fbpx

Eurotour: nell’Irish Open vince Ilonen. E. Molinari secondo va all’Open Championship

  22 Giugno 2014 News
Condividi su:

Il finlandese Mikko Ilonen ha vinto con 271 colpi (64 68 69 70, -13), dopo una corsa di testa, l’Irish Open, torneo dell’European Tour svoltosi al Fota Island Resort (par 71) di Cork in Irlanda, dove Edoardo Molinari (nella foto) ha regalato una grandissima prestazione conquistando il secondo posto con 272 (67 69 69 67, -12) a un solo colpo dal vincitore. Con questo risultato il torinese è entrato nel field del terzo major stagionale, l’Open Championship (17-20 luglio, Royal Liverpool GC), dove sarà in campo insieme al fratello Francesco e a Matteo Manassero. Sono terminati al 21° posto con 277 Marco Crespi (68 67 73 69, -7) e al 54° con 284 Andrea Pavan (71 71 70 72, par). E’ uscito al taglio per un colpo Matteo Manassero, 76° con 143 (70 73, +1), stessa sorte toccata con il medesimo score all’attesissimo nordirlandese Rory McIlroy. In un finale molto tirato hanno ottenuto la terza piazza con 273 (-11) gli inglesi Matthew Baldwin e Danny Willett, anche loro ammessi al major, e lo svedese Kristoffer Broberg. In sesta con 274 (-10) l’altro svedese Magnus A. Carlsson e il nordirlandese Graeme McDowell, che ha un po’ deluso se stesso e i propri fans, tradito in buona parte del putter. Nutrito il gruppo all’ottavo posto con 275 (-9) comprendente gli inglesi Ross Fisher, Chris Wood e Richard Finch, il nordirlandese Michael Hoey e i francesi Gary Stal e Gregory Bourdy. Ha tenuto l’irlandese Padraig Harrington, sempre seguitissimo dal pubblico, 14° con 276 (-8), e sono rimasti in ombra lo spagnolo Rafael Cabrera Bello, 26° con 278 (-6), l’inglese Paul Casey, 33° con 280 (-4), l’altro iberico Alvaro Quiros, 44° con 282 (-2), e il nordirlandese Darren Clarke, 58° con 285 (+1). Ilonen, 35enne di Lahti, ha conquistato il quarto titolo in carriera che gli ha reso 333.330 euro su un montepremi di due milioni di euro, rimanendo al comando sin dall’inizio, quarto giocatore a compiere un’impresa di questo tipo nella gara. Ha iniziato il giro finale con un colpo di margine su Danny Willett e ha dato corpo alle sue ambizioni con due birdie in quattro buche. I suoi avversari ho hanno avvicinato e anche messo sotto pressione, ma nella parte conclusiva ha potuto controllare la situazione dall’alto di due colpi di margine. Un bel brivido solo sull’ultima buca, quando con Molinari già in club house due colpi dietro, ha visto la sua pallina infilarsi nel bosco. Dopo un’uscita difficoltosa è riuscito a piazzare la palla sul green e con due putt ha festeggiato la vittoria con un bogey (70, -1), probabilmente mai tanto gradito. Willett, invece, dopo avergli lasciato via libera con un bogey alla 17 (71, par, con due birdie e due bogey) ha mancato in extremis il putt con cui avrebbe agganciato Molinari. L’inglese è stato protagonista soprattutto nella terza frazione quando ha stabilito con 63 (-8) il nuovo record del tracciato, in cui ha incluso, insieme a sei birdie, anche una “hole in one” centrando direttamente dal tee la buca 7 (par 3, metri 164). Il primato precedente lo aveva realizzato proprio Ilonen con un 64 (-7) in apertura. Molinari è stato sempre tra i top ten. Dopo il quinto posto in partenza e l’ottavo nei due turni centrali, ha iniziato in quarto giro con un bogey, ma dalla quinta buca ha innestato un marcia in più infilando cinque birdie (67, -4). Fuochi d’artificio in chiusura con due birdie (16 e 18) e un salvataggio dal bunker alla 17 che ha evidenziato tutta la sua grande classe. Per lui 222.220 euro e un bel salto nella money list (circa 30°). Crespi, quinto a metà torneo, è retrocesso nel terzo turno con un 73 (+2), poi ha mantenuto la 21ª posizione grazie a un parziale di 69 con due birdie e 16 par. Pavan ha finito in 72 (+1) con due birdie e tre bogey.   Terzo giro – Edoardo Molinari ha mantenuto l’ottavo posto con 205 colpi (67 69 69, -8) nell’Irish Open, torneo dell’European Tour che si conclude al Fota Island Resort (par 71) di Cork in Irlanda, dove il finlandese Mikko Ilonen ha mantenuto la leadership con 201 (64 68 69, -12). E’ scivolato dal quinto al 21° posto con 208 (68 67 73, -5) Marco Crespi e si è portato dal 60° al 48° con 212 (71 71 70, -1) Andrea Pavan. Ilonen, la cui andatura è apparsa meno fluida dei giri precedenti, è riuscito a sorpassare con un birdie in extremis (quattro birdie e due bogey nel suo parziale di 69, -2) l’inglese Danny Willett (202 – 73 66 63), arrivato in club house con notevole anticipo dopo un gran 63 (-8), record del campo, in cui ha incluso, insieme a sei birdie, anche una “hole in one” centrando direttamente dal tee la buca 7 (par 3, metri 164). Ha tenuto il passo il nordirlandese Graeme McDowell, terzo con 203 (-10), probabilmente l’avversario più pericoloso per i due che lo precedono, estremamente motivato e sostenuto dal pubblico. Hanno possibilità nella corsa al successo il paraguaiano Fabrizio Zanotti, l’inglese Matthew Baldwin, lo svedese Kristoffer Broberg e il francese Romain Wattel, quarti con 204 (-9), così come la matematica non le nega al gruppetto di Molinari che comprende anche lo svedese Magnus A. Carlsson, il danese Anders Hansen, il nordirlandese Gareth Maybin e l’inglese Simon Khan. Tagliati fuori l’irlandese Padraig Harrington e l’inglese Paul Casey, 15.i con 207 (-6), e prestazioni poco soddisfacenti degli spagnoli Rafael Cabrera Bello, 34° con 210 (-3), e Alvaro Quiros, alla pari con Pavan, e del nordirlandese Darren Clarke, 56° con 213 (par). E’ uscito Matteo Manassero, 76° con 143 (70 73, +1), stessa sorte toccata all’attesissimo nordirlandese Rory McIlroy con il medesimo score. Molinari ha marciato spedito con tre birdie in dieci buche, poi sono arrivati due bogey e un birdie (69). Crespi (73, +2) è stato sotto par per dodici buche con tre birdie e un doppio bogey, ma si è smarrito nel finale con tre bogey. Pavan, che sta tenendo un’andatura molto regolare, ha operato un bel recupero con tre birdie a chiudere dopo due bogey (70, -1). I primi tre giocatori in classifica che non hanno già i requisiti per disputare l’Open Championship (17-20 luglio, Royal Liverpool GC) entreranno nel field del major. Il montepremi è di 2.000.000 di euro. Il torneo su Sky – La giornata finale dell’Irish Open sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con collegamento domani, domenica 22 giugno, dalle ore 13 alle ore 17,30. Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa   Secondo giro – Marco Crespi, quinto con 135 colpi (68 67, -7), ed Edoardo Molinari, ottavo con 136 (67 69, -6), hanno tenuto un buon ritmo e sono rimasti tra i top ten nell’Irish Open, torneo dell’European Tour in svolgimento al Fota Island Resort (par 71) di Cork in Irlanda. Ha superato di misura il taglio Andrea Pavan, 60° con 142 (71 71, par) ed è uscito Matteo Manassero, 76° con 143 (70 73, +1), stessa sorte toccata all’attesissimo nordirlandese Rory McIlroy con lo stesso score. Il finlandese Mikko Ilonen ha mantenuto la leadership con 132 colpi (64 68, -10) e precede l’inglese Robert Rock, il francese Romain Wattel e il nordirlandese Graeme McDowell, secondi con 134 (-8). Crespi è affiancato dagli inglesi Matthew Nixon e Simon Khan e Molinari ha la compagnia del nordirlandese Gareth Maybin, dell’irlandese Padraig Harrington e del coreano Sihwan Kim. Ha guadagnato qualcosa l’inglese Paul Casey, 16° con 138 (-4), e hanno due colpi in più il nordirlandese Darren Clarke e gli spagnoli Alvaro Quiros e Rafael Cabrera Bello, 34.i con 140 (-2). Ilonen, 35enne di Lahti con tre vittorie nel circuito, ha rallentato rispetto al 64 (-7) del turno iniziale, ma è stato egualmente efficace con un 68 (-3) segnando cinque birdie e due bogey. Crespi è apparso in grande spolvero e ha infilato sei birdie, ma il punteggio è stato di 67 (-4) per una sola buca sbagliata (9ª) e finita con un doppio bogey. Molinari ha messo insieme quattro birdie e due bogey per il parziale di 69 (-2), Pavan ha bissato il 71 (par) iniziale con quattro birdie, due bogey e un doppio bogey e Manassero ha abbandonato la gara dopo un 73 (+2) con un birdie, un bogey e un doppio bogey. I primi tre giocatori in classifica che non hanno già i requisiti per disputare l’Open Championship (17-20 luglio, Royal Liverpool GC) entreranno nel field del major. Il montepremi è di 2.000.000 di euro. Il torneo su Sky – L’Irish Open viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con i seguenti orari: sabato 21 giugno, dalle ore 13,30 alle ore 17,30; domenica 22, dalle ore 13 alle ore 17,30. Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa   Primo giro – Edoardo Molinari, al quinto posto con 67 (-4) colpi, e Marco Crespi, al nono con 68 (-3), si sono messi in bella evidenza nella prima giornata dell’Irish Open, torneo dell’European Tour in svolgimento al Fota Island Resort (par 71) di Cork in Irlanda. Matteo Manassero è al 38° con 70 (-1) e Andrea Pavan al 59° con 71 (par). Gran giro del finlandese Mikko Ilonen in 64 (-7) e buona replica del tedesco Marcel Siem e degli svedesi Robert Karlsson e Magnus A. Carlsson, secondi con 66 (-5), così come dello stesso Molinari e dei suoi compagni di viaggio, l’inglese Matthew Baldwin, il danese Anders Hansen e l’olandese Daan Huizing. Ha lo stesso score di Crespi anche il nordirlandese Graeme McDowell, attesissimo alla prova così come il connazionale Rory McIlroy, che invece ha deluso terminando 125° con 74 (+3). Sicuramente meglio l’irlandese Padraig Harrington e l’inglese Paul Casey, 22.i con 69 (-2), e lo spagnolo Alvaro Quiros, alla pari con Manassero, mentre rischiano il taglio gli iberici Pablo Larrazabal e Rafael Cabrera Bello e il nordirlandese Darren Clarke, 80.i con 72 (+1). Ilonen, 35enne di Lahti con tre vittorie nel circuito, ha infilato otto birdie a fronte di un bogey. Molinari ha realizzato sei bridie e due bogey; Crespi quattro birdie e un bogey; Manassero tre birdie e due bogey e Pavan due birdie e altrettanti bogey. I primi tre giocatori in classifica che non hanno già i requisiti per disputare l’Open Championship (17-20 luglio, Royal Liverpool GC) entreranno nel field del major. Il montepremi è di 2.000.000 di euro. Il torneo su Sky – L’Irish Open viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con i seguenti orari: venerdì 20 giugno, dalle ore 11 alle ore 14 e dalle ore 16 alle ore 19; sabato 21, dalle ore 13,30 alle ore 17,30; domenica 22, dalle ore 13 alle ore 17,30. Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa   Prologo – Saranno quattro gli italiani presenti all’Irish Open (19-22 giugno), torneo dell’European Tour in programma al Fota Island Resort di Cork in Irlanda: Matteo Manassero, Edoardo Molinari, Marco Crespi e Andrea Pavan. C’è grande attesa per le prestazioni dei nordirlandesi Rory McIlroy e Graeme McDowell e degli irlandesi Darren Clarke, Padraig Harrington e Paul McGinley che calamiteranno l’attenzione generale.  I primi due sono i favoriti in un contesto che comprende anche gli spagnoli Alvaro Quiros, Pablo Larrazabal e Rafael Cabrera Bello, i francesi Thomas Levet, Gregory Bourdy e Raphael Jacquelin, gli inglesi Paul Casey e Tom Lewis, l’australiano Brett Rumford e i sudafricani Darren Fichardt e Jbe Kruger. Rientrano Matteo Manassero ed Edoardo Molinari. Il primo, dopo una serie di prestazioni a metà classifica e il taglio nel BMW PGA Championship, proverà a cambiare passo. Il secondo dovrà confermare i progressi della sua condizione di forma. Per Marco Crespi la necessità di uscire da una miniserie di tre tagli consecutivi, mentre Pavan, reduce dall’US Open, suo primo major, potrà verificare il peso di quell’esperienza sul suo rendimento. Il montepremi è di 2.000.000 di euro. Il torneo su Sky – L’Irish Open sarà teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con i seguenti orari: giovedì 19 giugno e venerdì 20, dalle ore 11 alle ore 14 e dalle ore 16 alle ore 19; sabato 21, dalle ore 13,30 alle ore 17,30; domenica 22, dalle ore 13 alle ore 17,30. Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa   I risultati