fbpx

Eurotour: nell’Isps Handa Perth titolo a Thorbjorn Olesen ottima prova di Pavan (9°)

  26 Ottobre 2014 News
Condividi su:

Andrea Pavan ha concluso la sua ottima prestazione conquistando il nono posto con 278 colpi (71 70 67 70, -10) nell’Isps Handa Perth International (European Tour) sul percorso del Lake Karrinyup CC (par 72), a Perth in Australia, dove ha siglato il secondo titolo nel circuito il danese Thorbjorn Olesen (nella foto di Getty Images) con 271 (64 69 67 71, -17). Il romano, con i 21.695 euro guadagnati, non è riuscito tuttavia a portarsi entro i primi 110 classificati dell’ordine di merito che a fine anno conserveranno la ‘carta’ per l’European Tour 2015 e sicuramente con molti rimpianti per i colpi decisivi persi in dirittura d’arrivo. Olesen, 27enne di Furso che nel 2012 si era imposto nel Sicilian Open, dopo tre giri all’assalto ha preferito tenere una condotta molto prudente, ma il 71 (-1) è stato sufficiente per contenere la rimonta. peraltro tardiva, del francese Victor Dubuisson, secondo con 274 (-14), dopo un 66 (-6), miglior punteggio di giornata firmato anche all’australiano Wade Ormsby, che ha affiancato Pavan. L’inglese Mark Foster ha occupato con 276 (-12) la terza posizione e hanno concluso in quarta con 277 (-11) il danese Lucas Bjerregaard, gli australiani Steve Dartnall e Matthew Griffin, lo scozzese David Drysdale e l’inglese James Morrison. In ombra il sudafricano Charl Schwartzel, 15° con 279 (-9), e lo statunitense Jason Dufner, 23° con 282 (-6), entrambi vincitori di un major, mentre il terzo possessore di un titolo del grande slam, l’australiano Geoff Ogilvy, 81° con 145 (+1), è uscito al taglio, stessa sorte toccata a Edoardo Molinari, 94° con 146 (70 76, +2). Olesen, al quale la prodezza ha fruttato 198,300 euro su un montepremi di 1.200.000 euro, ha avuto qualche incertezza a metà tracciato, ma si è ripreso e ha messo insieme il 71 vincente con quattro birdie e tre bogey. Nessun errore per Dubuisson che ha realizzato sei birdie. Beffa finale per Pavan il quale dopo 15 buche aveva segnato sullo score sei birdie e un bogey, ma un altro bogey e un doppio bogey nelle ultime tre gli hanno tolto il terzo posto e la certezza di aver conservato della ‘carta’.

 

Terzo giro – Continua a salire Andrea Pavan, da 35° a 13° con 208 colpi (71 70 67, -8), dopo aver iniziato la gara dal 53° posto, nell’Isps Handa Perth International (European Tour) sul percorso del Lake Karrinyup CC (par 72), a Perth in Australia, dove Edoardo Molinari, 94° con 146 (70 76, +2) è uscito al taglio dopo due giri.

E’ tornato al comando il danese Thorbjorn Olesen con 200 (64 69 67, -16), già in vetta dopo 18 buche, che si è assicurato un vantaggio di tre colpi sul coreano Sihwan Kim (203, -13). Per aspirare al successo dovranno sperare in un cedimento del leader, 27enne di Furso con un titolo nel circuito (Sicilian Open, 2012), l’inglese James Morrison, terzo con 204 (-12), lo statunitense Peter Uihlein, quarto con 205 (-11), lo scozzese David Drysdale e l’australiano Richard Green, quinti con 206 (-10). Sembra fuori il sudafricano Charl Schwartzel, settimo con 207 (-9), e appaiono troppi gli otto colpi di ritardo di Victor Dubuisson, 13° come Pavan, e i nove dello statunitense Jason Dufner, 19° con 209 (-7). Olesen ha tenuto un’andatura molto autoritaria sottolineata da un 67 (-5) dovuto a sei birdie e a un bogey. Pavan, che ha bisogno di un piazzamento in altissima classifica per salvare la ‘carta’ e rimanere nell’European Tour, ha ottenuto lo stesso score con sette birdie e due bogey. Il montepremi è di 1.200.000 euro (196.300 euro per il vincitore). Il torneo su Sky -La giornata finale dell’Isps Handa Perth International sarà teletrasmessa in diretta, in esclusiva e in alta definizione dalla TV satellitare Sky, sul canale Sky Sport 2 HD, con collegamento dalle ore 4 alle ore 8. Replica dalle ore 21 (Sky Sport 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   Secondo giro – Andrea Pavan, da 53° a 35° con 141 (71 70, -3), ha recuperato posizioni ed è rimasto in gara nell’Isps Handa Perth International, mentre Edoardo Molinari, da 38° a 94° con 146 (70 76, +2) è uscito al taglio, caduto a 143 (-1). Sul percorso del Lake Karrinyup CC (par 72), a Perth in Australia, si è portato in vetta con 132 (66 66, -12), lo scozzese Peter Whiteford, 34enne di Kirkcaldy nel cui curriculum figurano tre successi nel Challenge Tour ormai lontani nel tempo. Al secondo posto con 133 (-11) il danese Thorbjorn Olesen, al terzo con 134 (-10) il coreano Sihwan Kim, al quarto con 135 (-9) l’inglese James Morrison e l’altro scozzese David Drysdale. E’ scivolato al sesto con 136 (-8) l’australiano John Wade, leader dopo un giro insieme a Olesen, e hanno rimontato il sudafricano Charl Schwartzel, da 14° a ottavo con 137 (-7), e il francese Victor Dubuisson, da 53° a nono con 138 (-6). Oltre a Schwartzel, vincitore del Masters (2011), hanno preso il via altri due major champions, lo statunitense Jason Dufner (PGA Championship, 2013), 18° con 140 (-4), e l’australiano Geoff Ogilvy (US Open, 2006), 81° con 145 (+1), che è rimasto fuori confermando il suo momento poco brillante. Whiteford ha realizzato il secondo 66 (-6) consecutivo con un eagle e quattro birdie e ad Olesen non è bastato un buon parziale di 69 (-3, con quattro birdie e un bogey) per difendere la sua leadership. Pavan, che ha iniziato dalla 10ª, ha condotto con prudenza e con un birdie la prima parte del tracciato, poi ha forzato un po’ il gioco, necessitandogli un risultato di alta classifica per salvare la ‘carta’. Sono arrivati tre birdie e due bogey (70, -2), l’ultimo a chiudere che gli è costato la 18ª piazza. Ha un po’ sorpreso il 76 (+4) di Edoardo Molinari, autore di un buon primo turno, che, dopo un birdie e due bogey a mezza strada, ha visto precipitare la situazione con tre bogey nelle ultime sei buche. Il montepremi è di 1.200.000 euro (196.300 euro per il vincitore). Il torneo su Sky – L’Isps Handa Perth International viene teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione dalla TV satellitare Sky, sul canale Sky Sport 2 HD, con i seguenti orari: sabato 25 ottobre, dalle ore 5 alle ore 9; domenica 26, dalle ore 4 alle ore 8. Repliche: sabato 25 ottobre, dalle ore 10,30 (Sky Sport 3 HD) e dalle ore 21 (Sky Sport 2 HD); domenica 26, dalle ore 21 (Sky Sport 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   Primo giro – Un australiano, John Wade, e un danese, Thorbjorn Olesen sono al comando con 64 (-8) colpi nell’Isps Handa Perth International, ultimo torneo dell’European Tour prima dell’inizio delle Final Series, le quattro gare conclusive della stagione che distribuiranno complessivamente 30,5 milioni di euro. Sul percorso del Lake Karrinyup CC (par 72), a Perth in Australia, sono partiti a discreta andatura Edoardo Molinari, 38° con 70 (-2), e Andrea Pavan, 53° con 71 (-1), quest’ultimo alla ricerca di un piazzamento in alta classifica per evitare di perdere la ‘carta’ per il circuito 2015. La coppia di testa è seguita con 66 (-6) dall’inglese Tom Lewis, dallo scozzese Peter Whiteford, dal coreano Sihwan Kim e dall’australiano Michael Sim. Altri tre giocatori di casa, Brett Rumford, Matthew Griffin e Jason Scrivener, sono al settimo posto con 67 (-3) insieme all’inglese Mark Foster, al francese Julien Quesne, allo scozzese David Drysdale e allo svedese Magnus A. Carlsson. Il sudafricano Charl Schwartzel, uno dei tre major champions in gara (Masters, 2011), è al 14° con 68 (-4), mentre lo statunitense Jason Dufner (PGA Championship, 2013) affianca Molinari e l’australiano Geoff Ogilvy  (US Open, 2006) è 101° con 73 (+1). Pavan condivide la posizione con il francese Victor Dubuisson. Wade, 46enne di Hobart (Tasmania) che nella sua parte di carriera in Europa ha ottenuto un titolo nel Challenge Tour (Ireland Ryder Cup, 2006), si è espresso con un eagle e sei birdie senza bogey, come peraltro ha fatto Olesen, 27enne di Furso con un successo nel tour maggiore (Sicilian Open, 2012), che ha infilato otto birdie. Molinari, al via dalla 10ª, ha realizzato due birdie di fila, ma nelle ultime tre buche, prima del giro di boa, è tornato in par con due bogey. Nel rientro ha recuperato due colpi sul campo con due birdie e poi ha fissato il 70 con un altro bogey e un birdie a chiudere. Pavan ha offerto un promettente avvio (buca 1) con due birdie sulle prime sette buche, quindi ha rallentato con due bogey, a fronte del terzo e ultimo birdie di giornata, rimanendo comunque sotto par. Il montepremi è di 1.200.000 euro (196.300 euro al vincitore). Il torneo su Sky – L’Isps Handa Perth International viene teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione dalla TV satellitare Sky, sul canale Sky Sport 2 HD, con i seguenti orari: venerdì 24 ottobre, dalle ore 5,30 alle ore 9,30; sabato 25, dalle ore 5 alle ore 9; domenica 26, dalle ore 4 alle ore 8. Repliche: venerdì 24 ottobre, dalle ore 10 e dalle ore 20,30 (Sky Sport 3 HD); sabato 25, dalle ore 10,30 (Sky Sport 3 HD) e dalle ore 21 (Sky Sport 2 HD); domenica 26, dalle ore 21 (Sky Sport 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   Prologo – Edoardo Molinari e Andrea Pavan prenderanno parte all’Isps Handa Perth International (23-26 ottobre), ultimo torneo dell’European Tour prima dell’inizio delle Final Series, le quattro gare conclusive della stagione che distribuiranno complessivamente 30,5 milioni di euro. Più modesto il montepremi sul percorso del Lake Karrinyup CC, a Perth in Australia, dove saranno in palio soltanto 1.200.000 euro (196.300 euro al vincitore), ma per alcuni partecipanti, tra i quali proprio Pavan, che stanno cercando in extremis di conservare la “carta” per il circuito 2015 anche pochi euro possono essere vitali. C’è attesa per la presenza di tre major champions, il sudafricano Charl Schwartzel, lo statunitense Jason Dufner e l’australiano Geoff Ogilvy, ma non saranno i favoriti in assoluto, poiché non sono al meglio della condizione. Difende il titolo il coreano Jin Jeong in un field che comprende, tra gli altri, i francesi Victor Dubuisson e Gregory Bourdy, gli inglesi Danny Willett e Tom Lewis, e gli australiani Greg Chalmers, Brett Rumford, Scott Strange, Craig Parry, Peter O’Malley e Richard Green. Tra i possibili candidati al titolo anche Edoardo Molinari, quest’anno per quattro volte tra i top ten e che, prima del 61° posto nell’Alfred Dunhill Campionship era terminato, nell’ordine, 13° nell’European Masters, undicesimo nel KLM Open e quarto nel Wales Open. Il torneo su Sky – L’Isps Handa Perth International verrà teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione dalla TV satellitare Sky, sul canale Sky Sport 2 HD, con i seguenti orari: giovedì 23 ottobre e venerdì 24, dalle ore 5,30 alle ore 9,30; sabato 25, dalle ore 5 alle ore 9; domenica 26, dalle ore 4 alle ore 8. Repliche: giovedì 23 ottobre e venerdì 24, dalle ore 10 e dalle ore 20,30 (Sky Sport 3 HD); sabato 25, dalle ore 10,30 (Sky Sport 3 HD) e dalle ore 21 (Sky Sport 2 HD); domenica 26, dalle ore 21 (Sky Sport 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   I risultati