fbpx

Finale QS Senior Tour: Mauro Bianco (7°) manca la “full card” per un solo colpo

  04 Febbraio 2016 News
Condividi su:
Mauro Bianco, settimo con 287 colpi (73 70 72 72, +3) ha mancato per un solo colpo la “full card” per il Senior Tour 2016.
Nella finale della Qualifying School, disputata sulla distanza di 72 buche al Pinta Course (par 71) del  Pestana Golf Resort, a Lagoa in Portogallo, ne erano in palio cinque che sono andate al vincitore con 282 colpi (69 68 73 72, -2), l’inglese Gary Marks (nella foto di Getty Images), allo statunitense Barry Conser, secondo con 283 (-1), all’irlandese Brendan McGovern e allo svedese Magnus P. Atlevi, terzi con 284 (par).
Per l’assegnazione della quinta si è dovuti ricorrere a uno spareggio tra il canadese Ken Tarling, che ha prevalso, e il dilettante inglese Brad Smith, che avevano concluso appaiati in quinta posizione con 286 (+2).
In una giornata molto ventosa Marks ha rimontato dal secondo posto con un 73 (+2) dovuto a tre birdie e a cinque bogey e Bianco, 11° dopo tre turni, ha concluso in 72 (+1) con quattro birdie e cinque bogey di cui l’ultimo alla buca 17 gli ha impedito di agganciare Tarling e Smith per il playoff.
TERZO GIRO – Mauro Bianco, 11° con 215 colpi (73 70 72, +2), ha recuperato altre undici posizioni e si è messo in corsa per una delle cinque ‘carte’ a tempo pieno per il Senior Tour Europeo in palio nella finale della Qualifying School, che si conclude con la disputa delle ultime 18 buche, sulle 72 in programma, al Pinta Course (par 71) del  Pestana Golf Resort, a Lagoa in Portogallo.
Ha mantenuto la leadership lo svedese Magnus P. Atlevi (208 – 68 68 74, -5), ma il suo vantaggio si è ridotto a un solo colpo sullo statunitense Chris Hunsucker e sull’inglese Gary Marks (209, -4). Al quarto posto con 210 (-3) l’americano Jimmy Carter, al quinto con 211 (-2) il canadese Ken Tarling e l’irlandese Brendan McGovern e al settimo con 213 (+2) l’inglese Mark Wiggett e lo statunitense Barry Conser.
Atlevi (nella foto di Getty Images) ha palesato le sue difficoltà con sei birdie, a fronte di tre bogey, per il 74 (+3) di giornata e Bianco, pur cedendo un colpo al par con tre birdie e quattro bogey, ha comunque tratto giovamento dal 72 (+1). Al termine della gara, in caso di più giocatori al quinto posto, verrà effettuato uno spareggio.
SECONDO GIRO – Mauro Bianco è salito dal 31° al 22° posto con 143 colpi (73 70, +1) nella seconda giornata della Qualifying School del Senior Tour europeo che si sta svolgendo, sulla distanza di 72 buche, al Pinta Course (par 71) del  Pestana Golf Resort, a Lagoa in Portogallo.
Nuovo leader con 134 (68 66, -8) è lo svedese Magnus P. Atlevi, che ha tre colpi di vantaggio sull’inglese Gary Marks e sull’australiano Graham Banister (135, -5). In quarta posizione con 138 (-4) lo statunitense Chris Hunsucker, in vetta dopo un turno, in quinta con 139 (-3) altri due americani, Barry Conser e Clark Dennis e lo svedese Yngve Nilsson e in ottava con 140 (-2) gli inglesi Bob Cameron, Nigel Sweet e Mark Wiggett e lo statunitense Jimmy Carter.
Atlevi ha preso la testa con cinque birdie, senza bogey, per il 66 (-5), e Bianco ha recuperato con tre birdie e due bogey per il 70 (-1). Al termine della gara i primi cinque classificati avranno una ‘carta’ piena per il Senior Tour 2016.

PRIMO GIRO – Mauro Bianco è al 31° posto con 73 (+2) colpi dopo il primo giro della finale della Qualifying School del Senior Tour europeo che si sta svolgendo, sulla distanza di 72 buche, al Pinta Course (par 71) del  Pestana Golf Resort, a Lagoa in Portogallo.
Guida la graduatoria con 66 (-5) lo statunitense Chris Hunsucker, tallonato dall’irlandese Brendan McGovern (67, -4). Al terzo posto con 68 (-3) lo svedese Magnus P. Atlevi e l’americano Clark Dennis, al quinto con 69 (-2) gli inglesi Gary Marks, James Murphy, Bob Cameron e Andrew Sherborne, l’australiano Graham Banister, lo svedese Daniel Westermark e lo statunitense Barry Conser.
Chris Hunsucker ha realizzato cinque birdie, senza bogey, mentre Mauro Bianco ha avuto un cammino piuttosto accidentato con quattro birdie, altrettanti bogey e un doppio bogey. Al termine della gara i primi cinque classificati avranno una ‘carta’ piena per il Senior Tour 2016.