fbpx

Evian Masters: Lewis all’attacco 24ª Sergas, 91ª Luna

  26 Luglio 2012 News
Condividi su:

Giulia Sergas ha concluso in 71 (-1) colpi il primo giro e si è collocata al 24° posto nel primo giro dell’Evian Masters, il prestigioso torneo che si svolge sul tracciato dell’Evian Masters GC (par 72) a Evian-Les-Bains in Francia. Difficoltà per Diana Luna, 91ª con 76 (+4). La gara è stata il fiore all’occhiello del Ladies European Tour, ma ora è passata praticamente nelle mani del LPGA Tour, e l’anno prossimo diventerà il quinto major femminile, stravolgendo i canoni rituali che limitano questo tipo di gare a quattro. E’ partita con grande decisione la statunitense Stacy Lewis (nella foto), numero tre mondiale, che ha preso il comando con 63 (-9) colpi, e che è inseguita da due coreane: Hee Young Park, seconda con 65 (-7), e Il Hee Lee, terza con 66 (-6). Seguono con 67 (-5) la colombiana Mariajo Uribe e la giapponese Mika Miyazato e con 68 (-4) Paula Creamer e la cinese Shanshan Feng. Sono in alta classifica la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Jiyai Shin, ottave con 69 (-3), l’australiana Karrie Webb e la spagnola Azahara Muñoz, 17.e con 70 (-2). La statunitense Cristie Kerr e la nipponica Ai Miyazato, campionessa uscente, hanno lo stesso score della Sergas, mentre la taiwanese Yani Tseng, leader mondiale, ha confermato il suo momento poco brillante terminando con il medesimo 76 della Luna.

 

La Lewis, 27 anni e tre titoli nel LPGA comprensivi di un major, ha segnato nove birdie dei quali sette consecutivi a iniziare dalla buca 5. Per la Sergas quattro birdie e tre bogey; per la Luna un birdie e cinque bogey. La prima edizione dell’Evian Masters si è svolta nel 1994 con la partecipazione di 78 concorrenti, passate a 90 nel 2007 e 111 nel 2010. Come detto, dal prossimo anno diventerà un major con il nome di The Evian Championship. Per l’occasione il campo subirà delle varianti: i green verranno ampliati e alcune caratteristiche cambieranno per renderlo più consono a tale tipo di gara. Tra le giocatrici che hanno ricevuto un invito c’è anche Cheyenne Woods, figlia del fratellastro di Tiger Woods, che non ha la ‘carta’ per il LPGA Tour e che non è nemmeno del Rolex ranking: si è comunque ben comportata e si trova al 24° posto. Il montepremi di 3.250.000 dollari (E 2.496.170) è il più altro a livello mondiale per un torneo femminile alla pari con quello dell’US Womens Open.   I risultati