fbpx

Eurotour: Richard Sterne vince dopo quattro anni Lorenzo Gagli nono

  10 Febbraio 2013 News
Condividi su:

 

Lorenzo Gagli ha ottenuto un brillante nono posto con 270 colpi (67 68 68 67, -17), alla pari con il sudafricano Garth Mulroy, nel Joburg Open, il quarto dei sei tornei programmati dall’European Tour in Sudafrica con la collaborazione del Sunshine Tour disputato al Royal Johannesburg & Kensington di Johannesburg e dove Alessandro Tadini è terminato 65° con 284 (67 71 69 77, -3). Ha letteralmente dominato il sudafricano Richard Sterne (260 – 63 65 68 64, -27), che ha lasciato a sette colpi il connazionale Charl Schwartzel (267, -20). Al terzo posto con 268 (-19) il portoghese Ricardo Santos, il cileno Felipe Aguilar e il sudafricano George Coetzee, al sesto con 269 (-18) altri tre sudafricani, che erano in numero preponderante: Keith Horne, Thomas Aiken e Trevor Fisher jr, leader con il vincitore dopo 54 buche.

 

Sterne, 32enne di Pretoria, ha conquistato il sesto titolo nel circuito a distanza di quattro anni dal quinto, dopo aver perso quasi due anni per un serio infortunio. Ha tenuto un ritmo altissimo anche nel giro finale con un 64 (-8), miglior score di giornata realizzato pure da Santos, infilando otto birdie. In complesso ha segnato un eagle, 26 birdie e un solo bogey nel terzo giro, dopo 51 buche giocate. Gagli che in questa stagione è andato sempre in crescendo, ha condotto una gara molto regolare con poche sbavature e una media di 67,5 colpi. Ha chiuso con un 67 (-5) dopo sette birdie e due bogey. In tolale solo quattro bogey a fronte di 21 birdie. Nell’ultimo turno Tadini ha perso molte posizioni per una buca sbagliata, la 12ª  – par 4 – conclusa con un “8”, che ha portato lo score a 77 (+3) dopo tre birdie e quattro bogey. Non hanno superato il taglio Matteo Delpodio, 141° con 144 (73 71, +1), e Francesco Laporta, 172° con 147 (72 75, +4). Quest’ultimo ha la ‘carta’ per il Sunshine Tour ed era entrato nel field superando la prequalifica (sesto), Fuori anche il sudafricano Branden Grace, campione uscente, 107° con 142 (-1). I 210 concorrenti al via si sono alternati nei primi due turni sui due tracciati del club ospitante (East, par 72, e West, par 71), poi i 69 rimasti in gara hanno proseguito sull’East. A Sterne è andato un assegno di 206.050 su un montepremi di 1.300.000 euro.   Irisultati