fbpx

Eurotour: nell’Open de France s’impone Bernd Wiesberger Francesco Molinari sesto

  05 Luglio 2015 News
Condividi su:

Francesco Molinari si è reso ancora una volta autore di una bella prestazione testimoniata dal sesto posto con 280 colpi (70 69 70 71, -4) ottenuto nell’Alstom Open de France (European Tour) sul percorso de Le Golf National (par 71), a Guyancourt nei pressi di Parigi in Francia. Al 33° posto Alessandro Tadini con 288 (73 71 71 73, +4) e al 57° con 293 (72 73 71 77, +6) Edoardo Molinari.   E’ tornato al successo dopo tre anni l’austriaco Bernd Wiesberger (271 – 68 72 66 65, -13) – trentenne di Vienna (nella foto di Getty Images) che aveva siglato una doppietta nel 2012 – il quale con un gran giro finale in 65 (-6) ha letteralmente bruciato la concorrenza. Ha conquistato in extremis il secondo posto con 274 (-10) l’inglese James Morrison ed è terminato al terzo con 276 (-8) il sudafricano Jaco Van Zyl, che probabilmente, leader dopo tre turni, si attendeva di poter finalmente andare a segno nel circuito per dare un valore aggiunto al suo palmares dove figurano tredici titoli nel Sunshine Tour.   In quarta posizione con 277 (-7) il tedesco Martin Kaymer, che è stato a lungo sulla scia di Wiesberger prima di affondare con un doppio bogey, in quinta con 279 (-5) lo spagnolo Rafael Cabrera Bello e in sesta, insieme a Molinari, anche il francese Michael Lorenzo Vera, l’inglese Andy Sullivan e lo statunitense Brendan Steele. In decima con 281 (-3) il thailandese Thongchai Jaidee e il tedesco Maximilian Kieffer, che ha ceduto vistosamente scendendo dalla seconda.   Wiesberger, che nel terzo giro si era resto autore di un 66 (-5), ha dato una svolta alla gara realizzando cinque birdie tra la quarta e la nona buca e in tal modo ha preso un vantaggio poi risultato decisivo. Ha proseguito in par e ha dato il tocco finale allo score con uno spettacolare putt per il sesto birdie alla 18. Ha ricevuto 500.000 euro su un montepremi di tre milioni di euro.   Morrison con quattro birdie per il 67 (-4) ha approfittato dell’andatura lenta di Van Zyl (due bogey per il 73, +2) e per l’inattesa debacle di Kaymer che dopo tre birdie ha chiuso, come detto, con un doppio bogey.   Francesco Molinari si è piazzato per la quarta volta tra i top ten nelle cinque gare affrontate quest’anno in Europa. Il 71 (par) con tre birdie e tre bogey è stato il punteggio più alto dei quattro turni, ma è solo statistica in una prestazione sopra le righe. Per Tadini 73 (+2) colpi con tre birdie e cinque bogey e per Edoardo Molinari 77 (+6) con due birdie, sei bogey e un doppio bogey. Non hanno superato il taglio, caduto a 146 (+4) Renato Paratore, 105° con 150 (78 72, +8), Matteo Manassero (78 73) e Andrea Pavan (78 73), 117.i con 151 (+9), e Marco Crespi, 141° con 155 (78 77, +13). Stessa sorte per l’inglese Lee Westwood, 71° con 147 (+5), e per il nordirlandese Graeme McDowell, campione in carica, 105° con Paratore.   TERZO GIRO – Francesco Molinari, nono con 209 colpi (70 69 70, -4), ha disceso la classifica di cinque gradini. ma è rimasto tra i “top ten” nell’Alstom Open de France (European Tour), in svolgimento sul percorso de Le Golf National (par 71), a Guyancourt nei pressi di Parigi in Francia. Il torinese accusa un ritardo di sei colpi dal nuovo leader, il sudafricano Jaco Van Zyl (203 – 68 71 64, -10), che rende abbastanza difficile, anche se non impossibile, un suo inserimento nella lotta per il titolo. Praticamente invariata la posizione di Alessandro Tadini, 38° con 215 (73 71 71, +2), e di Edoardo Molinari, 49° con 216 (72 73 71, +3).   Van Zyl, grazie a un ottimo 64 (-7), inizierà il turno conclusivo con due colpi di margine sul tedesco Maximilian Kieffer (205, -8), con tre sull’austriaco Bernd Wiesberger (206, -7) e con quattro sul tedesco Martin Kaymer, sul francese Victor Dubuisson e sull’inglese James Morrison (207, -6). Al settimo posto con 208 (-5) lo statunitense Brendan Steele e l’inglese Tyrrell Hatton e al nono, insieme a Molinari, il thailandese Thongchai Jaidee, rinvenuto dal 33° con un 65 (-6). E’ scivolato al 14° con 210 (-3) lo spagnolo Rafael Cabrera Bello, in vetta dopo 54 buche insieme a Kaymer e a Dubuisson.   Jaco Van Zyl, in grande spolvero, ha siglato il punteggio più basso del giro con sette birdie, senza bogey. Il 36enne di Kokstad non ha mai vinto nell’European Tour, però vanta 13 successi nel Sunshine Tour dove praticamente ha svolto quasi tutta la sua carriera.   Francesco Molinari è partito a buon ritmo con due birdie, ma prima del giro di boa il vantaggio sul campo si è ridotto a un colpo per due bogey e un birdie. Ha poi conservato il parziale di “meno 1” (70) con altri due birdie e due bogey. Per Alessandro Tadini 71 (par) colpi con tre birdie e tre bogey e stesso score per Edoardo Molinari con quattro birdie, due bogey e un doppio bogey. Non hanno superato il taglio, caduto a 146 (+4) Renato Paratore, 105° con 150 (78 72, +8), Matteo Manassero (78 73) e Andrea Pavan (78 73), 117.i con 151 (+9), e Marco Crespi, 141° con 155 (78 77, +13). Stessa sorte per l’inglese Lee Westwood, 71° con 147 (+5), e per il nordirlandese Graeme McDowell, campione in carica, 105° con Paratore. Il montepremi è di tre milioni di euro dei quali 500.000 euro gratificheranno il vincitore. Il torneo su Sky – La giornata finale dell’Alstom Open de France andrà in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamento sul canale Sky Sport 3 HD dalle ore 13,30 alle ore 18. Commento di Lia Capizzi e di Silvio Grappasonni.   SECONDO GIRO – Francesco Molinari è salito dal 12° al quarto posto con 139 (70 69, -3) e si trova a un colpo dal trio di testa nell’Alstom Open de France (European Tour), che si sta disputando sul percorso de Le Golf National (par 71), a Guyancourt nei pressi di Parigi in Francia.   Leader con 138 (-4) sono lo spagnolo Rafael Cabrera Bello (68 70), il tedesco Martin Kaymer (69 69) e il francese Victor Dubuisson (68 70), mentre Molinari ha la compagnia degli inglesi Tyrrell Hatton, Daniel Brooks, James Morrison e del sudafricano Jaco Van Zyl. Al nono posto con 140 (-2) il tedesco Maximilian Kieffer, l’austriaco Bernd Wiesberger e il cileno Felipe Aguilar.   A metà classifica Alessandro Tadini, 33° con 144 (73 71, +2), insieme al thailandese Thongchai Jaidee, ed Edoardo Molinari, 45° con 145 (72 73, +3) alla pari con il gallese Jamie Donaldson. Non hanno superato il taglio, caduto a 146 (+4) Renato Paratore, 105° con 150 (78 72, +8), Matteo Manassero (78 73) e Andrea Pavan (78 73), 117.i con 151 (+9), e Marco Crespi ,141° con 155 (78 77, +13). Stessa sorte per l’inglese Lee Westwood, 71° con 147 (+5), e per il nordirlandese Graeme McDowell, campione uscente, 105° con Paratore.   Francesco Molinari si è espresso con un parziale di 69 (-2) con quattro birdie e due bogey. Per Tadini 71 (par) colpi con tre birdie e tre bogey, per Edoardo Molinari e per Matteo Manassero 73 (+2) con identico cammino fatto di tre birdie, tre bogey e di un doppio bogey. Anche per Pavan 73 colpi con quattro birdie, quattro bogey e un doppio bogey, per Paratore 72 (+1) con tre birdie e quattro bogey e per Crespi 77 (+6) con un birdie, tre bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di tre milioni di euro dei quali 500.000 euro gratificheranno il vincitore.   Il torneo su Sky – L’Alstom Open de France va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamenti sul canale Sky Sport 3 HD ai seguenti orari: sabato 4 luglio, dalle ore 14 alle ore 18; domenica 5, dalle ore 13,30 alle ore 18. Commento di Lia Capizzi e di Silvio Grappasonni.     PRIMO GIRO – Non è terminato il primo giro dell’Alstom Open de France (European Tour) a causa del maltempo che ha fatto ritardare le partenze di due ore e trenta minuti sul percorso de Le Golf National (par 71), a Guyancourt nei pressi di Parigi in Francia.   Ha tenuto un buon ritmo Francesco Molinari, 14° con 70 (-1) nella classifica provvisoria, guidata con “-4” dal tedesco Maximilian Kieffer fermato dopo 14 buche come Renato Paratore, 26° con il par. Hanno concluso Edoardo Molinari, 45° con 72 (+1), Alessandro Tadini, 64° con 73 (+2), Andrea Pavan e Marco Crespi, 133.i con 78 (+7). Ha due buche a disposizione Matteo Manassero, 113° con “+5”, per recuperare qualcosa.   Sono giunti in club house anche l’austriaco Bernd Wiesberger, il francese Victor Dubuisson e il sudafricano Jaco Van Zyl, secondi con 68, mentre possono salire ulteriormente l’iberico Rafael Cabrera Bello e l’australiano Andrew Dodt, stesso “-3” ma una buca da giocare. Tra gli altri giocatori che hanno completato il turno sono al settimo posto con 69 (-2) colpi il tedesco Martin Kaymer, gli inglesi Simon Khan e Daniel Gaunt, l’indiano Anirban Lahiri e il francese Gregory Bourdy e hanno il medesimo 70 di Francesco Molinari anche l’inglese Danny Willett e il thailandese Thongcahi Jaidee. In 26ª posizione con 71 (par) il gallese Jamie Donaldson, in 45ª con “+1” alla buca 17 il nordirlandese Graeme McDowell, campione uscente, in 64° con “+2” l’inglese Lee Westwood,  anch’egli alla 17ª, e giornata da dimenticare per il thailandese Kiradech Aphibarnrat, 149° con 81 (+10).   Nelle 14 buche giocate Kieffer ha segnato sue birdie e un doppio bogey, mentre Francesco Molinari, dopo essere andato in vantaggio di due colpi sul par con due birdie in sei buche, ne ha perso uno completando il giro con altri due birdie e tre bogey. Il montepremi è di tre milioni di euro dei quali 500.000 euro gratificheranno il vincitore.   Il torneo su Sky – L’Alstom Open de France va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamenti sul canale Sky Sport 3 HD ai seguenti orari: venerdì 3 luglio, dalle ore 10,30 alle ore 13,30 e dalle ore 15,30 alle ore 18,30; sabato 4, dalle ore 14 alle ore 18; domenica 5, dalle ore 13,30 alle ore 18. Commento di Lia Capizzi e di Silvio Grappasonni.   PROLOGO – Francesco Molinari rientra dagli Stati Uniti per prendere parte all’Alstom Open de France (2-5 luglio) torneo dell’European Tour in programma sul tracciato de Le Golf National, a Guyancourt nei pressi di Parigi in Francia. Saranno in campo anche gli altri sei giocatori italiani con “carta”: Matteo Manassero, Edoardo Molinari, Marco Crespi, Alessandro Tadini, Andrea Pavan e Renato Paratore, che rientra dopo una breve pausa.   Difende il titolo il nordirlandese Graeme McDowell in una gara che per alcuni sarà la prova generale in vista dell’Open Championship, il terzo major stagionale che avrà luogo tra due settimane (St. Andrews, Scozia, 16-19 luglio). Nel field i tedeschi Martin Kaymer, desideroso di cancellare il taglio subito in casa nel BMW International Open, e Marcel Siem, gli inglesi, Lee Westwood, Danny Willett, Tom Lewis ed Eddie Pepperell, il gallese Jamie Donaldson, il francese Victor Dubuisson, l’austriaco Bernd Wiesberger, gli spagnoli Alvaro Quiros e Rafael Cabrera Bello, il belga Nicolas Colsaerts, i thailandesi Thongchai Jaidee e Kiradech Aphibarnrat e il nordirlandese Darren Clarke, capitano della selezione europea alla prossima Ryder Cup (2016).   Sarà tra i favoriti Francesco Molinari, che appare in ottima condizione e che nelle precedenti quattro gare disputate nel continente ha ottenuto tre piazzamenti tra i top ten compreso un secondo posto nell’Open de España. Per gli altri azzurri, tutti praticamente alle prese con un rendimento piuttosto discontinuo, l’obiettivo è di cambiare passo. Il montepremi è di tre milioni di euro.   Il torneo su Sky – L’Alstom Open de France andrà in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamenti sul canale Sky Sport 3 HD ai seguenti orari: giovedì 2 luglio e venerdì 3, dalle ore 10,30 alle ore 13,30 e dalle ore 15,30 alle ore 18,30; sabato 4, dalle ore 14 alle ore 18; domenica 5, dalle ore 13,30 alle ore 18. Commento di Lia Capizzi e di Silvio Grappasonni.   I risultati