cowley e l’iberica Natalia Escuriola. Al 19° posto con 80 (+8) Carlotta Ricolfi e al 26° con 81 (+8) Martina Flori. Nella classifica a squadre è al vertice l’Inghilterra (146, +2) con il minimo vantaggio sulla Spagna (147, +3). Terza l’Italia con 150 (+6) e al quarto posto con 153 (+9)  Svizzera, Francia, Olanda e Galles. La squadra maschile è accompagnata dall’allenatore Alberto Binaghi, quella femminile dall’allenatore Gianluca Crespi.   Prologo – Ancora un impegno in Spagna per gli azzurri che prenderanno parte all’European Nations Championship (5-8 marzo) in programma sul percorso del Real Club de Golf Sotogrande, nei pressi di Cadice. La squadra maschile è composta da Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore e da Lorenzo Scalise ed è accompagnata dall’allenatore Alberto Binaghi, Fanno parte della formazione femminile Virginia Elena Carta, Martina Flori e Carlotta Ricolfi, che saranno seguite dall’allenatore Gianluca Crespi. Entrambi i tornei si svolgono sulla distanza di 72 buche con classifica a squadre (validi tre risultati su quattro per i ragazzi e due su tre per le ragazze) e individuale.