fbpx

Evian Masters: coppia al vertice recupera Giulia Sergas

  28 Luglio 2012 News
Condividi su:

  Giulia Sergas, 33ª con 212 (71 72 69, -4), ha guadagnato quindici posizioni grazie a un parziale di 69 (-3), nel terzo giro dell’Evian Masters, il prestigioso torneo che si conclude con la disputa del quarto sul tracciato dell’Evian Masters GC (par 72) a Evian-Les-Bains in Francia. Sarà un finale molto combattuto perché almeno diciotto concorrenti racchiuse nell’arco di quattro colpi, tra le quali vi sono quasi tutte le migliori, possono aspirare al titolo. In vetta alla graduatoria la statunitense Stacy Lewis (205 – 63 69 73, -11) ha rallentato notevolmente con un 73 (+1) ed è stata raggiunta dalla coreana Inbee Park (71 64 70). E’ salita dal  14° al terzo posto con 206 (-10) l’australiana Karrie Webb, affiancata da Natalie Gulbis e dalla brillante amateur coreana Hyo-Joo Kim. Al sesto posto con 207 (-9) Cristie Kerr e al settimo con 208 (-8) otto concorrenti tutte potenzialmente, come la Kerr, in grado di vincere: Paula Creamer, la norvegese Suzann Pettersen, la cinese Shanshan Feng, la svedese Anna Nordqvist, la sudafricana Lee-Anne Pace, la spagnola Carlota Ciganda e le coreane Se Ri Pak e Hee Young Park. Ha chances anche la coreana Jiyai Shin, 15ª con 209 (-7). Più indietro l’iberica Azahara Muñoz, la paraguaiana Julieta Granada e Cheyenne Woods, figlia del fratellastro di Tiger Woods ammessa alla gara con un invito, 19.e con 210 (-6), e Ai Miyazato, campionessa uscente, 29.a con 211 (-5). La Lewis e la Park hanno distaccato il trio che le segue grazie a un birdie di entrambe sull’ultima buca. La Sergas (cinque birdie e due bogey per lei) ha giocato molto bene, cogliendo tutti i fairway e 17 green su 18, mandando più volte la palla a un paio di metri dalla bandiera. Non è stata molto assistita dal putter, che ha dovuto usare per 32 volte. Nel primo giro il gioco lungo aveva lasciato a desiderare, ma aveva effettuato buoni recuperi  chiudendo con un 71 (-1) grazie anche a 25 putt, mentre nel secondo sono stati 36 (score di 72, par). Non ha superato il taglio Diana Luna, 103ª con 152 (76 76, +8). Presente ad Evian-Les-Bains Massimo Scarpa, responsabile della squadra nazionale professionisti. La prima edizione dell’Evian Masters si è svolta nel 1994 con la partecipazione di 78 concorrenti, passate a 90 nel 2007 e a 111 nel 2010. Dal prossimo anno il torneo diventerà un major con il nome di The Evian Championship. Per l’occasione il campo subirà delle varianti: i green verranno ampliati e alcune caratteristiche cambieranno per renderlo più consono a tale tipo di gara. Il montepremi di 3.250.000 dollari (E 2.496.170) è il più altro a livello mondiale per un torneo femminile alla pari con quello dell’US Womens Open.   I risultati