fbpx

Eurotour: nell’Hong Kong Open Manassero corre per il titolo

  17 Novembre 2012 News
Condividi su:

A una settimana dalla splendida vittoria nel Barclays Singapore Open, Matteo Manassero sarà nuovamente in corsa per il titolo nell’UBS Hong Kong Open, penultimo torneo stagionale dell’European Tour che si sta disputando sul percorso dell’Hong Kong Golf Club (par 70) a Fanling. Il 19enne veronese, infatti, grazie a un 64 (-6), miglior score di giornata, è salito dal 13° al terzo posto con 201 (67 70 64, – 9), affiancato dal cinese Lian-wei Zangh, con uno solo colpo di ritardo dai due leader, lo spagnolo Miguel Angel Jimenez (200 – 65 67 68, -10) e il neozelandese Michael Campbell (67 64 69). E’ in ottima posizione anche Lorenzo Gagli, l’altro italiano in gara, 13° con 205 (66 72 67, -5). Potranno dire la loro nel giro finale anche lo svedese Fredrik Andersson Hed, quinto con 202 (-8), l’irlandese Peter Lawrie e il danese Anders Hansen, sesti con 203 (-7), il francese Raphael Jacquelin, l’altro giocatore ad aver realizzato un 64 come Manassero, l’iberico Pablo Larrazabal, lo statunitense Matt Kuchar, lo scozzese Stephen Gallacher e l’australiano Marcus Fraser, ottavi con 204 (-6). Hanno lo stesso punteggio di Gagli anche l’indiano Jyoti Randhawa e il thailandese Thongchai Jaidee, e al 21° posto con 207 (-3) l’altro thailandese Taworn Wiratchant ed è salito dal 47° al 26° con 208 (-2) l’inglese Paul Casey. Ha tenuto un’andatura molto regolare Jimenez con due birdie e 16 par per il 68 (-2), meno lineare Campbell con tre bridie e due bogey per il parziale di 69 (-1). Il 43enne di origine maori, con otto titoli nel circuito, è praticamente quasi scomparso dalla scena dopo aver vinto un major, US Open Championship, nel 2005 ed è riapparso quest’anno con qualche buona prestazione e un terzo posto nel Portugal Masters. Manassero ha iniziato con un bogey che ha recuperato alla quarta buca per concludere le prime nove in par, poi si è scatenato nel rientro con un birdie alla 10ª e con una impressionante sequenza di un eagle e tre bogey dalla 13ª alla 16ª. Pulito il giro di Gagli con tre birdie per il 67 (-3). A sorpresa non ha superato il taglio dopo il secondo turno il nordirlandese Rory McIlroy, numero uno mondiale e campione uscente, 88° con 145 (+), stessa sorte toccata anche all’irlandese Padraig Harrington, 101° con 146 (+6), e all’americano John Daly, 107° con 147 (+7). Il montepremi è di 1.570.000 euro dei quali 260.638 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – La giornata finale dell’UBS Hong Kong Open sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva sulla piattaforma satellitare Sky con collegamento dalle ore 6 alle ore 10 (Sky Sport 2 e 2 HD). Repliche: dalle ore 15,30 (Sky Sport 2 e 2 HD) e dalle ore 21 (Sky Sport Extra e Extra HD).   I risultati