fbpx

FIG e Italy Golf & More: successo in Francia

Stand Italy Golf&More FIG
  17 Luglio 2016 News
Condividi su:

Italy Golf & More e la FIG hanno partecipato all’Open di Francia, a Le Golf National,  con uno stand promozionale  messo in buona posizione e piuttosto visibile nel Villaggio Commerciale dove vi erano ben 55 espositori fra i quali Marocco, Mauritius, Costa Brava, Antalya, Loira, Abu Dhabi, Cipro, Portogallo, Tenerife, Isole Canarie, Normandia e Medoc insieme all’Ente del Turismo Spagnolo

Erano presenti i Tour Operator francesi Parcours Voyages, Formigolf, Greens du Monde, Voyages Gallia, Golf Away, Golf en Privè e Bilyana, i gruppi Open Golf Club, Golfy, Le Club Golf e Premium Golf Club e le riviste specializzate Le Journal du Golf e Golf Magazine.

All’interno dello stand erano sistemati i desk delle Regioni ed il desk della Federazione Italiana Golf e della Ryder Cup 2022. Lo stand è stato arredato con pannelli riproducenti immagini di campi italiani e i loghi di Italy Golf & More, della FIG, della Ryder Cup e dell’Open d’Italia. Presenti rappresentanti delle Regioni Friuli Venezia Giulia (capofila), Emilia Romagna, Sicilia, Piemonte, Lombardia, Puglia e Liguria.

Nello stand, oltre alla Ryder Cup 2022, è stato promosso l’Open d’Italia (15-18 settembre, GC Milano). Nel corso del torneo gli espositori italiani hanno ricevuto la gradita visita dei rappresentanti della FIG impegnati in varie riunioni e di Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022.

Come in occasioni  precedenti è stato organizzato il concorso “Indovina gli Eagles” con in palio quattro soggiorni abbinati a green fee in diversi campi italiani. Il concorso ha avuto un buon successo e ci sono state circa 500 registrazioni di giocatori francesi.

Le proposte golfistico–turistiche italiane hanno ricevuto parecchia attenzione e possono aver un futuro grazie anche al supporto dei molti voli diretti sull’Italia programmati dai principali aeroporti francesi di Parigi, Lione e Bordeaux

E’ stato distribuito il catalogo di Italy Golf & More che, grazie alla presenza nel progetto della FIG, illustra l’intera offerta golfistico – turistica italiana con l’elenco dei  percorsi con almeno 18 buche abbinati alle principali attrazioni turistiche della nostra nazione. In tutto sono stati distribuiti circa 400 cataloghi e circa 250 flyer dell’Open d’Italia 2016.

Malgrado le condizioni ambientati non molto favorevoli nei quattro giorni di gara le presenze sono state circa 60.000, record della manifestazione.

Il mercato francese si conferma sicuramente estremamente interessante per l’Italia, soprattutto in questo momento di difficoltà del Nord Africa storicamente meta classica per le vacanze dei giocatori francesi. I golfisti transalpini sono più di 500.000 e la Francia, per potere d’acquisto e vicinanza geografica dovrebbe essere uno dei nostri primi mercati di interesse. E’ necessario, pertanto, dare continuità alle operazioni promozionali in questa nazione, lavorare molto di più con i Tour Operator presenti e collaborare con le riviste golf presenti sul territorio.