fbpx

Eurotour: trasferta in Australia per il Vic Open

Herbert Lucas GI
  05 Febbraio 2020 News
Condividi su:

L’European Tour è in Australia per la disputa dell’ISPS Handa Vic Open (6-9 febbraio), che si svolgerà in contemporanea con lo stesso evento nella versione al femminile sotto le sigle di LPGA Tour e ALPG Tour, sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, Creek Course), a Barwon Heads, dove non saranno in gara giocatori italiani.

Difende l’unico titolo fino ad ora conquistato sul circuito continentale lo scozzese David Law, 29enne di Aberdeen, che nel tentativo concedere il bis avrà soprattutto la forte concorrenza dei giocatori di casa, che sono ben 92, tra i quali si fanno preferire Lucas Herbert (nella foto), recente vincitore del Dubai Desert Classic, Wade Hormsby, Jason Scrivener, Marcus Fraser, Brett Rumford e Maverick Anticliff, dominatore del China Tour 2019 con tre successi e primo nella money list. Da non trascurare il neozelandese Ryan Fox, il cinese Haotong Li e il sudafricano Louis De Jager e da seguire l’australiano Min Woo Lee, fratello di Minjee Lee, numero nove mondiale e impegnata nella gara femminile, anche se è ben lungi ancora dall’emulare la sorella.

Il torneo è anche un’occasione per numerosi concorrenti saliti sul circuito attraverso il Challenge Tour o la Qualifying School quali l’inglese Matthew Jordan, il neozelandese Cormac Sharvin, l’olandese Darius Van Driel, il danese Benjamin Poke, il francese Robin Sciot-Siegrist, il finlandese Sami Valimaki e lo spagnolo Sebastian Garcia Rodriguez, cugino di Sergio Garcia. Il montepremi è di 970.000 euro.

Diretta su GOLFTV – L’ ISPS Handa Vic Open viene trasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it) con collegamenti ai seguenti orari: giovedì 6 febbraio e venerdì 7, dalle ore 5 alle ore 8; sabato 8, dalle ore 3,30 alle ore 9; domenica 9, dalle ore 2,30 alle ore 8. Eurosport 2: giovedì 6 febbraio e venerdì 7, diretta agli stessi orari: sabato 8 e domenica 9, differita dalle ore 23 alle ore 1. Commento di Maurizio Trezzi, Giovanni Magni e di Federico Colombo.