fbpx

Evian Championship: primo major per Lydia Ko

  13 Settembre 2015 News
Condividi su:

Con un gran giro finale in 63 (-8) colpi e lo score di 268 (69 69 67 63, -16) la 18enne neozelandese Lydia Ko (nella foto) ha travolto le avversarie e ha conquistato il primo titolo major salendo sul gradino più alto del podio nell’Evian Championship, il quinto e ultimo torneo stagionale del grande slam femminile disputato sul percorso dell’Evian Resort Golf Club (par 71), a Evian-les-Bains in Francia.   Hanno accusato distacchi consistenti la statunitense Lexi Thompson, seconda con 274 (-10), la cinese Shanshan Feng, terza con 276 (-8), le coreane Ilhee Lee e Mi Hyang Lee, quarte con 277 (-7), quest’ultima leader nei primi tre turni. Al sesto posto con 278 (-6) l’americana  Alison Lee e la sudafricana Lee-Anne Pace e all’ottavo con 279 (-5) la coreana Inbee Park. Al 16° con 281 (-3) la statunitense Stacy Lewis e al 38° con 287 (+3) l’australiana Karrie Webb che ha mancato l’occasione per vincere il sesto major diverso in carriera, peraltro già detentrice del record unico di averne incamerati cinque differenti.   La Ko ha marciato sicura con otto birdie, senza bogey, e ha portato a nove i titoli nel LPGA Tour, dei quali i primi due conquistati nello status di dilettante. Alla gara non hanno partecipato giocatrici italiane.   TERZO GIRO – La coreana Mi Hyang Lee (203 – 66 67 70, -10) ha mantenuto il comando anche nel terzo giro dell’Evian Championship, il quinto major stagionale femminile che si sta disputando sul percorso dell’Evian Resort Golf Club (par 71), a Evian-les-Bains in Francia.   L’andatura della leader non è stata fluida come in precedenza (parziale di 70, -1 con quattro birdie e tre bogey) al contrario di quanto hanno mostrato Lexi Thompson, che si è portata al secondo posto con 204 (-9) con un 66 (-5, con sei birdie e un bogey), e la neozelandese Lydia Ko, numero due mondiale, salita al terzo con 205 (-8) grazie a un 67 (-4, con cinque birdie e un bogey), dove è affiancata da Morgan Pressel. Saranno in lotta per il titolo nel turno conclusivo anche la coreana Amy Yang, la danese Nicole Broch Larsen e la cinese Shanshan Feng, quinte con 206 (-7), e le altre due coreane Eun-Hee Ji e Il Hee Lee, ottave con 207 (-6).   Sono fuori gioco la coreana Inbee Park, numero uno del Rolex ranking, 16ª con 211 (-2), Stacy Lewis, numero tre, 29ª con 213 (par), e l’australiana Karrie Webb, 36ª con 215 (+2), che ha mancato l’occasione per vincere il sesto major diverso in carriera, peraltro già detentrice del record unico di averne incamerati cinque differenti. Alla gara non prendono parte giocatrici italiane. Il montepremi è di 3.250.000 dollari.  

SECONDO GIRO – La coreana Mi Hyang Lee è rimasta da sola al comando con 133 (66 67, -9) colpi nell’Evian Championship, il quinto major stagionale femminile che si sta disputando sul percorso dell’Evian Resort Golf Club, a Evian-les-Bains in Francia. Sono subito dietro Morgan Pressel, seconda con 134 (-8), la danese Nicole Broch Larsen, terza con 135 (-7), e la cinese Shanshan Feng, quarta con 136 (-6).

  Al quinto posto con 138 (-4) Lexi Thompson, che affiancava la Lee dopo un turno, la thailandese Pornanong Phatlum, le coreane Amy Yang, Il Hee Lee e In-Kyung Kim e la neozelandese Lydia Ko, numero due mondiale, in recupero e decisa a far valere le sue pretese.   In ritardo la coreana Inbee Park, numero uno del Rolex Ranking, 20ª con 141 (-1), Stacy Lewis, numero tre, 32ª con 143 (+1), e l’australiana Karrie Webb (nella foto), 45ª con 145 (+3), che non ha più chances per poter vincere il sesto major diverso in carriera, peraltro già detentrice del record unico di averne incamerati cinque differenti. Alla gara non prendono parte giocatrici italiane. Il montepremi è di 3.250.000 dollari.   PRIMO GIRO – La statunitense Lexi Thompson e la coreana Mi Hyang Lee  guidano la graduatoria con 66 (-5) colpi nell’Evian Championship, il quinto major stagionale femminile iniziato sul tracciato dell’Evian Resort Golf Club, a Evian-les-Bains in Francia.   Al terzo posto con 67 (-4) la coreana Eun-Hee Ji, la thailandese Pornanong Phatlum e la statunitense Gerina Piller, al 12° con 69 (-2) la neozelandese Lydia Ko, numero due mondiale, e al 26° con 71 (par) l’australiana Karrie Webb, (nella foto)  che ha l’occasione per vincere il sesto major diverso in carriera, peraltro già detentrice del record unico di averne incamerati cinque differenti. In ritardo la coreana Inbee Park, numero uno del Rolex Ranking, 40ª con 72 (+1), e Stacy Lewis, numero tre, 56ª con 73 (+2). Alla gara non prendono parte giocatrici italiane. Il montepremi è di 3.250.000 dollari.   Prologo – Nessuna giocatrice italiana sarà in campo all’Evian Resort Golf Club, a Evian-les-Bains in Francia, dove è in programma l’Evian Championship (10-13 settembre), il quinto major stagionale femminile nel quale difende il titolo la coreana Hyo Joo Kim. Non sarà la favorita, perché calamitano l’attenzione le prime tre proettes del Rolex Ranking, la coreana Inbee Park, numero uno, la neozelandese Lydia Ko e Stacy Lewis, che la seguono in graduatoria.   Tuttavia ci saranno  tante altre concorrenti in grado di prevalere  tra le quali meritano attenzione Paula Creamer, Lexi Thompson, Cristie Kerr, Michelle Wie, Brittany Lincicome, le coreane Chella Choi e So Yeon Ryu, la norvegese Suzann Pettersen, la cinese Shanshan Feng e la taiwanese Yani Tseng, ex leader mondiale e che sembra stia uscendo dalla profonda crisi che l’ha attanagliata per un paio i stagioni.   Da seguire in maniera particolare Karrie Webb (nella foto), la quale ha l’occasione per stabilire un record che sarebbe praticamente imbattibile. E’ l’unica ad aver vinto in carriera cinque major diversi, perché si è assicurata il Du Maurier Classic, completando il classico grande slam con il LPGA Championship, il Naibsco Championship e l’US Womens Open, poi quando il British Open ha sostituito il Du Maurier Classic si è imposta anche in quello. Ora ha la possibilità di arrivare a sei. Il montepremi è di 3.250.000 dollari.   I risultati