fbpx

Eurotour: scatta Gallacher 25° Manassero, 31° Gagli

  02 Febbraio 2013 News
Condividi su:

Lo scozzese Stephen Gallacher, (nella foto) con un giro in 62 (-10) colpi e lo score di 195 (63 70 62, -21), ha sorpassato il sudafricano Richard Sterne (198, -18) nell’Omega Dubai Desert Classic (European Tour) che si conclude sul percorso dell’Emirates GC (par 72) a Dubai, nell’Emirato Arabo. Ha perso cinque posizioni Matteo Manassero, 25° con 207 (66 71 70, -9), ne ha guadagnate undici Lorenzo Gagli, 31° con 208 (68 71 69, -8) ed è rimasto in bassa graduatoria Alessandro Tadini, 59° con 212 (70 71 71, -4).

Nel giro finale ha qualche possibilità di inserirsi nella lotta per il titolo il danese Thorbjorn Olesen, terzo con 200 (-16), mentre sette colpi sembrano troppi da recuperare per il trio al quarto posto con 202 (-14) formato dall’inglese Tommy Fleetwood, dal cileno Felipe Aguilar e dall’indiano Jeev Milkha Singh. Possono solo aspirare a migliorare la propria posizione l’inglese Lee Westwood, nono con 204 (-12), gli iberici Sergio Garcia, 19° con 206 (-10), e Rafael Cabrera Bello, campione uscente, che ha lo stesso score di Manassero, e prestazioni sotto tono dell’inglese Paul Casey e del thailandese Thongchai Jaidee, 38.i con 209 (-7).

Gallacher, 38 anni e un solo titolo nel circuito datato 2004 (Dunhill Links), si è espresso con due eagle e sei birdie. Manassero ha girato in 70 (-2) con cinque birdie, un bogey e un doppio bogey; Gagli in 69 (-3) con un eagle, tre birdie e due bogey; Tadini in 71 (-1) con due birdie e un bogey.

E’ uscito al taglio per la terza settimana consecutiva Edoardo Molinari, 120° con 148 (72 76, +4). Il montepremi è di 1.880.000 euro dei quali 309.232 andranno al vincitore.

Il torneo su Sky – La giornata finale del Dubai Desert Classic sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con collegamento dalle ore 10 alle ore 14 (canali Sky Sport 3 e 3 HD). Repliche dalle ore 19,30 e dalle ore 23,15 (Sky Sport Extra e HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.

I risultati